A+ A A-
 

Suggillation: quando non ci si rende conto che una produzione che suona come trent'anni fa sia fuori tempo massimo Suggillation: quando non ci si rende conto che una produzione che suona come trent'anni fa sia fuori tempo massimo Hot

Suggillation: quando non ci si rende conto che una produzione che suona come trent'anni fa sia fuori tempo massimo

recensioni

titolo
Revenge of the Monarch, the Kingdoom Cult
etichetta
Iron, Blood and Death Corporation
Anno

PROVENIENZA: Brasile 

GENERE: Death Metal 

FFO: Angelcorpse, Sarcófago, Morbid Angel, Blasphemy, Incantation 

LINE UP: 
Anderson Echeverria - vocals, bass 
Rafael JL Teles - guitars 
Johnny Carlos - drums 

TRACKLIST: 
1. JA Toft Sohne Und of Lucifer [04:33] 
2. Eternal Gunpowder Cloud at Sunset in Flames [04:09] 
3. Supermassive Black Hole - Demon of the Galaxy [06:27] 
4. Revenge of the Monarch [06:21] =ASCOLTA= 
5. Anarconarco Underworld [04:23] 
6. Sob a Fumaça da Vela Fina [07:15] 
7. Usurper of Souls [06:18] 
8. Endless Slaughter [03:17] 

Running time: 42:43 

opinioni autore

 
Suggillation: quando non ci si rende conto che una produzione che suona come trent'anni fa sia fuori tempo massimo 2020-01-12 16:46:45 Daniele Ogre
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    12 Gennaio, 2020
Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debut album per i brasiliani Suggillation, powertrio attivo dal 2014 e con all'attivo già un EP intitolato "Necro Suggillation Tantric Spawn", uscito nel 2016. Prodotto dalla messicana Iron, Blood and Death Corporation, "Revenge of the Monarch, the Kingdoom Cult" è un concentrato di old school Death Metal dalle tematiche sataniste, tanto care soprattutto a certe extreme bands sudamericane (vengono in mente in primis i Sarcófago, ovviamente); poco più di una quarantina di ,minuti in cui quello che viene a notarsi maggiormente è la spiccata abitudine della band brasiliana... e poco altro, purtroppo. Il punto è questo: come c'era da aspettarsi, i Suggillation puntano per il proprio lavoro ad una produzione che li avvicini quanto più possibile al Death seminale dei 90's, ma mentre per altre bands la cosa funziona grazie ad un buon bilanciamento - mi vengono in mente i Baleful Abyss, recensiti ieri -, "Revenge of the Monarch, the Kingdoom Cult" sembra in alcuni punti un disco amatoriale registrato alla bell'e meglio. E questo, sinceramente, è un peccato, perché in fondo i brani che compongono questo debut album non sarebbero di per sé male tutto sommato - troviamo qua e là qualche imperfezione nell'esecuzione... registrazione in presa diretta? -, ma la sensazione di star ascoltando quasi un demo in cassetta della prima metà degli anni '90, quando non tutti potevano avere i mezzi per una produzione degna di tal nome, è forte e diventa man mano sempre più sconfortante, tra la voce che copre troppo e la cassa della batteria che quasi scompare durante i blast beats.
Ai Suggillation un solo consiglio: siamo ormai nel 2020 (o 2019, visto che l'album è uscito lo scorso luglio), quindi lavori che suonino totalmente come roba uscita 30 anni fa o anche oltre, oggi, non hanno più senso. Idee di base buone ci sono e in "Revenge of the Monarch, the Kingdoom Cult" si intravedono pure, ma è la messa in pratica di tali idee che è da migliorare.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I capitolini Enemynside tornano con un thrash onestissimo e funzionante
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wormhole: quando lo Slam/Brutal incontra il Progressive Death di scuola canadese
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Eighty One Hundred: Heavy Metal fumante e melodico per la band campana!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Delirium: il solito Pagan Black Metal.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I canadesi Sophist sono rimandati al prossimo lavoro (di prossima uscita)
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto per gli americani Frogg, ma con qualcosa da migliorare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debut album discreto per i blackened death metallers americani Deadspawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante, seppur breve, il debut EP dei canadesi Unburnt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Congiura: quando la fenice rinasce dalle sue ceneri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia un buon prodotto Melodic Death/Black da parte della one man band Doom Rot
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla