A+ A A-
 

Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità Nuovo

Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità

recensioni

gruppo
titolo
“Brickwall”
etichetta
Nuclear Blast
Anno

Tracklist:
1. Brickwall
2. Soldier Of Metal

Line up: 
Doro Pesch - vocals 
Bas Maas - guitars, vocals 
Luca Princiotta - guitars, keyboards, vocals 
Nick Mitchell - bass, keyboards, vocals 
Johnny Dee - drums, vocals 

opinioni autore

 
Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità 2020-08-01 10:23:40 Corrado Franceschini
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Corrado Franceschini    01 Agosto, 2020
Ultimo aggiornamento: 02 Agosto, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Lo scettro di regina del Metal andrebbe diviso fra Doro Pesch e Lita Ford ma la bionda valchiria tedesca se lo aggiudica, nonostante sia più giovane della collega, grazie alla presenza più assidua e costante nel mercato discografico. Doro ha deciso di offrire agli ascoltatori un piccolissimo assaggio di quello che sarà il nuovo album previsto per il 2021 e, d’accordo con la Nuclear Blast, ha fatto uscire il sette pollici “Brickwall/Soldier Of Metal” nei formati vinile blu, oro, e argento in 300 copie ciascuno. In casi come questo il compito del recensore diventa tutt’altro che facile visto che, oltre a valutare la qualità musicale e la produzione della proposta, bisogna anche tenere conto della “mossa commerciale”. La canzone “Brickwall”, come rimarcato da Doro stessa, parla dei rapporti non facili con una persona in difficoltà alla quale si vuole bene e delle discussioni, e gesti, che si fanno per seguire la persona stessa e supportarla. Il pezzo, ottimamente registrato ad Amburgo da Andreas Bruhn (ex chitarrista dei The Sisters Of Mercy), non rappresenta una grossa novità per i canoni di Doro essendo un lento abbastanza malinconico, e melodioso, che si trattiene fino a che non arriva l’energico “assillante” ritornello. Il retro del singolo è appannaggio di “Soldier Of Metal”. Il brano, già contenuto nel C.D. “Forever Warriors” e, naturalmente, nel doppio C.D. “Forever Warriors, Forever United” è qui proposto in una buona versione dal vivo tratta dal tour di “Forever Warriors”, appunto. Consiglio l’acquisto del vinile a 45 giri solo ai collezionisti più accaniti. Forse per tutti gli altri, visti i tempi di crisi, sarebbe meglio risparmiare i soldi per il prossimo full lenght della cantante.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debutto degli Ignited raggiunge la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Warkings è sinonimo di qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Finlandia il martellante Blackened Death dei Sepulchral Curse
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Septicflesh celebrano i trent'anni di carriera con questo magnifico Live con orchestra
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chrysarmonia: pronti per il full length
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elvenpath, non ci siamo proprio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Princess: “Lovely Heaven Crazy Band” è un disco a fasi alterne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla