A+ A A-
 

Warkings è sinonimo di qualità Warkings è sinonimo di qualità Nuovo

Warkings è sinonimo di qualità

recensioni

gruppo
titolo
"Revenge"
etichetta
Napalm Records
Anno

TRACKLIST:
1. Freedom
2. Maximus
3. Warriors
4. Fight in the shade
5. Odin’s sons (feat. the Queen of the Damned)
6. Banners high
7. Mirror mirror
8. Azrael
9. Battle of Marathon
10.  Warking

LINE UP:
The Tribune – Vocals
The Crusader – Guitars
The Spartan – Drums
The Viking – Bass

opinioni autore

 
Warkings è sinonimo di qualità 2020-08-01 07:51:19 Ninni Cangiano
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    01 Agosto, 2020
Ultimo aggiornamento: 01 Agosto, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dopo l’ottimo esordio del 2018 intitolato “Reborn”, tornano dalla storia i Signori della guerra, Warkings, con un nuovo album, intitolato “Revenge”, dotato di splendido artwork. Il gruppo internazionale usa nomi d’arte: il Crociato alla chitarra, il Vichingo al basso e lo Spartano alla batteria, ma si ignora quale sia la loro reale identità; è noto solo il Tribuno, che altri non è che Georg Neuhauser il cantante dei Serenity. Questa volta è ospite della band la splendida Melissa Bonny che veste i panni della Regina dei Dannati sul pezzo “Odin’s sons”. Il power metal della band, pur non inventando nulla di nuovo, è decisamente godibile; The Spartan fa un lavoro egregio alla batteria, The Crusader con la sua chitarra ci regala ottime parti soliste e riff in quantità, ben supportato dal basso pulsante di The Viking. Sulle qualità canora di The Tribune è inutile soffermarsi, dato che ogni metalhead che ama il power le conosce benissimo; oserei dire che, assieme a pochi altri, è nell’Olimpo dei singers per il power metal. Come consuetudine del gruppo, le tematiche sono storiche/fantasy, si va da Maximus (scelta per un singolo) che parla di Massimo Decimo Meridio, personaggio di fantasia protagonista del film “Il gladiatore”, all’autocelebrativa “Warking” che suggella il lavoro, passando per la già citata “Odin’s sons” (mitologia norrena), “Azrael” l’arcangelo della morte della religione islamica, o per “Battle of Marathon” che, come facilmente intuibile dal titolo, parla della battaglia di Maratona combattuta tra gli antichi greci ed i persiani. Si tratta di pezzi variegati, alcuni più veloci (“Warriors” è tostissima, ma anche “Mirror mirror” non scherza), altri più cadenzati (“Maximus” ed “Azrael”, forse l’unica traccia un gradino sotto alle altre) o melodici (“Fight in the shade” e “Banners high”), fino ad arrivare alla ruvida “Odin’s sons”, dall’incedere quasi death metal, con il growling della Bonny che contribuisce a rendere il brano tutt’altro che zuccheroso. Il songwriting è quindi decisamente valido, efficace, non monocorde e mai prolisso. Il disco scorre via che è un piacere e si lascia ascoltare e riascoltare senza alcuna fatica, la tentazione di pigiare nuovamente il tasto “play” è anzi sempre forte. Peccato purtroppo aver avuto a disposizione per questa recensione il solo streaming, il che non facilita, ma anzi complica notevolmente il compito dei poveri recensori, costretti all’ascolto in condizioni precarie, pregando che la linea internet sia sempre presente. “Revenge” di questi Warkings si candida ad essere tra le migliori uscite in campo power metal del 2020; di conseguenza, ritengo che ogni fan di questo specifico settore debba prendere in considerazione di aggiungere questo disco alla propria collezione.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debutto degli Ignited raggiunge la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Warkings è sinonimo di qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Finlandia il martellante Blackened Death dei Sepulchral Curse
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chrysarmonia: pronti per il full length
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elvenpath, non ci siamo proprio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Princess: “Lovely Heaven Crazy Band” è un disco a fasi alterne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla