A+ A A-
 

Nacarbide, speed metal dalla Thailandia Nacarbide, speed metal dalla Thailandia Hot

Nacarbide, speed metal dalla Thailandia

recensioni

gruppo
titolo
"Iron lotus"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. Iron lotus
2. Run
3. Undisclosed
4. Resolution
5. Dynamis
6. Human race
7. Eye of a hawk
8. 前世の約束- Zense no Yakusoku –
9. Advancement
10. Dear Friend

LINE-UP:
Masa – Guitar
Hassy– Bass
Hiro – Drums
Hitomi - Vocals

opinioni autore

 
Nacarbide, speed metal dalla Thailandia 2020-10-24 10:45:01 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    24 Ottobre, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Uscito a marzo 2020, ma arrivatoci solamente 7 mesi dopo, eccoci a parlare di “Iron lotus”, secondo album dei thailandesi Nacarbide, capitanati dalla grintosa singer Hitomi; il disco esce a tre anni di distanza dal debut album “Lots of eyes” ed è ancora un’autoproduzione. Il full-lenght ha un artwork che non fa impazzire ed è composto da 10 tracce, tutte belle arrabbiate e tirate; il sound della band di Bangkok, infatti, è uno speed metal con qualche richiamo all’heavy degli anni ’80. I maniaci dell’originalità potranno quindi già astenersi dal continuare la lettura, dato che in questo disco non c’è la benché minima traccia di innovazione o di qualcosa che non abbiano già suonato in migliaia di gruppi prima dei Nacarbide. Quello che però traspare è la loro passione per queste sonorità e per questa musica che suonano, incuranti di mode e trends del momento e già solo per questo motivo, meritano ogni rispetto! Se aggiungiamo poi che il loro speed metal è godibile e frizzante, capirete il perché di un voto positivo. Certo è migliorabile la produzione (leggermente “impastata” sui bassi), sicuramente la pronuncia inglese della cantante lascia un po’ a desiderare ed è alquanto “orientale”, soprattutto sulle “u” che sono pronunciate alla giapponese (una sorta di “iu”), probabilmente qualche assolo di chitarra in più non avrebbe guastato ma, tutto sommato, queste mancanze non compromettono più di tanto il risultato finale. Ho ascoltato e riascoltato con piacere le 10 tracce (una delle quali credo cantata anche in lingua madre) che vanno a comporre questo “Iron lotus” dei Nacarbide, un buon album che credo potrà essere apprezzato dai fans del buon vecchio speed metal, ben consci comunque di non avere davanti un lavoro che passerà alla storia. Sufficienza meritata.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Settimo album e debutto sulla nuova label per i Revolting
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A dir poco bestiali gli Azarath nel loro settimo album
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Scour di Phil Anselmo ed il loro solito quarto d'ora di barbarica violenza
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo album all'ennesimo reboot per i norvegesi Cadaver
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wreck-Defy, ancora thrash di ottima qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ignitor, heavy metal old-school dal Texas
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debut album un po' troppo monotono per la one man band King ov Wyrms
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Calarook: Una nuova ciurma di pirati che però ha voluto strafare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con buone idee ma ancora troppo acerbi i canadesi Ysgaroth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante, seppur estremamente breve, il debut EP dei Deathroll
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power, di nome e di fatto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A tanti anni dal debutto, arriva il secondo album dei finlandesi Final Dawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla