A+ A A-
 

The Old Dead Tree: un Ep per ricordare un amico scomparso The Old Dead Tree: un Ep per ricordare un amico scomparso Hot

The Old Dead Tree: un Ep per ricordare un amico scomparso

recensioni

titolo
"The end"
etichetta
Season Of Mist
Anno

TRACKLIST:
1. Sorry (5:08)
2. Someone should know (The truth) (4:18)
3. Kids (4:03)
4. Raise (4:27)
5. The end... Again (4:57)

LINE-UP:
Manuel Munoz - Vocals and guitars
Nicolas Chevrollier – Guitars
Raphael Antheaume – Drums

Additional musicians:
Brice Guillon - Bass
Pierre Le Pape – Keys

opinioni autore

 
The Old Dead Tree: un Ep per ricordare un amico scomparso 2019-12-07 17:16:53 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    07 Dicembre, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pur essendo un appassionato di gothic metal, devo ammettere che non conoscevo i francesi The Old Dead Tree, band parigina attiva da fine anni ’90, la cui storia è stata segnata dal suicidio del primo batterista Frédéric Guillemot nel 1999. A distanza di 20 anni da allora, il gruppo ha deciso di ricordare il loro vecchio amico, tributandolo in questo E.P. intitolato semplicemente “The end”. Il disco è composto da 5 pezzi per una durata di poco inferiore ai 23 minuti. Come detto, non avevo mai avuto modo di ascoltare i The Old Dead Tree finora ed è stato per me un piacere scoprire una band capace di unire al classico gothic metal di scuola scandinava (Poisonblack et similia), un po’ della dark wawe degli anni ’80 (soprattutto The Cure, anche per una certa somiglianza nelle parti alte tra la voce del mitico Robert Smith e quella del validissimo Manuel Munoz) e mettendoci persino un pizzico di pop rock del genere più elegante e raffinato. Tutto gira attorno alla voce profonda, calda ed espressiva del singer (che se la cava anche molto bene con la chitarra); sinceramente lo preferisco quando si esprime sulle parti più basse, mentre non mi entusiasma quando si lascia andare al growling, che trovo un po’ fuori posto ed esagerato in questo contesto. Una parte importante, assieme alle chitarre, la hanno anche le tastiere che danno quel tocco freddo e decadente che questo genere musicale richiede. La musica dei The Old Dead Tree, infatti, trasmette quel sapore agrodolce, quella tristezza di fondo su cui è anche piacevole crogiolarsi ed indugiare; c’è romanticismo, c’è un alone di mistero, c’è oscurità e tenebra (“The end... Again” in tal senso è emblematica!), c’è insomma tutto quello che un disco di gothic metal richiede. Anime oscure, fate vostro questo “The end”, perchè i The Old Dead Tree non vi deluderanno.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Horned Almighty, in cerca di un pubblico più vasto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Satan Worship, é un "no" su tutta la linea.
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arckanum, custodi della nera fiamma dal 1993...
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debut album per il supergruppo internazionale Berzerker Legion
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hovmod, semper fidelis!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fosch, i bergamaschi ritornano con un nuovo interessantissimo lavoro!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Myrholt, un disco dispersivo che avrebbe potuto dare molto di piú.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, le uscite che non servono..
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il quarto capitolo delle raccolte dei Mesmerize
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Splendido capolavoro questo terzo album dei progsters americani Wilderun
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni tanto nel mondo del rock appare qualcosa di diverso: esordio per Zoran!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla