A+ A A-
 

Per gli Stench of Profit un debut album convincente Per gli Stench of Profit un debut album convincente Hot

Per gli Stench of Profit un debut album convincente

recensioni

titolo
No Place to Hide
etichetta
Lethal Scissor Records
Anno

PROVENIENZA: Italia 

GENERE: Death Metal/Grindcore 

FFO: Brutal Truth, Napalm Death, Terrorizer, Antigama 

LINE UP: 
Maurizio - vocals 
Lory - guitars, vocals 
Giovanni - drums 

TRACKLIST: 
1. The Lake of Void [01:22] 
2. Earth Is Bleeding [01:45] 
3. Permanent Cracks [01:59] =ASCOLTA= 
4. Has Countdown Started [01:20] 
5. What's Left 2.0 [01:37] 
6. Ruins [01:57] 
7. Controlled, Manouvered [01:27] =ASCOLTA= 
8. From Who, for what [02:19] 
9. There Won't Be a Place to Hide [02:58] 
10. Hate for Our Counterparts [02:11] 
11. Nothing Is Scarier than the Unknown [02:38] 
12. Called Hate... [02:16] 
13. Aware [00:25] 
14. Without Looking at the Past [02:14] 
15. Leaches 2.0 [01:41] 
16. Every Little Piece 2.0 [01:55] 
17. Brains on Sale [01:11] 
18. In the End What Will Be There Beside a Cry [00:34] 
19. You Won't Be Able to Hide Anymore [02:10] 
20. No Sun Tomorrow [02:04] 

Running time: 36:03 

opinioni autore

 
Per gli Stench of Profit un debut album convincente 2020-07-02 12:02:00 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    02 Luglio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Annunciato anticipatamente da un EP apripista a titolo "Human Discount", ecco arrivare il debut album dei veneziani Stench of Profit, "No Place to Hide"; prodotto da Lethal Scissor Records, questo lavoro della band veneta è, come già avevamo detto in passato, un concentrato di Death/Grindcore all'insegna del "no compromises" più totale. Venti brani per una durata di poco superiore alla mezz'ora, con "No Place to Hide" gli Stench of Profit sapranno di certo fare la felicità ai fans di gentaglia come Brutal Truth, Antigama e Terrorizer: per trentasei minuti i Nostri pestano come se non ci fosse un domani, colpendo duro tra ritmiche serratissime ed un riffing dal taglio lancinante a fare da muraglia alle growlin' vocals di Maurizio (talvolta unito alle backing vocals della chitarrista Lory). Il risultato di tutto ciò è un album che non brillerà per originalità, ma che suona violento e passionale come ci si aspetterebbe grazie a un lotto di brani tutto sommato mai banali, tra i quali spiccano a nostro avviso "Permanent Cracks", "From Who, for What" e "Without Looking at the Past", per non tacere della 'carpenteriana' intro "The Lake of Void".
Un "sei in pagella" che vale la promozione per questo debut album targato Stench of Profit; "No Place to Hide" non farà ovviamente gridare al miracolo, ma sa essere comunque una mezz'ora abbondante di (violento) intrattenimento e che ci mostra una band che sa dove andare a parare e che - punto di vista totalmente personale, s'intende - personalmente credo possa lasciarsi alle spalle il pessimo split con i Mindful of Pripyat.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debutto degli Ignited raggiunge la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Warkings è sinonimo di qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Finlandia il martellante Blackened Death dei Sepulchral Curse
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chrysarmonia: pronti per il full length
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elvenpath, non ci siamo proprio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Princess: “Lovely Heaven Crazy Band” è un disco a fasi alterne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla