A+ A A-
 

Un buco nell'acqua per i Circle II Circle Un buco nell'acqua per i Circle II Circle Hot

Un buco nell'acqua per i Circle II Circle

recensioni

titolo
Full Circle - The Best Of
etichetta
AFM Records
Anno

CD 1:

1. All That Remains
2. Who Am I To Be
3. Consequence Of Power
4. Watching In Silence
5. Dead Of Dawn
6. Into The Wind
7. In This Life
8. Out Of Nowhere
9. Revelations
10. Blood Of An Angel
11. Heal You
12. Open Season
13. Echoes
14. Out Of Reach
15. Forgiven
16. Redemption

CD 2:

1. Every Last thing (Edit)
2. The Circle
3. Sentenced
4. Take Back Yesterday
5. The Middle Of Nowhere
6. Soul Breaker
7. Darkness Rising
8. Into The Wind (Acoustic)
9. Shadows
10. Symptoms Of Fate
11. Stay
12. Watching In Silence (Live)
13. Burden Of Truth (Acoustically Enhanced)
14. Against The World
15. Evermore (Live)
16. Strung Out

opinioni autore

 
Un buco nell'acqua per i Circle II Circle 2013-04-29 08:37:21 Dario Onofrio
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Dario Onofrio    29 Aprile, 2013
Ultimo aggiornamento: 05 Mag, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Zackary Stevens: una vita dedicata al metal. Chiunque sa che insieme a Jon Oliva quest'uomo ha cantato gli album del periodo post Criss, che per molti sono l'apice dei Savatage. Costoro però probabilmente non sanno che Stevens, dopo la dipartita dai Savatage, fondò nel 2001 un suo progetto personale: i Circle II Circle, con cui ha pubblicato cinque album. Oggi arriva Full Circle, una raccolta del percorso che la band power metal ha fatto in tutti questi anni (dal 2001, pubblicazione di Watching in Silence, al 2010 con Consequence of Power).
Mi rincresce dire che, purtroppo, questo best-of mostra proprio il fianco della band: tutti i pezzi si somigliano l'un l'altro. Inoltre il formato doppio-cd non aiuta affatto: mi chiedo perché non fare un best-of con un unico cd! Le poche tracks che svettano sono ovviamente quelle dei primi dischi (Watching in Silence e The Circle, per intenderci) e interessanti versioni live ed acustiche che non mancheranno di deliziare i fans della band. Ma questo prodotto, se doveva essere attraente per il pubblico, non è affatto digeribile. Zack & co. hanno davvero sbagliato: è unicamente per veri hard-fans della band (32 pezzi!) e tale è destinato a rimanere.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Ereley puntano su atmosfere dark e cupe con sonorità tipicamente horror
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Altaria risorgono dalle ceneri e ristampano il loro album icona "Divinity"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Aevum e sonorità decisamente particolari
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
C'è poco da salvare nel nuovo disco dei Darker Half
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano gli Angerot con un sound totalmente diverso rispetto il debut album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per gli statunitensi Xoth un secondo album che alla lunga rischia di stancare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli indiani Killkount debuttano con un album estremamente brutale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo spettacolare debut album degli Eternal Doubt
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora nessuno si è accorto dei Rage In My Eyes?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Landmine, si può e si deve far meglio
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla