A+ A A-
 

Ristampa per il mitico "The Darkest Age - Live '93" dei Vader Ristampa per il mitico "The Darkest Age - Live '93" dei Vader

Ristampa per il mitico "The Darkest Age - Live '93" dei Vader

recensioni

gruppo
titolo
The Darkest Age - Live '93 (Reissue)
etichetta
Witching Hour Productions
Anno

PROVENIENZA: Polonia 

GENERE: Death/Thrash Metal 

SIMILAR ARTISTS: Slayer, Malevolent Creation, Morbid Angel, Krisiun 

RECORDING LINE UP: 
Peter - vocals, guitars
China - guitars
Jackie - bass
Doc - drums 

TRACKLIST: 
1. Macbeth (Intro) [03:38]
2. Dark Age [04:38]
3. Vicious Circle [03:01]
4. The Crucified Ones [03:24]
5. Demon's Wind [04:35]
6. Decapitated Saints [02:56]
7. From Beyond (Intro) [01:03]
8. Chaos [04:03]
9. Reign-Carrion [07:10]
10. Testimony [04:19]
11. Breath of Centuries [04:44]
12. Omen (Outro) [02:05]
13. Hell Awaits (Slayer cover) [04:48] 

Running time: 50:51 

opinioni autore

 
Ristampa per il mitico "The Darkest Age - Live '93" dei Vader 2020-06-30 12:05:01 Daniele Ogre
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    30 Giugno, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' da un po' di tempo che non sono (più) solito recensire live album o ristampe, ma ci possono essere le dovute eccezioni; se per esempio la label polacca Witching Hour Productions chiede se può interessare una recensione del live album "The Darkest Age - Live '93" dei Vader, per giunta su supporto fisico... ecco, questo è uno di quei casi in cui è impossibile rispondere negativamente!
Uscito originariamente nel 1994 per l'ormai defunta Baron Records, "The Darkest Age - Live '93" fu registrato il 13 dicembre del 1993 alla Corona Hall di Cracovia, durante una data del tour in supporto al debut album di quella che oggi è con ogni probabilità la più influente band Death/Thrash del globo, quel "The Ultimate Incantation" che diede il via alla lunghissima carriera della leggenda polacca. Piccola curiosità riguardo la prima edizione di Baron Records: fu sbagliato il mastering, quindi l'intero live appariva come una singola traccia di 50 minuti. Comunque sia, non che ci sia molto da dire su questo live, uno dei più famosi della sfera estrema del nostro amato genere musicale; possiamo dire che possiamo notare alcune differenze tra i Vader degli esordi e quelli attuali, molto più brutali e viscerali quelli degli esordi, o che con "The Darkest Age" si può fare un excursus delle prime composizioni dei Nostri, ascoltando quelle che furono le prime proposte live di pezzi come "Vicious Circle", "Decapitated Saints", "Dark Age", piuttosto che "Chaos" o "Testimony". O ancora la quasi immancabile cover degli Slayer finale, in questo caso non la tanto famosa "Raining Blood", ma "Hel Awaits". In più, c'è un fattore emotivo sa non sottovalutare, ossia che in questo live possiamo sentire ancora all'opera il mai troppo compianto Krzysztof "Doc" Raczkowski, morto d'infarto il 18 agosto del 2005 (ricordo che ero in vacanza quando si seppe la notizia e ci rimasi letteralmente di merda).
Come ogni Live Album, anche "The Darkest Age - Live '93" è un prodotto dedicato esclusivamente ai fans della band che lo propone (questo almeno secondo me); dunque se siete tra i tantissimi fans degli immensi Vader e non lo avete ancora in collezione, questa ristampa targata Witching Hour Productions fa decisamente al caso vostro, anche per il magnifico formato digipack.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Soddisfacente il debut album dei prog-deathsters tedeschi Virocracy
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Threnos" gli On Thorns I Lay pubblicano il miglior lavoro dal loro ritorno
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un nuovo EP (con due inediti e tre cover) per i greci Abyssus
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Putridarium" degli Eternal Rot: un titolo che è tutto un programma
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Rites of Daath passano agevolmente l'esame del primo full
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album per i polacchi Uerberos, sulla scia del classico sound centro-europeo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Virtual Symmetry, un ritorno di classe!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discreto il debut album dei lussemburghesi Theophagist
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards ed il suo italiano scorretto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Racket: Heavy e pericolosi.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Devil Crusade: un debutto ancora un po' acerbo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Battle Born, un esordio sulla scia di Majesty e Manowar
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla