A+ A A-
 

Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal Hot

Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal

recensioni

titolo
Morbid Realms
etichetta
Testimony Records
Anno

PROVENIENZA: U.S.A. 

GENERE: Death Metal 

FFO: Bloodbath, Edge of Sanity, Dismember, Entombed, Grave 

LINE UP: 
Matt Moliti - vocals, guitars
Jon Lopez - guitars
Tyler Butkovsky - bass 
Sean Meyers - drums (session) 

TRACKLIST: 
1. Call of Ancient Gods [06:35] =ASCOLTA= 
2. Bound to Madness [04:36] 
3. Sworn to the Dead [03:48] 
4. Reanimated [04:03] 
5. Ripped from Hell [02:15] 
6. Loss of Existence [03:19] =ASCOLTA= 
7. Black Wings of Delirium [03:32] 
8. Obsessive Killing Disorder [03:49] 
9. Morbid Realms [05:33] 
10. Cemetery Slaughter [04:04] =ASCOLTA= 

Running time: 41:34 

opinioni autore

 
Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal 2019-12-05 18:05:16 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    05 Dicembre, 2019
Ultimo aggiornamento: 05 Dicembre, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sembrano provenire dritti dritti dalla Svezia ma sono invece americanissimi (dal New Jersey) i Sentient Horror, Death Metal band che con "Morbid Realms" arriva alla pubblicazione del secondo album, dopo "Ungodly Forms" del 2016 e l'EP "The Crypts Below" del 2018. E' una band, quella statunitense, che fino ad ora sembra non aver sbagliato un colpo, tanto che c'è sempre una discreta attesa per i loro lavori ora; "Morbid Realms" non disillude le attese, grazie ad una band che si conferma in stato di grazia e che è capacissima di scrivere brani molto, molto interessanti. L'influenza della vecchia scuola svedese è più che palese (la sacra triade Dismember/Entombed/Grave), ma a differenza della moltitudine di bands che si rifanno espressamente solo a quello stile, i Sentient Horror possono vantare una tecnica strumentistica decisamente di rilievo, tanto che non è strano trovare passaggi che rimandano ai primi lavori dei Bloodbath o, addirittura, agli Edge of Sanity di mr. Dan Swanö. A questo i Nostri aggiungo un'attitudine invidiabile ed una passione verso il genere che possiamo denotare ad ogni singola nota partorita da questa loro seconda fatica: pezzi come la title-track, "Bound to Madness" (la miglior a nostro avviso del lotto), "Ripped from Hell" (una vera e propria bordata, questa sì figlia della triade di cui sopra) ed "Obsessive Killing Disorder" sapranno di certo strappare un sorrisone a trentadue denti agli amanti del genere.
C'è tanto amore verso il Death Metal scandinavo di inizi anni '90 nei Sentient Horror, ma non ci si deve fermare solo a questo: grazie ai passaggi progressivi à la Edge of Sanity e ad un sapiente uso di fraseggi più melodici, la band del New Jersey riesce ad essere ancor più intrigante nello scorrere di una tracklist assolutamente priva di difetti. Ben fatto, davvero molto ben fatto!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Veritates: un debutto notevole tra heavy e power metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giovani e promettenti gli italiani Arcadia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I greci Rhodium realizzano un buon disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sons of Famine: Goatwhore meets Venom & Destroyer 666. E funziona tutto a dovere!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Molto interessante, seppur breve, il debut EP dei canadesi Unburnt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Congiura: quando la fenice rinasce dalle sue ceneri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia un buon prodotto Melodic Death/Black da parte della one man band Doom Rot
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Spiazza in un certo senso il sound dei Reptilium per quanto sia moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Iron Kingdom: Un metal molto classico fuori tempo massimo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Groove metal potente ed aggressivo quello firmato SxWxP
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla