A+ A A-
 

I Tarchon Fist e l'eterna lotta tra il bene e il male. I Tarchon Fist e l'eterna lotta tra il bene e il male.

I Tarchon Fist e l'eterna lotta tra il bene e il male.

recensioni

titolo
“Apocalypse”
etichetta
Pride & Joy Music
Anno

TRACKLIST:
01. Prologue to Apocalypse
02. Clash of the Gods
03. Evil Coms from Underground
04. Lights of Fire
05. No Mercy for the Enemy
06. Last Human Strength
07. Proud to Be Dinosaurs
08. Sky Rider
09. Titan of the Forest
10. Razor from the Abyss
11. My Destiny

LINE-UP:
Mirco "Ramon" Ramondo – voce
Luciano "Lvcio" Tattini – chitarre e cori
Sergio "Rix" Rizzo – chitarre e cori
Marco "Wallace" Pazzini – basso e cori
Giacomo "Jack" Lauretani – batteria

opinioni autore

 
I Tarchon Fist e l'eterna lotta tra il bene e il male. 2020-03-23 18:02:17 Corrado Franceschini
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Corrado Franceschini    23 Marzo, 2020
Ultimo aggiornamento: 23 Marzo, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tarchon Fist, la band nata nel 2005 dall’incontro di Luciano Tattini (ch), ex Rain, e Marco Pazzini (bt) ha rilasciato il 16 agosto 2019 il C.D. “Apocalypse”. Gli undici pezzi del disco formano un concept album incentrato sull’eterna lotta tra il bene e il male. Tarchon, signore della luce, forza del bene, guida creature che sono esistite ma che oggi sono considerate estinte. Manth, al contrario, è una divinità demonica felsinea del sottosuolo che rappresenta l’oscurità e si serve di creature malvagie provenienti da differenti culture e periodi. Il precedente E.P. dei Tarchon fist: “Proud To Be Dinosaurs”, mi aveva entusiasmato parecchio. Non posso dire altrettanto di questo album se pur, al suo interno, sono inglobati proprio i quattro brani di “Proud To Be Dinosaurs”. Ciò che ho detto può sembrare contraddittorio: come può un disco con quattro brani ritenuti più che validi destare perplessità? Ve lo spiego subito. A mio modo di vedere un concept, proprio perché tale, ha bisogno di essere valorizzato con brani pieni di pathos, veloci o lenti che siano, che tengono desto l’interesse per la storia. In questo caso, invece, abbiamo dei pezzi Power come la valida e Maiden-iana “Clash Of The Gods” che poco hanno a che fare con altri tipo “Sky Rider” per i generi troppo differenti che rappresentano. Questo fatto va ad influire sull’integrità e sullo “scorrimento” della storia. Attenzione: non sto dicendo che il resto del disco è da buttare visto che” Evil Comes From Underground” o “Last Human Strenght” (contiene un inserto di “Fur Elise” di Beethoven n.d.a.) colpiscono per i loro cambi intriganti e rilasciano buone vibrazioni. Se i Tarchon Fist avessero fatto uscire un disco “semplice” di sette nuove tracce, con mix e mastering più accurati, il mio voto sarebbe stato migliore. Peccato perché so cosa sono capaci di tirar fuori i ragazzi bolognesi in concerto; sono energici, grintosi, e divertenti. Non resta che attendere la prossima mossa e vedere se Tarchon, forte del suo pugno, farà ritrovare la strada giusta ai suoi guerrieri - musicisti.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

The Destroying Laser: difficile restare indifferenti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vendetta di Blaze Bayley!!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quella pazzia esilarante che rende i The Prophecy 23 divertenti al punto giusto!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terzo album per la one man band Necrotombs
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ci han messo un po', ma non delude il ritorno dei Mass Murder
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Live Burial: old school Death Metal nella sua totalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Discreto l'esordio assoluto dei canadesi Third Chamber
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il groove moderno dei Your Last Wish
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Darkness Proceeds" l'esordio assoluto degli americani Vadiat
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli statunitensi Xoth un secondo album che alla lunga rischia di stancare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Killkount debuttano con un album estremamente brutale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo spettacolare debut album degli Eternal Doubt
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla