A+ A A-
 

Arctic Rain: dalla solita Svezia un debutto da segnare nell'agenda di tutti i melodic rock fans Arctic Rain: dalla solita Svezia un debutto da segnare nell'agenda di tutti i melodic rock fans

Arctic Rain: dalla solita Svezia un debutto da segnare nell'agenda di tutti i melodic rock fans

recensioni

titolo
The One
etichetta
Frontiers Music
Anno

Tracklist:
1. Love Of My Life
2. Lost
3. Friends
4. Night After Night
5. Free My Mind
6. Give Me All Of Your Love
7. Lift Me Up
8. The One
9. Breakout
10. Madeleine
11. Take Me To Your Heart

Line-up:
Tobias Jonsson - Vocals
Magnus Berglund - Guitars
Pete Alpenborg - Keys
Gert Daun - Bass
Jonas Jönsson - Drums

opinioni autore

 
Arctic Rain: dalla solita Svezia un debutto da segnare nell'agenda di tutti i melodic rock fans 2020-08-08 09:20:03 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    08 Agosto, 2020
Ultimo aggiornamento: 08 Agosto, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Notevole debutto in campo melodic hard rock con “The One”, esplosivo disco firmato Arctic Rain. Questo nuovo act proveniente dalla solita Svezia riesce a colpire con melodie dall'impatto immediato ed un sound che riesce a rimanere potente e pieno.

La partenza è subito mozzafiato prima con l'opener “Love Of My Life” e successivamente con la riuscitissima “Love”. Le tastiere di Pete Alpenborg - principale songwriter della band - sono sempre ben presenti e l'ugola del singer Tobias Jonsson si dimostra davvero cristallina. Brani ariosi come “Friends” e “Madeleine” sono ideali per un ascolto intenso e piacevole ma non troppo impegnativo, magari in queste soleggiate giornate di vacanza. Non poteva mancare la ballatona con la title track, mentre il riff più deciso di “Breakout” strizza un po' l'occhio agli storici Whitesnake e nel finale rimane in testa la scoppiettante “Take Me To Your Heart”, con un refrain decisamente riuscito.

Uno dei debutti dell'anno in campo melodic hard rock potrebbe essere proprio questo “The One” degli Arctic Rain. Siete avvisati!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dagli indonesiani Decayed Flesh un buon lavoro di Brutal Death di scuola US
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I francesi Lonewolf raggiungono il traguardo di dieci dischi in studio
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un disco con ombre e luci per i Just Before Dawn di Anders Biazzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Al netto di qualche difetto, incuriosisce l'EP d'esordio della one man band Walls of Hate
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Continua senza sosta la crescita degli Agony Face
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Angelic Desolation un EP fin troppo breve
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla