A+ A A-
 

OTTIMO SENZA LIVE TRACKS OTTIMO SENZA LIVE TRACKS Hot

OTTIMO SENZA LIVE TRACKS

recensioni

gruppo
titolo
"Desert North Hell"
etichetta
Season Of Mist
Anno

Line up:

Nag: vocals, bass

Draugluin: guitar

Anti Christian: drums

 

 

Tracklist:

1 Malignant Coronation

2. Ghoul

3. Possessed

4. Lord of Swords

5. Helvete

6. Mouth of Madness

7. Unholy Paragon

8. Sacrifice

9. Morbid Lust

10. Primeval Fear (live)

11. Daemons Journey (live)

12. Beyond the Grave (live)

13. The Gate of Nanna (live) 

opinioni autore

 
OTTIMO SENZA LIVE TRACKS 2013-04-05 17:18:13 Michele Alluigi
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    05 Aprile, 2013
Ultimo aggiornamento: 05 Aprile, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Tsjuder sono, tra gli esponenti del black metal norvegese, una delle band più crude ed estreme che la scena possa offrire. Il loro infatti è un black metal decisamente canonico: secco, serratissimo, con riff taglientissimi e blast beat serrati che non concedono un attimo di respiro, come si poteva quindi non ristampare e riproporre sul mercato “ Desert North Hell”, dai molti fans considerato il loro disco migliore?
La tracklist viene pienamente rispettata, i brani godono di una qualità migliore a livello di mastering in modo tale che la malvagità sonora del gruppo renda al meglio; quel loro sound cosi gelido e maligno, che alterna parti frenetiche e brutali e parti più thrash, se non punk (e qui si avverte qualche somiglianza con i loro colleghi Carpathian Forest) e rende gli Tsjuder dei fieri alfieri del black metal.
Indubbiamente sono una band decisamente più adatta ai blackster vecchia scuola che non ai nuovi adepti, ormai forse troppo influenzati ed orientati alle sonorità super perfette di bands come Dimmu Borgir, Satyricon e via discorrendo (e come dar loro torto?). “Desert North Hell” è invece un disco che, pur essendo relativamente giovane (del 2004 n.d.a.), ricalca fedelmente la tradizione del black metal old school dei primi anni novanta, con quelle distorsioni zanzarose che devastano il nostro apparato uditivo; questa tradizione torna ad essere pubblicata con una produzione che, anche se migliore, non danneggia minimamente la resa originale, per quanto riguarda la tracklist primigenia.
Decisamente pessima invece l'idea di inserire tre tracce live: potranno essere una chicca per i fans, ma inserire tre canzoni dal vivo con una qualità cosi scadente è una scelta che avrei personalmente evitato volentieri, d'accordo che i concerti di black metal sono grezzi, ma cosi è decisamente troppo.
Meglio far riecheggiare questo disco da “Malignant Coronation” a “Morbid Lust”, per il resto i Tsjuder seguiteli veramente dal vivo che è meglio.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un disco con ombre e luci per i Just Before Dawn di Anders Biazzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Diamond In The Rough - pop rock che ci riporta agli Eighties
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trishula: un come back davvero notevole per gli amanti dell'Aor!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Continua senza sosta la crescita degli Agony Face
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Angelic Desolation un EP fin troppo breve
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla