A+ A A-
 

Battle Beast: un disco piacevole, ma non certo eccezionale Battle Beast: un disco piacevole, ma non certo eccezionale Hot

Battle Beast: un disco piacevole, ma non certo eccezionale

recensioni

titolo
"Battle Beast"
etichetta
Nuclear Blast
Anno

 

TRACK LIST:

1 - Let It Roar
2 - Out Of Control
3 - Out On The Streets
4 - Neuromancer
5 - Raven
6 - Into The Heart Of Danger
7 - Machine Revolution
8 - Golden Age
9 - Kingdom
10 - Over The Top
11 - Fight, Kill, Die
12 - Black Ninja
13 - Rain Man
14 - Shutdown (bonus track)

 

 

LINE-UP:

 

Noora – Vocals

Anton – Guitar, Vocals

Juuso - Guitar

Eero – Bass

Janne – Keyboards, Vocals

Pyry - Drums

opinioni autore

 
Battle Beast: un disco piacevole, ma non certo eccezionale 2013-05-17 17:16:57 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    17 Mag, 2013
Ultimo aggiornamento: 17 Mag, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mi ero perso 2 anni fa l’esordio di questi finlandesi Battle Beast; mi aveva incuriosito la copertina con questo guerriero dalla testa di leone, ma ero arrivato troppo tardi per riuscire a redigere una recensione; così quando dall’agenzia italiana della Nuclear Blast ci hanno proposto questo nuovo album, intitolato semplicemente “Battle beast”, non me lo sono lasciato sfuggire. Già la copertina mi ispira parecchio, ancora con questo guerriero dalla testa di leone, accompagnato da una guerriera anch’ella leonina, a combattere contro robottoni dal truce aspetto. Quando ho pigiato il play e le note dell’opener “Let it roar” sono partite, sono stato conquistato da quel classico power metal di scuola finlandese, registrato perfettamente e con un sound melodico che convince e coinvolge per la sua innata orecchiabilità. E’ stata la voce della biondissima ed affascinante Noora a sorprendermi, un’ugola corrosiva e roca che pare abbia fatto i gargarismi con l’acido muriatico che di femminile ha davvero poco! Dimenticatevi, quindi, ugole liriche o iper-acute come la quasi totalità delle bands con voce femminile, qui siamo su tutt’altro livello; volendo fare un paragone, potremmo scomodare la grande Federica “Sister” De Boni dei mitici White Skull, come anche la bellissima Marta Gabriel dei polacchi Crystal Viper e le similitudini con queste bands le ho riscontrate, ed anche parecchie, nel sound della band, proseguendo con l’ascolto dei vari pezzi dell’album. L’opener “Let it roar” è infatti l’unica più vicina ai lidi del power scandinavo (quello dei primi Sonata Arctica, Stratovarius, o di Celesty, Insania, ecc. ecc. per capirci), il resto dell’album è più vicino a certo power di scuola teutonica, con nomi come Accept, Primal Fear ecc. ecc.; a mio parere, però, il paragone più calzante resta quello con White Skull e Crystal Viper. Chiusa questa doverosa parentesi sui paragoni, tanto per dare un’idea a chi, come me, finora non aveva mai sentito parlare dei Battle Beast, discutiamo dei 13 pezzi contenuti in questo disco (è prevista anche una bonus-track intitolata “Shutdown”, che però non ho avuto l’onore di avere per questa recensione). Mi hanno convinto maggiormente i brani più veloci, quelli in cui la batteria dell’ottimo Pyry detta il ritmo forsennato con la sua doppia-cassa, dato che secondo me sfruttano meglio la ruvida voce di Noora e fanno scorrere adrenalina ed energia nell’ascoltatore; ecco quindi che pezzi come la più volte citata “Let it roar”, “Raven”, “Kingdom” e “Fight, kill, die” scorrono via che è un piacere e promettono di mietere vittime dal vivo. Accanto a queste ci sono una serie di tracks più cadenzate e meditate che non dispiacciono, ma ogni tanto rischiano anche di annoiare, con il pericolo che la voglia di “skippare” al pezzo successivo aumenti esponenzialmente con gli ascolti; mi riferisco in particolare a “Black ninja” (obiettivamente a livello qualitativo il punto più basso del lavoro), nonché alla manowariana “Over the top”, salvata nel suo essere ripetitiva solo dal fatto che dura appena due minuti e mezzo. Gli altri brani non dispiacciono, ma nei miei gusti si attestano un gradino sotto alle quattro precedentemente citate. I Battle Beast hanno avuto la fortuna di finire sotto contratto con la Nuclear Blast (pure qui servono le raccomandazioni?), anche se effettivamente sono tante, tantissime le bands migliori in giro per il mondo, in campo power metal e non solo; questo loro album omonimo è gradevole da ascoltare, ma obiettivamente non passerà alla storia ed, almeno in questa prima metà del 2013, ci sono stati parecchi dischi molto migliori.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Ancient Winter, un album per mille ricordi.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stargazery, ristampa del loro bellissimo debutto di neoclassic power metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'esordio degli Alcotopia lascia solo intravedere buone potenzialità
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un esordio con i controfiocchi per i Reternity
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nusquama - Horizon ontheemt
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ruler, una vera e propria bomba heavy metal!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal molto tecnico e complesso in questo secondo album degli americani The Odious
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Esordio dei Voldt: appassionati di tecnica fatevi avanti!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovi esponenti del metal cantato in italiano: debutto per gli Arioma!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Opeth ed Agalloch (e non solo) s'incontrano nel grandioso operato degli Atlas Entity
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dispnea, black depressivo da Napoli, un grande inizio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla