A+ A A-
 

Tra hard rock e metal l'energia non manca agli Hellsmoke! Tra hard rock e metal l'energia non manca agli Hellsmoke!

Tra hard rock e metal l'energia non manca agli Hellsmoke!

recensioni

gruppo
titolo
2020
etichetta
Pride & Joy Music
Anno

Line up:
Rimbert Vahlström – vocals
Christofer Dahlman – guitars
Roger Landin – drums
Jörgen Löfberg – bass
Michael Åkesson - guitars

Tracklist:
1. Devil’s Train
2. Black Sun Rising
3. Rest When You’re Dead
4. Nowhereland
5. Hellcome to the Badland
6. Raise Your Fist
7. Hell Adrenaline
8. Common Man
9. Bad Motorbreath
10. Nitro Woman

opinioni autore

 
Tra hard rock e metal l'energia non manca agli Hellsmoke! 2020-10-29 09:27:10 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    29 Ottobre, 2020
Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debutto in casa Hellsmoke con questo “2020”. Vista l'annata che stiamo vivendo non possiamo garantire che scegliere questo titolo per il proprio disco possa portare fortuna alla band, ma tant'è e durante le dieci song che compongono la tracklist il gruppo nordico ci da dentro tra sudore e dedizione, muovendosi tra hard rock ed heavy metal con una forte componente groove.

L'adrenalina non manca mai, mentre forse quello su cui si poteva far meglio è nel songwriting per quanto riguarda la varietà della proposta, dopotutto i brani si faticano a distinguere e ricordare. Ma l'energia, quella sì che si fa sentire già in partenza con “ Devil’s Train”, continuando forte tra le note di “Black Sun Rising”. Un arpeggio ci lascia tirare il fiato nella più cadenzata “Nowhereland”, ma l'headbanging ritorna deciso e obbligatorio con i riffoni ad opera di Christofer Dahlman e Michael Åkesson su “Hellcome to the Badland”, song che rallenta solo durante il ritornello melodico. La voce roca di Rimbert Vahlström ben si adatta al sound della band, che torna a rockeggiare forte spinta dalla batteria di Roger Landin con “Common Man” prima del finale potentissimo di “Bad Motorbreath”.

Album piacevole e grintoso ma un po' troppo prevedibile; sicuramente gli Hellsmoke si divertono a suonare questa musica, ma se vorranno davvero catturare molti fan servirà più dinamismo nel loro songwriting.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Settimo album e debutto sulla nuova label per i Revolting
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A dir poco bestiali gli Azarath nel loro settimo album
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Scour di Phil Anselmo ed il loro solito quarto d'ora di barbarica violenza
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo album all'ennesimo reboot per i norvegesi Cadaver
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wreck-Defy, ancora thrash di ottima qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ignitor, heavy metal old-school dal Texas
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debut album un po' troppo monotono per la one man band King ov Wyrms
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Calarook: Una nuova ciurma di pirati che però ha voluto strafare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con buone idee ma ancora troppo acerbi i canadesi Ysgaroth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante, seppur estremamente breve, il debut EP dei Deathroll
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power, di nome e di fatto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A tanti anni dal debutto, arriva il secondo album dei finlandesi Final Dawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla