A+ A A-
 

Da una costola dei Sodom ecco l'esordio dei Bonded Da una costola dei Sodom ecco l'esordio dei Bonded Hot

Da una costola dei Sodom ecco l'esordio dei Bonded

recensioni

gruppo
titolo
Rest in Violence
etichetta
Century Media Records
Anno

PROVENIENZA: Germania

GENERE: Thrash Metal 

TRACKLIST:
1.Godgiven =VIDEO= 
2.Suit Murderer =VIDEO=
3.Rest in Violence =LYRIC VIDEO= 
4.Je suis Charlie =VIDEO= 
5.The Rattle & the Snake
6.No Cure for Life
7.Where Silence Reverberates
8.Galaxy M7
9.Arrival
10.The Beginning of the End
11.To Each His Own
12.The Outer Rim

LINE-UP:
Bernemann Kost - Guitars
Markus (Makka) Freiwald - Drums
Ingo Bajonczak -Vocals
Marc Hauschild - Bass
Chris Tsitsis - Guitars

GUESTS:
Bobby "Blitz" Ellsworth - Vocals (track 3)
Christian "Speesy" Giesler - Bass (track 3)

opinioni autore

 
Da una costola dei Sodom ecco l'esordio dei Bonded 2020-01-24 19:06:37 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    24 Gennaio, 2020
Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Prima graditissima quanto spettacolare sorpresa del 2020: i Bonded. Il nome non vi dice nulla? Benissimo. Se, invece, vi nominassi due "sconosciutissimi" del thrash teutonico quali Bernd “Bernemann” Kost e Markus “Makka“ Freiwald, la questione cambia? Se sì allora benvenuti in questo gran debutto degli ex-Sodom che hanno deciso di mettersi in proprio dopo il licenziamento da parte dello "Squarta angeli". Per i restanti profani, tornate pure ad ascoltare lo Zecchino D'oro!
Il duo, dopo la succitata dipartita, senza battere ciglio, decide di rimboccarsi le maniche, impugnare di nuovo ascia e bacchette e devastare qualche testa con del sano, granitico e distruttivo buon vecchio thrash metal di quelli che ti fanno dire "Minc*ia!". Da qui parte il progetto Bonded e l'album di debutto "Rest in Violence", a mio avviso tra le uscite più interessanti con cui aprire questo 2020. Con Chris Tsitsis dei Suicidal Angels alla seconda chitarra, Marc Hauschild al basso ed un micidiale Ingo Bajonczak alla voce -tra l'altro impegnato anche negli Assassins con nientepopodimeno che Frank Blackfire dei Sodom-, l'album è un vero e proprio meteorite in faccia. Il tutto a testimonianza del fatto che Mr. Bernemann e Mr. Makka, anche senza il loro vecchio collega Tom, sanno il fatto loro: i riff scritti sono micidiali nel vero senso del termine, estremamente catchy e coadiuvati da un groove sostenutissimo e martellante. Cosa altro chiedere in un album thrash suonato a dovere?
Apprezzatissimo -e direi assolutamente sempre ben accetto- è l'intervento del mitico e leggendario Bobby "Blitz" degli Overkill e di Christian "Speesy" Giesler (ex-Kreator) al basso nella traccia "Rest in Violence" che, a buon diritto direi, si conferma come un vero e proprio pezzo di artiglieria tedesca che in live trasformerà il pit in un tritacarne: la voce di Bobby è quel lampo elettrico in più e la sezione ritmica fa piazza pulita delle orecchie dell'ascoltatore. Questo significa pestare come fabbri!
A parte qualche piccolo neo che si traduce in ripetitività di alcuni pezzi ed una conseguente poca personalità (“Je Suis Charlie”), l'intero full-length scorre a meraviglia e senza intoppi, neanche a volerli cercare. Tra pezzi tipicamente old school ed altri più improntati su una vena groove-melodica tipica dei tempi odierni, "Rest In Violence" segna l'inizio di quella che non è semplicemente "la costola dei Sodom" -da qui il titolo volutamente provocatorio- , ma di una band perfettamente amalgamata, con musicisti più che competenti e con un'energia travolgente e potente. Bentornati o benvenuti -fate voi- ragazzi!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Michael Thompson Band: un live di classe
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I russi Horror God colpiscono con le loro frenetiche dissonanze
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un nuovo lavoro dopo ventiquattro anni per i polacchi Funeral Cult
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Appena sufficiente la prova dei belgi Fractured Insanity: un risultato finale che delude
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo, agghiacciante Capitolo di Nott...
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Heavy/thrash dall'Australia con i Demonhead
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Se vi piacciono i Macabre, non potete perdervi i canadesi Tales of the Tomb
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un EP tutto sommato soddisfacente per i tech-death metallers canadesi Moosifix
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, un disco dispersivo che avrebbe potuto dare molto di piú.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, le uscite che non servono..
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il quarto capitolo delle raccolte dei Mesmerize
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla