A+ A A-
 

Dall'Ucraina una band per fans di Neurosis ed Isis: i Nug, con il loro ottimo debut album Dall'Ucraina una band per fans di Neurosis ed Isis: i Nug, con il loro ottimo debut album Hot

Dall'Ucraina una band per fans di Neurosis ed Isis: i Nug, con il loro ottimo debut album

recensioni

gruppo
titolo
Alter Ego
etichetta
WillowtipRecords
Anno

PROVENIENZA: Ucraina 

GENERE: Progressive/Post-Metal 

FFO: Neurosis, Isis, Cult of Luna, The Ocean Collective, Pelican 

LINE UP: 
Yura Dubrovskiy - vocal, synth
Vitaliy Rysakov - guitars
Yurii Popov - guitars, vocals
Bogdan Kalynets - bass
Jevgen Tarasenko - drums 

TRACKLIST: 
1. The Birth / Народження [02:24] 
2. Beast / Звір [07;28] =ASCOLTA= 
3. Psyche / Дух [02:27] 
4. Shores / Береги [07;02] =ASCOLTA= 
5. Eleven / Одинадцять [08:00] 
6. Dorian / Доріан [07:09] 
7. Radiance / Сяйво [06:08] 
8. Night Shine / Блиск Ночі [08:26] 

Running time: 49:04 

opinioni autore

 
Dall'Ucraina una band per fans di Neurosis ed Isis: i Nug, con il loro ottimo debut album 2020-08-14 14:24:13 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    14 Agosto, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Si sono decisamente fatti notare con il loro primissimo EP, "Темна маса", gli ucraini Nug, tanto che due anni dopo eccoli tornare con "Alter Ego", quello che è il loro primo full length e debutto su Willowtip Records. Un genere, quello proposto dalla band ucraina, sicuramente non per tutti: ma per quanto sia di nicchia, risulta anche essere estremamente affascinante con lo scorrere della tracklist di questo loro debutto; il Progressive/Post-Metal dei Nug, infatti, deve molto a gruppi seminali per questo genere come Neurosis ed Isis, così come a "nuovi eroi" come The Ocean Collective. Ciò che rende ancor più interessante l'ìoperato dei Nug, però, è la per niente nascosta passione dei Nostri per i Meshuggah, che di tanto in tanto vengono "citati" durante i brani. I toni apocalittici dell'intro "The Birth / Народження" sfociano nelle atmosfere psichedeliche di "Beast / Звір", atmosfere che permeano l'intero lavoro guidando l'ascoltatore in questo viaggio spirituale che è "Alter Ego", lavoro in cui i Nug affrontano la lotta interna dell'individuo contro il proprio alter ego - ed è da questo che possiamo dedurre che la sesta traccia, "Dorian / Доріан", possa riguardare il celeberrimo personaggio nato dalla penna di Oscar Wilde: non ne abbiamo l'assoluta certezza, ma non crediamo d'essere andati così lontani dalla verità -. Difficile suggerire un solo o più pezzi: "Alter Ego" è uno di quei dischi che vanno ascoltati dall'inizio alla fine, lasciandosi trascinare dal vortice guidato dalle ottime parti vocali di Yura Dubrovskiy e, soprattutto, dal gran lavoro delle due asce Vitaliy Rysakov e Yurii Popov, aiutati anche da una produzione "sporca" il giusto, che contribuisce alla sensazione d'alienazione che accompagna gli otto brani dell'album.
Non c'è che dire, i Nug sono stati decisamente una piacevole scoperta; la band ucraina saprà trovare sicuramente terreno fertile tra i tanti fans di gruppi come Neurosis, Isis e Yob; tra le derive Sludge di fondo e le già nominate "citazioni meshugghiane", "Alter Ego" è un disco che va a meritarsi la promozione con relativa facilità.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dagli indonesiani Decayed Flesh un buon lavoro di Brutal Death di scuola US
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I francesi Lonewolf raggiungono il traguardo di dieci dischi in studio
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un disco con ombre e luci per i Just Before Dawn di Anders Biazzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Al netto di qualche difetto, incuriosisce l'EP d'esordio della one man band Walls of Hate
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Continua senza sosta la crescita degli Agony Face
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Angelic Desolation un EP fin troppo breve
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla