A+ A A-
 

IL DOOM DELLA MENTE IL DOOM DELLA MENTE Hot

IL DOOM DELLA MENTE

recensioni

titolo
“A Vortex of Earthly Chimes”
etichetta
Black Widow Records
Anno

Line Up:

 

Kevin lawry: voce, chitarra, basso, tastiere

Darin McCloskey: batteria

 

Tracklist:

 

1 Ride The Storm

2 Watch The Waves

3 World Spins Out Of Key

4 Winter Slumber

5 Given Time  

opinioni autore

 
IL DOOM DELLA MENTE 2013-03-30 13:34:10 Michele Alluigi
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    30 Marzo, 2013
Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quando si parla di Black Widow Records si parla di musica da intenditori ed estimatori del grande rock progressive. L'etichetta genovese lancia infatti sul mercato il nuovo lavoro dei britannici Crowned in Earth, duo poliedrico dalle grandi doti compositive e fiero alfiere di un rock progressive arricchito anche da una certa “pesantezza” doom.
Quarantasette minuti di viaggio onirico divisi in 5 pezzi, tutti affondanti a piene mani nella grande scuola degli anni settanta, che tramite maestri come Genesis, Pink Floyd e Jethro Tull ha insegnato al mondo come il rock possa diventare un vero e proprio viaggio nella dimensione del sogno accompagnato dall'espressività delle sette note.
Non manca, come accennato sopra, anche la vena più doom ed esoterica; oltre alle tematiche decisamente “viaggiose” dei testi, il sound di questo gruppo possiede tutta la particolarità del grande doom di grandi nomi britannici come Black Sabbath e Cathedral, specialmente nell'uso del basso e della batteria per quanto riguarda i costrutti ritmici, nei quali sono predominanti, anche se il basso in particolare non si esenta dal concedersi qualche piccolo momento tutto per sé all'interno di questo immenso mare di musica.
Ma sono le chitarre le vere direttrici di questa magia polidimensionale, grazie a fraseggi ed arpeggi molto suggestivi (si ascolti “World Spins Out of Key” in particolare per capire), creano insieme alle tastiere degli effetti e delle atmosfere davvero suggestive.
Del resto si sa, anche se “di nicchia” queste sonorità godono di una schiera ben nutrita di fans, che non devono assolutamente farsi scappare i Crowned Earth.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un disco con ombre e luci per i Just Before Dawn di Anders Biazzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Diamond In The Rough - pop rock che ci riporta agli Eighties
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trishula: un come back davvero notevole per gli amanti dell'Aor!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Continua senza sosta la crescita degli Agony Face
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Angelic Desolation un EP fin troppo breve
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla