A+ A A-
 

La new age di Cristiano Roversi La new age di Cristiano Roversi Hot

La new age di Cristiano Roversi

recensioni

titolo
AntiQua
etichetta
Galileo Records
Anno

Special guest:

Aldo Tagliapietra – vocals and acoustic guitars

Bernardo Lanzetti – vocals

David Cremoni – electric guitars

Erik Montanari – acoustic guitars

Fabio Serra – electric guitars

Gigi Cavalli Cocchi – drums

James Larcombe –

Leonora – vocals

Mirko Tagliasacchi – fretless bass

 

Tracklist:

01. Morning in AntiQua

02. Tales from solitude suite

03. L’amore

04. Nessie revealed

05. Falling

06. Dimit tavern

07. Nirayed’s secret diary

08. AntiQua

09. AntiQua’s evening

 

Durata: 50’41

opinioni autore

 
La new age di Cristiano Roversi 2013-03-31 11:02:34 Raffaele Acampa
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Raffaele Acampa    31 Marzo, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni


Raffinato. Con questa piccola opera d’arte si presenta Cristiano Roversi, pluristrumentista, nonché compositore ed arrangiatore, già membro dei Moongarden e Submarine Silence. New age che affonda le radici nella musica classica e celtica, in cui il sapiente uso di synth scandisce le melodie di un mondo magico, soffuso, dove tutto scorre lentamente. La mente viaggia attraverso territori sconosciuti fatti di luci ed ombre che si intrecciano in una danza senza tempo. Cristiano si avvale di una schiera di talentuosi musicisti, tra cui mi salta subito all’occhio il nome di Gigi Cavalli Cocchi, storico batterista di Ligabue e Clandestino, che interpretano e recitano ad arte il mondo di AntiQua: la giusta colonna sonora per questa primavera ormai alle porte. Consigliato l’ascolto della suggestiva "Falling". La Galileo Records dimostra di avere l’occhio lungo non fermandosi solo al progressive, ma dando spazio a diverse e nuove realtà che vanno ad arricchire il panorama nazionale.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Damnation Gallery: l'inferno può attendere.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Synthetic: un mix di varie sonorità che potrebbe colpire più di qualche ascoltatore!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un "Best of" per ripercorrere la carriera di Mark Boals con le sue band
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con questo quarto album i Marche Funèbre mostrano una crescita esponenziale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un altro ritorno a lungo atteso con gli olandesi Arsebreed
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un debut album non propriamente per tutti quello dei Greybeard
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un po' troppi generi e sottogeneri convivono nel sound del debut album degli Aal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ai Memoremains serve una chitarra più protagonista
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prodotti del genere lasciano il tempo che trovano: tornano i Tension Rising!
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nyxem propongono un album interamente realizzato con sintetizzatori e suoni campionati
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Winter Nights: Un melodic death poco melodic e tanto death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla