A+ A A-
 

Metal Church: high power on stage! Metal Church: high power on stage!

Metal Church: high power on stage!

recensioni

titolo
Classic Live
etichetta
Rat Pak records
Anno

TRACKLIST:
1.Beyond the Black06:54
2.Date with Poverty05:38
3.Gods of a Second Chance05:47
4.In Mourning06:13
5.Watch the Children Pray05:51
6.Start the Fire03:56
7.No Friend of Mine04:39
8.Badlands07:45
9.The Human Factor05:38 

LINE UP:
Kurdt Vanderhoof - Guitars
Mike Howe - Vocals
Steve Unger - Bass
Jeff Plate - Drums
Rick van Zandt - Guitars

opinioni autore

 
Metal Church: high power on stage! 2020-10-16 17:49:29 MASSIMO GIANGREGORIO
voto 
 
4.0
Opinione inserita da MASSIMO GIANGREGORIO    16 Ottobre, 2020
Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non posso nascondere che non appena ho spinto il tasto “play” ed è partita la mitica “Beyond the Black”, un lungo brivido ha percorso la mia schiena; ho avuto una sorta di ipnosi regressiva, che mi ha portato indietro nel tempo, fino a quando acquistai il vinile del leggendario primo album della Chiesa del Metallo. E quando è giunto il momento dell’accelerazione, la reazione è stata la stessa di tanto tempo fa: un headbanging sfrenato, senza requie!
Sembra ieri, eppure l’inossidabile axeman Kurdt Vanderhoof, fondò la chiesa metallica in quel di San Francisco nel lontano 1980 (cioè, metalbangers, stiamo parlando di ben 40 anni orsono…) e – da allora – intorno a lui hanno ruotato vari musicisti, il primo dei quali ancora presente in line up – in ordine di tempo - è stato il singer Mike Howe otto anni più tardi. Una band seminale, che ha senz’altro influenzato tantissimi altri manipoli del metallo, ma che ha saputo mantenere sempre “fresco” il proprio sound e la propria attitudine, che riscontra la propria dimensione ideale in quella live, on stage. Infatti, questa fatica dal vivo gronda sudore metallico da tutti i solchi, denotando un pubblico assolutamente in visibilio, in adorazione dei nostri cinque massiccioni, che non disdegnano di tramortirli snocciolando perle heavy estratte dai loro giacimenti di metallo.
La scaletta ripercorre alcune tra le tracce più significative della loro immensa discografia, dal primo full-length omonimo fino a “XI” (le registrazioni risalgono al 2017, quindi sono anteriori all’ultimo “Damned if you do”) passando per altre micidiali tracks memorabili e micidiali. Rick van Zandt è il degno compare di Kurdt, contribuendo da par suo al massacro sonoro, mentre il tappeto ritmico incessante e ultra-preciso affidato al duo Steve Unger e Jeff Plate è impeccabilmente martellante.
Senza dubbio, uno dei live più riusciti del metal-rama mondiale, che rimarrà negli annali delle produzioni dal vivo: da non perdere!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Invincible Force ed il ban a qualsiasi approccio moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Fate, elegante power-prog dalla Grecia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sator: welcome to the catacombs
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il capolavoro dei Sedna
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wardaemonic, si poteva far meglio
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Bakken meritano attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nacarbide, speed metal dalla Thailandia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debut album per gli Adamantis
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kartzarot, dalla Spagna con un heavy-rock classico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lyonen: debutto vario, interessante e ricco di spunti
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debut album non propriamente per tutti quello dei Greybeard
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla