A+ A A-
 

Un debut EP impressionante per i tedeschi Mære Un debut EP impressionante per i tedeschi Mære Hot

Un debut EP impressionante per i tedeschi Mære

recensioni

gruppo
titolo
I
etichetta
Lavadome Productions
Anno

PROVENIENZA: Germania 

GENERE: Black/Death Metal 

FFO: Deathspell Omega, Ad Nauseam, Ingurgitating Oblivion, Ulcerate, Imperial Triumphant 

LINE UP: 
Malte Schön - vocals 
Sascha Hermersdorf - guitars 
Ralf Büsing - guitars 
Christian Pfeil - bass 
Ingo Neugebauer - drums 

TRACKLIST: 
1. I [02:32] 
2. I, Devouring [04:31] 
3. I Descend [05:00] 
4. I Ascend [04:06] =VIDEO= 
5. I Am [05:07] 
6. I, Transcending [05:29] =ASCOLTA= 

Running time: 26:45 

opinioni autore

 
Un debut EP impressionante per i tedeschi Mære 2020-07-02 13:37:37 Daniele Ogre
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    02 Luglio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Oscuro e dissonante, "I" è il debut EP dei tedeschi Mære, band formatasi nel 2015 (ma ufficialmente attiva dal 2017) dalla fuoriuscita di tre membri dagli Ingurgitanting Oblivion: il chitarrista Sascha Hermersdorf (oggi non più nella band, sostituito da Arne Busche), il bassista Christian Pfeil ed il batterista Ingo Neugebauer, a cui si aggiungono poi il cantante Malte Schön e la seconda ascia Ralf Büsing. Prodotto da Lavadome Productions, come detto "I" è un lavoro che fa delle atmosfere oscure e della musica dissonante e straniante il proprio vessillo; un disco dal concept spirituale, in cui l'individuo si auto-divora, discende, ascende, prende consapevolezza di sé ed infine trascende, seguendo esattamente i vari passi in questo esatto ordine come nella tracklist, un viaggio spirituale dai tratti cabalistici in cui la band diventa un'unica entità. Musicalmente parlando, è impossibile non prendere come primo termine di paragone per i Mære proprio quegli Ingurgitating Oblivion da cui i tre fondatori sono usciti dopo lo spostamento degli IO in quel di Berlino; ma sarebbe un torto verso i tre musicisti usarlo come unico termine d'influenze, visto che c'è molto di più in questo incredibile EP, e parliamo di gente che dell'avanguardismo e delle dissonanze se ne intende eccome: Deathspell Omega in primis, ma senza dimenticare gli onnipresenti (in questi casi) Ulcerate o gli Imperial Triumphant. Comunque sia, proprio per via della grande esperienza maturata dai musicisti coinvolti, non deve sorprendere se "I" risulta essere un lavoro già estremamente maturo, che soprattutto non presenta nemmeno un unico punto debole. Un unico monolite che non può non accendere già la curiosità su un prossimo lavoro, sperando sia su lunga distanza.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debutto degli Ignited raggiunge la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Warkings è sinonimo di qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Finlandia il martellante Blackened Death dei Sepulchral Curse
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chrysarmonia: pronti per il full length
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elvenpath, non ci siamo proprio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Princess: “Lovely Heaven Crazy Band” è un disco a fasi alterne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla