A+ A A-
 

Per gli Slit Your Gods un EP breve ma non privo di spunti interessanti Per gli Slit Your Gods un EP breve ma non privo di spunti interessanti Hot

Per gli Slit Your Gods un EP breve ma non privo di spunti interessanti

recensioni

titolo
Dogmatic Convictions of Human Decrepitude
etichetta
Comatose Music
Anno

PROVENIENZA: Russia / Spagna 

GENERE: Brutal Death Metal 

FFO: Cannibal Corpse, Gorgasm, (old) Cryptopsy, Pyrexia 

LINE UP: 
Jordi - vocals
Rod - guitars
Santi - guitars
Oscar - bass
Roman - drums 

TRACKLIST: 
1. Cult of Supreme Blasphemy [04:32] =ASCOLTA= 
2. Dragged By the Cross [03:42] 
3. Scapulars of Human Decay [05:36] 

Running time: 13:50 

opinioni autore

 
Per gli Slit Your Gods un EP breve ma non privo di spunti interessanti 2020-09-15 18:37:08 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    15 Settembre, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debuttano con questo breve EP - nemmeno un quarto d'ora di durata - gli Slit Your Gods, Brutal Death Metal band prodotta da Comatose Music formata da musicisti già da tempo attivi nell'underground estremo spagnolo e russo. Una band internazionale, dunque, che ha già ben chiaro in mente quale sia il proprio obiettivo: brutalizzare senza sosta nella più totale blasfemia. Già dai titoli dei tre brani che formano l'EP s'intuirà la natura anticlericale degli SYG, mentre sul piano musicale le radici affondano nel terreno fertile di maestri del Brutal come Cannibal Corpse e, soprattutto, Gorgasm. Blast beat quasi del tutto costante, una cascata di riff pesanti come macigni, il growl cavernoso del vocalist Jordi: una ricetta classica per un disco Brutal Death Metal che gli SYG seguono alla lettera, tirando fuori un lavoro che, per quanto breve, saprà certamente accendere la curiosità dei fans del genere. Sufficienza di fiducia, aspettando di poterli sentire su un lavoro decisamente più lungo di questo.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Diamond In The Rough - pop rock che ci riporta agli Eighties
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trishula: un come back davvero notevole per gli amanti dell'Aor!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buona questa nuova prova dei Morta Skuld
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: un EP per scaldare i motori dell'heavy metal!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla