A+ A A-
 

Con questo loro primo full, i senesi Coexistence confermano le primissime buone impressioni Con questo loro primo full, i senesi Coexistence confermano le primissime buone impressioni Hot

Con questo loro primo full, i senesi Coexistence confermano le primissime buone impressioni

recensioni

titolo
Collateral Dimension
etichetta
Transcending Obscurity Records
Anno

PROVENIENZA: Italia 

GENERE: Progressive Death Metal 

FFO: Beyond Creation, Obscura, Cynic, Gorod, Augury 

LINE UP: 
Mirko Battaglia Pitinello - vocals, guitars 
Leonardo Bellavista - guitars 
Christian Luconi - bass 
Alessandro Formichi - drums 

TRACKLIST: 
1. Metaphysical Essence [06:40] =ASCOLTA= 
2. Symbiosis of Creation [05:36] 
3. Eclipse [07:10] 
4. Detach from the Abyss [07:58] =ASCOLTA= 
5. Perception [01:35] 
6. Collateral Dimension [04:14] =VIDEO= 
7. Revert [06:00] 
8. The Nadir Element [07:46] =ASCOLTA= 
9. Floating in the Celestial Wave [07:34] 

Running time: 54:33 

opinioni autore

 
Con questo loro primo full, i senesi Coexistence confermano le primissime buone impressioni 2020-10-24 19:55:40 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    24 Ottobre, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avevano già suscitato favorevoli impressioni con l'EP di debutto "Contact with the Entity" i nostrani Coexistence, chiamati oggi al banco di prova del primo full length sotto l'egida dell'indiana Transcending Obscurity Records. E la band toscana si lancia senza alcun timore, andando a confermare le suddette favorevoli impressioni grazie ad un album che si presenta con zero punti deboli, a partire già da una produzione che mette perfettamente in risalto il sound del quartetto senese, figlio sì degli insegnamenti di gruppi come Beyond Creation, Obscura e Cynic, ma che ci mostra anche una band ben conscia delle proprie capacità e dotata già di una fortissima personalità. Una personalità che si riflette in un songwriting maturo in cui i Coexistence non fanno solo sfoggio di una tecnica invidiabile: grazie infatti a dei fraseggi vicini al Gothenburg Sound si hanno infatti momenti che donano una maggiore varietà al mero sfoggio stilistico in cui spesso cadono i gruppi Progressive Death. La durata dei brani - e quindi dell'intera opera - è mediamente lunga, ma rientriamo bene o male nella media del genere; ciò che non rientra nella media è l'aggressività che i Coexistence sanno mettere nelle loro composizioni: la prima parte di "Eclipse" ne è un esempio perfetto.
Se i Coexistence sapranno mettere sempre al primo posto la propria personalità, sapranno in futuro togliersi diverse soddisfazioni, seppur i paragoni con i colossi del Progressive Death saranno quasi certamente sempre lì ad attenderli. Ma come detto, la band toscana non soffre di alcun timore reverenziale, cosa che porta "Collateral Dimension" ad una più che meritata promozione.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Settimo album e debutto sulla nuova label per i Revolting
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A dir poco bestiali gli Azarath nel loro settimo album
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Scour di Phil Anselmo ed il loro solito quarto d'ora di barbarica violenza
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo album all'ennesimo reboot per i norvegesi Cadaver
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wreck-Defy, ancora thrash di ottima qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ignitor, heavy metal old-school dal Texas
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debut album un po' troppo monotono per la one man band King ov Wyrms
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Calarook: Una nuova ciurma di pirati che però ha voluto strafare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con buone idee ma ancora troppo acerbi i canadesi Ysgaroth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante, seppur estremamente breve, il debut EP dei Deathroll
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power, di nome e di fatto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A tanti anni dal debutto, arriva il secondo album dei finlandesi Final Dawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla