A+ A A-
 

Da Johansson (Paganizer) e Stuvemark (Wombbath) arrivano i Ghoulhouse Da Johansson (Paganizer) e Stuvemark (Wombbath) arrivano i Ghoulhouse

Da Johansson (Paganizer) e Stuvemark (Wombbath) arrivano i Ghoulhouse

recensioni

titolo
Rigor Mortis Intermezzo
etichetta
Horror Pain Gore Death Productions
Anno

PROVENIENZA: Svezia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Autopsy, Dismember, Impetigo, Exhumed, Repulsion 

LINE UP: 
Rogga Johansson - vocals, guitars, bass 
Håkan Stuvemark - guitars 
Mr. Meatbeater - drums 

TRACKLIST: 
1. Maze of Human Bones [03:13] =ASCOLTA= 
2. The Beast of the Morgue [03:10] 
3. Necroholics Anonymous [02:35] 
4. Rigor Mortis Intermezzo [02:01] 
5. Loveshack Graveyard [02:24] 
6. Ghoulhouse Theme [03:36] 
7. Rotten Flesh Ballet [02:24] 
8. Needle and Thread for the Rotting Undead [02:22] 
9. Sawlaw [03:14] 
10. Zombified and Berserk [02:24] 
11. Ghoulhouse [03:28] 
12. Decomposition Beat [03:02] 

Running time: 33:53 

opinioni autore

 
Da Johansson (Paganizer) e Stuvemark (Wombbath) arrivano i Ghoulhouse 2020-09-17 19:33:01 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    17 Settembre, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ghoulhouse è l'ennesimo nuovo progetto di una presenza ormai fissa sulle nostra pagine: mr. Rogga Johansson. Questa volta l'artista svedese fa team con il chitarrista connazionale Håkan Stuvemark (Wombbath, Consumption, Reek) per un lavoro sì all'insegna, come al solito, del Death svedese, ma questa volta "sporcato" dal marciume sonoro di gente come Autopsy ed Impetigo. Une mezz'oretta di Death Metal novantiano tra ritmiche serrate e rasoiate delle due asce: Johansson e Stuvemark dimostrano come sappiano quello che fanno, da veterani del genere; nessun tecnicismo, melodie quasi del tutto bandite, solo un assalto all'arma bianca fatto con passione viscerale, tanta attitudine e, per l'appunto, cognizione di causa. E' già dall'opening track "Maze of Human Bones" (unico singolo apripista di "Rigor Mortis Intermezzo") che la coppia d'artisti svedesi mette subito in chiaro le cose: sarà un continuo, incessante tornado di mazzate dal primo all'ultimo secondo. E pur non brillando affatto per originalità, l'opera prima dei Ghoulhouse si lascia ascoltare, specie se si è amanti di queste sonorità. Da un lato, insomma, "Rigor Mortis Intermezzo" è "solo" l'ennesimo disco di old school Swedish Death come ce ne sono tantissimi altri, ma d'altro canto l'esperienza dei musicisti coinvolti riesce a rendere interessante questo debutto, grazie anche alla chicca di "Ghoulhouse Theme", tributo alle colonne sonore dei film Horror degli anni '70 ed '80.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Damnation Gallery: l'inferno può attendere.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Synthetic: un mix di varie sonorità che potrebbe colpire più di qualche ascoltatore!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un "Best of" per ripercorrere la carriera di Mark Boals con le sue band
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con questo quarto album i Marche Funèbre mostrano una crescita esponenziale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un altro ritorno a lungo atteso con gli olandesi Arsebreed
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un debut album non propriamente per tutti quello dei Greybeard
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un po' troppi generi e sottogeneri convivono nel sound del debut album degli Aal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ai Memoremains serve una chitarra più protagonista
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prodotti del genere lasciano il tempo che trovano: tornano i Tension Rising!
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nyxem propongono un album interamente realizzato con sintetizzatori e suoni campionati
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Winter Nights: Un melodic death poco melodic e tanto death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla