A+ A A-
 

Ci sono voluti oltre dieci anni, ma il fantastico esordio dei Sunken vale la lunga attesa Ci sono voluti oltre dieci anni, ma il fantastico esordio dei Sunken vale la lunga attesa Hot

Ci sono voluti oltre dieci anni, ma il fantastico esordio dei Sunken vale la lunga attesa

recensioni

gruppo
titolo
From Slow Sleep Like Death
etichetta
Argonauta Records
Anno

PROVENIENZA: Finlandia 

GENERE: Death/Doom Metal 

FFO: (early) Anathema, (early) Katatonia, (early) Paradise Lost, (early) My Dying Bride 

LINE UP: 
Jokipii - vocals 
Keränen - guitars 
Tuomi - bass, backing vocals 
Korpi - drums, backing vocals 

TRACKLIST: 
1. Unfalter [06:33] 
2. Sanctuary [06:32] 
3. Island [06:51] =ASCOLTA= 
4. Lost Caress [03:09] 
5. Severed Memory [05:58] =ASCOLTA= 
6. Sore Light [05:21] 
7. Unspoken Misery [07:21] 
8. Dolor Sunlit [11:23] 

Running time: 53:08 

opinioni autore

 
Ci sono voluti oltre dieci anni, ma il fantastico esordio dei Sunken vale la lunga attesa 2020-07-11 19:09:30 Daniele Ogre
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    11 Luglio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fondati dal chitarrista Keränen, i finlandesi Sunken sono attivi ormai da oltre un decennio, ma solo oggi, tramite Argonauta Records, arrivano a pubblicare il loro debut album "From Slow Sleep Like Death". Otto tracce che rappresentano un vero e proprio elogio alle sonorità cupe, tetre del Death/Doom dei 90's, quello dei primi lavori di gente come Anathema, Paradise Lost, Katatonia e My Dying Bride, gruppi che hanno poi ispirato negli anni centinaia di gruppi - ed anche fondamentali per la nascita del filone Funeral Doom. Aiutati da una produzione pressoché perfetta per la loro proposta musicale, i Sunken per poco più di 50 minuti riportano l'ascoltatore a quasi un trentennio fa, grazie a brani dall'incedere oscuro e pesante, in cui non mancano passaggi più malinconici segnati da tristi quanto affascinanti arpeggi di chitarra - come ad esempio in "Sanctuary" -. Con lo scorrere dell'album si fa sempre più forte la sensazione di star ascoltando una band che ama alla follia i quattro colossi succitati nel loro periodo d'esordio: "Island" (pezzo migliore dell'album a mani basse), "Severed Memory", "Unspoken Misery"... non c'è alcuno spazio per la luce ascoltando i brani dei Sunken, solo fredda nebbia, cupa disperazione, malinconia. Sensazioni che raggiungono lo zenit nella funebre traccia di chiusura "Dolor Sunlit", apoteosi di un lavoro magari duro da digerire, ma che se ascolto nel giusto mood riesce ad entrare fin nelle vene.
Hanno atteso tanto, ma alla fine l'album dei Sunken ha visto la luce - per modo di dire - ed il risultato vale gli anni trascorsi. In questo dato genere, "From Slow Sleep Like Death" è uno dei migliori esordi che mi sia capitato di ascoltare e sono sicuro che, nel prossimo futuro, sentiremo parlare tanto di questa band finlandese.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Che mazzate dal nuovo disco degli Onslaught!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Rose Maze un debutto discreto segnato dalla voce della singer canadese Rosa
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ramos con un lavoro dinamico e ricco di guest star
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ampiamente insufficiente sotto ogni aspetto il quarto album degli argentini Draconis
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Vlterior: quando violenza e tecnica vanno a braccetto.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non poco interessante l'EP dei Dystopia A.D.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chrysarmonia: pronti per il full length
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla