A+ A A-
 

In questo suo nuovo Ep Ihsahn dimostra ancora una volta il suo enorme talento musicale In questo suo nuovo Ep Ihsahn dimostra ancora una volta il suo enorme talento musicale

In questo suo nuovo Ep Ihsahn dimostra ancora una volta il suo enorme talento musicale

recensioni

gruppo
titolo
Telemark
etichetta
Candlelight Records
Anno

PROVENIENZA: Norvegia

GENERE: Experimental/Extreme Progressive Metal/Rock

TRACKLIST:
1. Stridig =VIDEO=
2. Nord
3. Telemark
4. Rock and Roll Is Dead (Lenny Kravitz cover)
5. Wrathchild (Iron Maiden cover)

LINE-UP:
Ihsahn - Vocals, Guitars, Bass, Keyboards

SESSION MUSICIANS:
Tobias Ørnes Andersen (Shining) - Drums
Jørgen Munkeby (Shining) - Saxophone

opinioni autore

 
In questo suo nuovo Ep Ihsahn dimostra ancora una volta il suo enorme talento musicale 2020-03-26 20:32:12 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    26 Marzo, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Beh, servono presentazioni per il leggendario vocalist e chitarrista degli Emperor? Penso proprio di no, quindi andiamo dritti al sodo.
Come -spero- saprete, Ihsahn ha un progetto solista da circa quindici anni e ben sette album alle spalle, uno più intrigante dell'altro -tanto per dire, nel 2018 inserii "Àmr" nella top 10 dei migliori lavori dell'anno-. Con un talento incredibile ed una mente in grado di partorire della musica complessa, arzigogolata e ricchissima di influenze, l'artista norvegese è di diritto uno dei migliori nel suo campo -e certamente non è da meno con i suoi Emperor-. Ad oggi ci troviamo davanti "Telemark", primo Ep della carriera pubblicato per Candlelight Records e contenente tre tracce inedite e due cover. Che dire di questo piccolo grande lavoro? Semplicemente che fa paura. Nelle sue ridotte dimensione abbiamo di fronte l'ennesima prova di talento da parte di Mr. Tveitan che, con l'eleganza e finezza di un principe gotico, mette in atto un'opera che unisce jazz, fusion, progressive e metal sperimentale in modo a dir poco sublime. Per non parlare delle cover, una "Rock and Roll Is Dead" di Lenny Kravitz e l'altra "Wrathchild" degli Iron Maiden, eseguite con uno stile personalissimo -a primo impatto sembra siano anch'esse dei lavori inediti-. Frutto di questa qualità compositiva e di arrangiamento sono i due grandi musicisti di supporto, Tobias Ørnes Andersen e Jørgen Munkeby degli Shining (Nor), rispettivamente alla batteria e al sax, che letteralmente si scatenano in un vortice di accompagnamenti degni delle migliori esibizioni jazz.
Insomma, c'è poco da fare: Ihsahn è un genio. Elegante, poliedrico ma mai prolisso ed originale. Chissà non si tratti di un preludio ad un possibile nuovo album.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

The Destroying Laser: difficile restare indifferenti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vendetta di Blaze Bayley!!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quella pazzia esilarante che rende i The Prophecy 23 divertenti al punto giusto!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terzo album per la one man band Necrotombs
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ci han messo un po', ma non delude il ritorno dei Mass Murder
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Live Burial: old school Death Metal nella sua totalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Discreto l'esordio assoluto dei canadesi Third Chamber
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il groove moderno dei Your Last Wish
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Darkness Proceeds" l'esordio assoluto degli americani Vadiat
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli statunitensi Xoth un secondo album che alla lunga rischia di stancare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Killkount debuttano con un album estremamente brutale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo spettacolare debut album degli Eternal Doubt
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla