A+ A A-
 

Oscuro e potente questo nettissimo passo avanti per i Death & Legacy Oscuro e potente questo nettissimo passo avanti per i Death & Legacy Hot

Oscuro e potente questo nettissimo passo avanti per i Death & Legacy

recensioni

titolo
Inf3rno
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist:
01. Pray
02. Salvation
03. Insane
04. Hellfire
05. Dead Soul
06. Carnage
07. PC494
08. In Time

Line up: 
Hynphernia - vocals
Manu - guitars
Jesús - guitars
Hugo - bass
Charly - drums

opinioni autore

 
Oscuro e potente questo nettissimo passo avanti per i Death & Legacy 2020-05-09 08:24:04 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    09 Mag, 2020
Ultimo aggiornamento: 09 Mag, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Voce growl, atmosfere oscure, riffing di scuola death metal svedese, un tocco power/viking: questi sono gli ingredienti del sound targato Death & Legacy band in arrivo dalla Spagna che avevamo già incontrato, senza un eccessivo entusiasmo (anzi tutt'altro!), in occasione del precedente lavoro ”Silence” del 2016 e prima ancora con “Burning Death” debutto del 2014.

Il gruppo iberico pare aver fatto un netto passo in avanti e, seppur non possiamo affermare che l'originalità sia al top, il risultato è comunque interessante con sonorità che si spingono maggiormente su territori estremi rispetto al passato. Hynphernia, la nuova singer, mostra esplosioni demoniache degne di nota per una frontwoman.
La buona produzione, divisa tra gli studio V3 di Madrid e i Finnvox di Helsinki, donano il giusto impatto sonoro che necessitano brani come questi. Come la partenza affidata alla rabbiosa “Pray” ed il tocco più moderno e malinconico di “Salvation”. “Insane” è davvero una gran bella song, aggressiva e dinamica che sprigiona un gran bel refrain dal forte impatto. Più oscura e diretta la successiva “Hellfire” lascia spazio al mid tempo melodico “Dead Soul”, più in stile HIM per intenderci, ma cantato dall'ugola ruvida della singer spagnola. Il disco si perde un po' nel finale con un paio di brani troppo rallentati, come “PC494” e “In Time”, che perdono dinamicità sia a livello strumentale, che per quanto riguarda il cantato.

Nonostante tutto, questo “Inf3rno” è un disco davvero valido che segna un nettissimo passo avanti per i Death & Legacy. E a noi tutto questo fa molto piacere!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

L'Aor degli Atlas continua a non convincere del tutto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Come back con il botto per gli Heathen!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al quinto album gli islandesi Dynfari maturano ulteriormente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sedicesimo sigillo di una leggenda: i Napalm Death restano una garanzia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wail, heavy metal dalla Norvegia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ace Frehley: il jukebox dell'uomo spaziale (volume due)
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: un EP per scaldare i motori dell'heavy metal!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla