A+ A A-
 

Terzo album per la one man band Necrotombs Terzo album per la one man band Necrotombs Hot

Terzo album per la one man band Necrotombs

recensioni

titolo
Corpse Feeding Worms
etichetta
Narcoleptica Productions
Anno

PROVENIENZA: Italia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Cannibal Corpse, Grave, (early) Deicide, Suffocation 

LINE UP: 
Xerberus - vocals, all instruments 

TRACKLIST: 
1. Through the Storm They Will Rise (Intro) [03:41] 
2. Process of Decomposition [03:39] =ASCOLTA= 
3. Blood Drained [03:51] 
4. Devoured from Inside [03:27] =ASCOLTA= 
5. Choose the Coffin [04:15] 
6. Perpetual Mortuary Silence [03:14] 
7. Corpse Feeding Worms [04:03] =ASCOLTA= 
8. Minced in the Meat Grinder [03:20] 
9. Shut Up Bitch [02:54] 
10. Slow Motion Crash [04:37] 
11. Slowly Consumed [04:57] 

Running time: 41:58 

opinioni autore

 
Terzo album per la one man band Necrotombs 2020-04-03 17:09:14 Daniele Ogre
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    03 Aprile, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Terzo lavoro in un quadriennio per Necrotombs, solo project di Xerberus, artista già impegnato negli Stigmhate ed ex membro di altre bands come Death Squad e Necrophy. "Corpse Feeding Worms" arriva ad un paio d'anni di distanza da "Embalmed with Rotten Flesh", attestandosi bene o male sullo stesso livello qualitativo; per le mani abbiamo un Death/Brutal Death dai tratti fortemente novantiani, un sound a cavallo soprattutto tra i Cannibal Corpse del medio periodo, i primi Deicide e le sferzate Swedish dei Grave. Fondamentalmente, nulla di così trascendentale alla fine, ma con qualche buono spunto qua e là (ad esempio "Choose the Coffin"), ma con anche il più classico rovescio della medaglia, rappresentato da una produzione che suona fin troppo 'vintage' (per non dire quasi casalinga) per cui a risentirne è la resa generale dei pezzi per via di suoni non perfettamente bilanciati, con ad esempio i soli che tendono a sovrastare il resto), oltre ad alcuni marchiani errori d'esecuzione, soprattutto per quanto concerne il drumming. Detto già delle parti soliste di chitarra, di sicuramente salvabile nel lavoro di Necrotombs sono le ritmiche di chitarra, oltre che basso e voce - guarda un po' il caso, visto che Xerberus è principalmente un bassista/cantante -.
Insomma, un ascolto a "Corpse Feeding Worms" lo si può anche dare, ma la terza fatica targata Necrotombs resta comunque uno di quei lavori che passano in sordina, rischiando di finire alquanto velocemente nel dimenticatoio.

Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

FM: la classe che non tramonta!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EX: da Verona un invito a lottare.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'attesissimo ritorno dei One Desire
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Colpisce per essere un 'semplice' album Death Metal questo terzo dei tedeschi Sabiendas
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'assalto nichilista degli Henry Kane di Jonny Pettersson  dei Wombbath
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gomorra, per i fans degli Iced Earth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Warrior Within: tra luci ed ombre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Killitorous: come fare i cazzoni suonando musica impressionante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Angel Grinder debuttano con un Death/Thrash old school impressionante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annotatevi il nome dei Breaking The Silent!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Solar Flare: nulla da salvare
Valutazione Autore
 
0.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buonissima seconda prova per i tedeschi Bloodred
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla