A+ A A-
 

Attitudine e passione sono i maggiori ingredienti del quarto album dei War-Head Attitudine e passione sono i maggiori ingredienti del quarto album dei War-Head Hot

Attitudine e passione sono i maggiori ingredienti del quarto album dei War-Head

recensioni

gruppo
titolo
Monuments of Fallacy
etichetta
Inferno Records
Anno

PROVENIENZA: Croazia 

GENERE: Death/Thrash Metal 

FFO: Death, Malevolent Creation, Vader, Destruction, Slayer 

LINE UP: 
Dario Turčan - vocals, bass 
Vladimir Sužnjević - guitars 
Eldar "Piper" Ibrahimovic - drums 

GUESTS: 
Aleksandra Stamenković (Jenner) - guitars on track 2 
Jérôme Point-Canovas (Loudblast) - guitars on track 4 
Max Mayhem (Evil Invaders) - guitars on track 6 
Arnd Klink (Darkness) - guitars on track 7 
Andy Gutjahr (Tankard) - guitars on track 9 

TRACKLIST: 
1. Overture for Hell's Orchestra [01:23] 
2. Creatures from the Depth [04:45] 
3. My Scars Will Speak [03:38] 
4. Apocalyptic Thunder [03:28] =ASCOLTA= 
5. Monuments of Fallacy [03:39] 
6. Kings and Pawns [03:47] 
7. Hail to the Void [03:36] 
8. Terror, War, Fear [03:15] 
9. Detonation [03:57] 
10. Deathrash Armageddon (bonus track) [05:59] 

Running time: 37:27 

opinioni autore

 
Attitudine e passione sono i maggiori ingredienti del quarto album dei War-Head 2020-05-28 15:17:31 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    28 Mag, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' un gran bell'intrattenimento quello che ci propinano i croati War-Head, death/thrash metallers provenienti da quel di Osijek che tengono fede a quello che sono le solite produzioni della Infernö Records: old school, né più né meno. Lungo i 37 minuti di questo loro "Monuments of Fallacy" (quarto studio album per la band balcanica), possiamo sentire i Nostri alle prese con un interessante mix di Death e Thrash della vecchia scuola, prendendo a piene mani dalla compattezza del Death Metal a stelle e strisce e la ferocia del Thrash teutonico: quest'ottima combinazione porta ad un lotto di brani che nell'insieme funzionano a dovere, specie per quel che concerne l'intero comparto strumentale (impossibile non rimanere colpiti dalla cascata di riff di Vladimir Sužnjević), tanto che alla fine si passa sopra anche ad un cantato troppo monotono alla lunga. Diretti e quanto mai sfrontati, i War-Head assaltano senza sosta sin dalle prime note di "Creatures from the Depth", alternando fucilate come "Terror, War, Fear" a momenti più ragionati ma non meno spaccacollo come "Hail to the Void". Tra l'altro, la band croata si circonda di guests, ognuno autore della parte solista in un brano: la lista completa degli ospiti è poco sopra, ma non possiamo non ammettere che tra questo nomi spicca di certo quello di Andy Gutjahr dei Tankard, ospite su quello che è il miglior brano dell'intera tracklist, "Detonation".
Riprendendo la frase d'apertura: è di sicuro un buon intrattenimento quello offerto dai War-Head. "Monuments of Fallacy" non farà gridare al miracolo, ma alla fine bisogna ammettere che è un onestissimo lavoro di Death/Thrash a mestiere. Well done!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Soddisfacente il debut album dei prog-deathsters tedeschi Virocracy
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Threnos" gli On Thorns I Lay pubblicano il miglior lavoro dal loro ritorno
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un nuovo EP (con due inediti e tre cover) per i greci Abyssus
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Putridarium" degli Eternal Rot: un titolo che è tutto un programma
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rites of Daath passano agevolmente l'esame del primo full
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album per i polacchi Uerberos, sulla scia del classico sound centro-europeo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Virtual Symmetry, un ritorno di classe!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discreto il debut album dei lussemburghesi Theophagist
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards ed il suo italiano scorretto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Racket: Heavy e pericolosi.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Devil Crusade: un debutto ancora un po' acerbo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Battle Born, un esordio sulla scia di Majesty e Manowar
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla