A+ A A-
 

Winterblade si presenta con un particolare Viking Metal tutto da scoprire.  Winterblade si presenta con un particolare Viking Metal tutto da scoprire. Hot

 Winterblade si presenta con un particolare Viking Metal tutto da scoprire.

recensioni

titolo
Long Nights
etichetta
Autoproduzione
Anno

PROVENIENZA: U.S.A.

GENERE: Death Metal/ Viking Metal/ Folk Metal

LINE UP:
Alex Waters - All Instruments

TRACKLIST:
1. Sacrifice
2. Long Nights
3. Valhöll
4. Sonatorrek
5. Ironside
6. All-Father
7. The Walker
8. Power Struggle
9. The Last Fight
10. Shieldmaiden
11. An Adventurer Like You 

opinioni autore

 
Winterblade si presenta con un particolare Viking Metal tutto da scoprire. 2020-03-08 12:12:35 Marianna
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Marianna    08 Marzo, 2020
Ultimo aggiornamento: 08 Marzo, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Winterblade è un “one man-project” di Alex Waters. Tutto nasce nel 2018 da una canzone scritta dallo stesso come dedica alla sua ragazza, cui ne scaturirà, dopo vari rimaneggiamenti ed idee, l'album "Long Nights". Uscito il 6 Gennaio di quest'anno, si presenta come un prodotto frutto di più influenze storiche e musicali.

Fin dall'inizio notiamo come sia variopinta la creatività artistica di Alex Waters: le due canzoni iniziali appartengono a generi antitetici. Se il primo brano: “Sacrifice” ha sfumature più mistiche e quasi rituali, il secondo e title-track di questo lavoro, ha un carattere più duro, rockeggiante ,forte di quella voce sporca alla Zakk Wylde. Procedendo con l'ascolto si viene rapiti dalle molteplici sfaccettature dell'album: sebbene alla base vi siano le graffianti chitarre del Rock e del Metal, brani come “Sonatorrek”, ci danno una visione completa di Winterblade. Esso appare come progetto in cui anche attimi più intensi ed introspettivi, trovano il loro spazio e diventano funzionali alla narrazione della Storia. Alex Waters, infatti, vuole farci scoprire la storia ed il carattere dei popoli vichinghi: brutali, poetici ed anche estremamente miticizzati. Un viaggio percorso attraverso lo studio di poeti come Snorri Sturluson e Egill Skallagrímsson.
Dal punto di vista musicale, risulta davvero apprezzabile come le sonorità Hard Rock ben si incastrino con le parentesi vocali più Brutal del nostro vocalist (“All-Father” ad esempio), risultando sempre molto interessanti e coinvolgenti. Da sottoporre all'attenzione degli ascoltatori il brano “Power Struggle”: una sorta di mix tra risate deliranti, veloci chitarre (la cui mediocre registrazione lascia un po' a desiderare), unite al Groove guerriero del frontman. Tutta questa forza ed energia terminano con un finale sfumato, quasi mistico. Altro pezzo interessante è “Shieldmaiden”: una immancabile celebrazione della figura guerriera, femminile e vichinga per eccellenza. Distaccandosi completamente dal resto della tracklist, ha un sapore tutto suo, quasi da cantautorato ed estrapolato da una puntata di qualche telefilm a tema.

Il debutto del progetto Winterblade è sicuramente valido ed apprezzabile, sia dal punto di vista testuale che musicale; si capisce che dietro vi è un gran lavoro di scrittura, rilettura, approfondimento e studio. Durante l'ascolto si notano le molteplici influenze musicali che spaziano dal Hard Rock alle sonorità più estreme (soprattutto nel cantato ndr.) di Alex Waters; ogni genere riesce a catturare e dare carattere alla canzone.
Da migliorare la registrazione (forse unica pecca tipica di un one man-project) e la parte dei cori (come ad esempio in “Ironside”) a volte poco incisiva ed accattivante.
"Long Nights" è un disco interessante, adatto agli amanti di bands come Children of Bodom o Ensiferum, alla ricerca di un prodotto sì ancora acerbo, ma intrinseco di un gran potenziale.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

The Destroying Laser: difficile restare indifferenti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vendetta di Blaze Bayley!!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quella pazzia esilarante che rende i The Prophecy 23 divertenti al punto giusto!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terzo album per la one man band Necrotombs
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ci han messo un po', ma non delude il ritorno dei Mass Murder
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Live Burial: old school Death Metal nella sua totalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Discreto l'esordio assoluto dei canadesi Third Chamber
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il groove moderno dei Your Last Wish
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Darkness Proceeds" l'esordio assoluto degli americani Vadiat
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli statunitensi Xoth un secondo album che alla lunga rischia di stancare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Killkount debuttano con un album estremamente brutale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo spettacolare debut album degli Eternal Doubt
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla