A+ A A-
 

I Grimgotts completano alla grande la loro trilogia I Grimgotts completano alla grande la loro trilogia

I Grimgotts completano alla grande la loro trilogia

recensioni

gruppo
titolo
"Legends"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. The boys of Boone
2. Land of tomorrow
3. The edge of the world (To what lies beyond)
4. Kinsman

LINE-UP:
Andy Barton – Vocals
David Hills – Guitars
Fabio Garau – Keys
Nelson Moreira – Bass
Mo Abdelgadir - Drums

opinioni autore

 
I Grimgotts completano alla grande la loro trilogia 2020-12-26 09:23:39 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    26 Dicembre, 2020
Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ed eccoci all’ultimo capitolo della trilogia di EP che i Grimgotts avevano annunciato per questo 2020, in attesa di un full-length che raccogliesse tutti i brani nel 2021. Dopo “Tales” e “Sagas”, questa volta è stato scelto il titolo di “Legends”, con un artwork piacevole di tipo piratesco. Come consuetudine, anche questo EP è composto da 4 pezzi, con durate non eccessive. Si parte a mille all’ora con la piratesca “The boys of Boone”, brano da taverna che trascina e trasmette allegria in quantità; fossero tutti così i pezzi avremmo una bomba di disco tra le mani! La successiva “Land of tomorrow” regge benissimo il confronto, frizzante e coinvolgente, tanto che è stata anche scelta per un singolo. Si rallenta parecchio con “The edge of the world (To what lies beyond)”, sorta di ballad acustica orecchiabile, ma che non fa impazzire. Si chiude con “Kinsman”, pezzo che, dopo un primo minuto discorsivo abbastanza inutile, accelera e regala ancora un po’ di allegria ed energia. La virata verso il pirate metal è più marcata rispetto al passato, grazie anche all’abbondante uso della fisarmonica, mancano solo i tipici tappeti di riff serrati alla Running Wild per completare la trasformazione. Fortunatamente, rispetto ai precedenti capitoli, è sparito quel fastidioso uso del growling che c’entrava come i cavoli a merenda con il sound spensierato e del gruppo! I Grimgotts hanno completato alla grande la loro trilogia, adesso c’è solo da augurarsi che qualche label si accorga del loro valore e talento, al fine di poter produrre un full-length che si preannuncia infuocato!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un gran disco di power sinfonico per i Winterage
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grigio muro sonoro dei Throwing Bricks
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Fireforce proseguono sulla loro strada
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Compilation per i trent'anni dei Warpath
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una bruttissima produzione è il tallone d'Achille del debutto degli Infected Humans
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ruins Of Elysium, quando il piacevole artwork trae in inganno
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Super old school la proposta degli Eternal Evil
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un EP che passa facilmente in sordina quello degli svedesi Curse Of Eibon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Northern Flame ed il power di scuola scandinava
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli In My Ashes tornano con un EP dal sound e stile rinnovati e più decisi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i fan dei Vader e con un tocco di melodia, ecco il debutto degli americani Crusadist
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla