A+ A A-
 

Annexation: violenza sonora ben assestata! Annexation: violenza sonora ben assestata!

Annexation: violenza sonora ben assestata!

recensioni

titolo
Inherent Brutality
etichetta
Iron Shield Records
Anno

TRACKLIST:
1. A.T.R.
2. Beyond Humanity
3. The Beast
4. Holycaust
5. Inherent Brutality
6. Wrecked
7. Global Assassin Grid
8. Colonia Dignidad
9. Craving for Flesh
10. Masscontamination
11. Raped and Impaled
Total Playing Time: 38:14 min 

LINE-UP:
Infektörr – vocals
Lizard Gonzales aka Uncle Crocodile – guitars
Rotten Piranha – bass
Sickfuck Sanchez – guitars
Volcanic Nun Desecrator – drums

opinioni autore

 
Annexation: violenza sonora ben assestata! 2020-10-17 08:54:35 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    17 Ottobre, 2020
Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Violenza allo stato puro con il Thrash/Death Metal degli Annexation, band nata nel 2015 dalla mente di Lizard Gonzales a.k.a. Uncle Crocodile.

Trentotto minuti di musica quadrata e spinta tra riff potenti e sporchi, solos di chitarra lanciati ai mille all'ora e la voce growl di Infektörr, singer che già dal nome dice tutto. Echi ovviamente di Slayer, Exodus, Demolition Hammer e Violator che si fanno sentire ma lungo le undici tracce che compongono il disco, la band tedesca mostra di saperci fare e si muove con sapienza considerando che si tratta di un esordio per loro. La dinamica “Beyond Humanity”, ad esempio, alterna riff stoppati e crudi ad accelerazioni interessanti, mentre in altri momenti si corre a testa bassa come tra le note della brutale – lo dice anche il titolo - “Inherent Brutality”.

Gli amanti delle sonorità estreme potranno apprezzare non poco l'operato degli Annexation, una band che ha davvero tanta energia e voglia di trasmetterla ai propri ascoltatori. Avanti cosi!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Una mezz'ora di Brutal Death nudo e crudo con gli indonesiani Chancroid
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Pitchblack un ritorno privo di qualsivoglia mordente
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un EP più che soddisfacente per gli statunitensi Carnal Ruin
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Dark Fortress un gran ritorno dopo sei anni
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Invincible Force ed il ban a qualsiasi approccio moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debutto con il botto per i francesi Furies
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Bakken meritano attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nacarbide, speed metal dalla Thailandia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debut album per gli Adamantis
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kartzarot, dalla Spagna con un heavy-rock classico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lyonen: debutto vario, interessante e ricco di spunti
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla