A+ A A-
09 Ott

"Gli Hammerfall sono la cosa più importante della mia vita" Oscar Dronjak ai nostri microfoni! In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dietro le quinte del Leyendas del Rock in quel di Villena abbiamo intervistato Oscar, chitarrista e leader degli Hammerfall. Ecco a voi la nostra chiaccherata.

 

Ciao Oscar è un gran piacere incontrarti. Fa un po' caldino qui in Spagna vero?

Ciao! Per fortuna è abbastanza sopportabile oggi, sono stato in Grecia la settimana scorsa in vacanza e ho trovato temperature oltre i 40 gradi.

 

 

L'ultima volta vi ho visti era proprio al Leyendas del Rock 3 anni fa. Cosa ricordi di quel concerto? E che differenze trovi, se esistono, tra l'audiece italiana e spagnola.

Non ricordo molto dell'anno 2014, la mia ragazza aspettava il nostro primo bambino, che è nato un paio di settimane dopo, quindi la mia mente era completamente concetrata li.

Per quanto riguarda il pubblico tra quello italiano e spagnolo c'è davvero poca differenza; considero i fans portoghesi, spagnoli, italiani e greci molto simili, come quelli del Sud America. Voi siete molto caldi, cantate a gran voce tutti i brani. I fans del nord Europa sono anche loro appassionati ma lo dimostrano meno. E' per questo che noi amiamo suonare nei vostri paesi.

 

Il vostro nuovo lavoro “Built to last” è ormai fuori da parecchi mesi; un lavoro che mi ha soddisfatto e mi riporta al sound dei primi dischi. Siete soddisfatti della risposta dei fans e del tour che avete fatto con Gloryhammer e Lancer?

E' stato tremendo. Quando fai uscire un nuovo disco non sa mai cosa può dire la gente, hai solo delle sensazioni. Ma siamo stati accolti alla grande dappertutto e ai nostri fans sono piaciute molto le nuove composizioni. Son convinto che la produzione sia perfetta per questi brani, tira fuori tutta la potenza che volevamo. Inoltre penso che una marcia in più la dia Joacim; ha 47 anni ma a differenza di tanti altri singers che con gli anni mostrano qualche difficoltà, lui migliora di anno in anno. Quindi penso sia un lavoro che soddisfa noi prima di tutto.

 

Sei il songwriter principale della band. Come nasce un vostro brano? Parti da un riff o da una melodia vocale?

Entrambe, spesso da un riff con un intro o col riff principale, talvolta con una melodia. L'ispirazione arriva da tante cose, quando sono rilassato scrivo le cose migliori, magari sotto la doccia o portando a spasso il cane. Così quando mi viene in mente qualcosa dico “wow questa funziona!” e lo registro col mio telefono per poi lavorarci con calma.

Pensa che per il nuovo disco ho trovato tantissima ispirazione da tutte le canzoni da bambini che ascolto anche senza volerlo con mio figlio per ore. E così anche mentre guido mi sono venute in mente alcune ottime idee e melodie molto “catchy”.

 

Tu e Joacim siete insieme da oltre 20 anni, è un rapporto speciale tra voi due?

Ci rispettiamo molto a vicenda, questa è la cosa principale. Gli Hammerfall sono la cosa più importante della mia vita e per lui è lo stesso. Abbiamo avuto la stessa visione vent'anni fa e continuiamo ad avercela. Facciamo esattamente ciò che ci piace senza compromessi.

Abbiamo avuto qualche alto e basso come è normale che sia ma quello che ci porta avanti è la passione per questa musica e gli Hammerfall e ci reputiamo fortunati di suonare assieme.

 

Joacim ha pubblicato un disco solista anni fa, tu ci hai mai pensato?

No mai, se dovessi scrivere un album solista dovrebbe essere qualcosa di abbastanza diverso da quello che faccio con la mia band. Ma la musica che mi piace la suono già con gli Hammerfall. A dire il vero da qualche anno ho riformato una mia vecchia band con cui suonavo negli anni 90 si tratta di una death metal band chiamata Ceremonial Oath e ci divertiamo a suonare insieme, abbiamo fatto anche qualche data in Svezia.

 

Mi ricordo quando ero giovane un gran tour con i Labyrinth in Italia, suonaste anche a Venezia. Eravate due giovani band pronte a espelodere.

Sono passati così tanti tour dopo di quello, non ricordo molto. Avevamo fatto 5 date da voi. Venivamo da 2 settimane intense di registrazione poi abbiamo iniziato il tour per 5 settimane e poi siamo volati direttamente in Nord America per fare un tour anche li. Ricordo che ci siamo divertiti ma si tratta di 20 anni fa (risate).

 

Che ci puoi dire dei futuri piani della band? Nel 2018 ci sarà il ventennale di Legacy of Kings, pensate di fare qualcosa a riguardo?

No non faremo nulla, non possiamo festeggiare ogni anniversario e onestamente ora non ne abbiamo bisogno. I nostri piani sono quelli di suonare solo una volta nel 2018, abbiamo fissato un festival in Germania, perchè vogliamo concentrarci nel songwriting per il nuovo album. Ci troveremo con la nostra label nelle prossime settimane proprio per mettere giù tutti i dettagli per la nostra nuova release.

 

Bene grazie mille Oscar e a presto allora con un nuovo disco!

 

Grazie a voi, un saluto ai fans italiani!

 

(foto by Cesare Metalshow)

Ultima modifica il Lunedì, 09 Ottobre 2017 18:58
Devi effettuare il login per inviare commenti

releases

Welcome back, Morbid Angel!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Heavy di qualità con i Mega Colossus
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ristampa dell'esordio dei Dethonator
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debut album per i Khazaddum: Tolkien in chiave Death Metal
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ristampato da Season of Mist il debutto degli svizzeri Virvum
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ai Cobra serve un cantante differente
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Female fronted melodic metal con i brasiliani Vienna
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per gli Shadowpath, nuova band di metal sinfonico proveniente dalla Svizzera.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una nuova leva della scena Death maltese alza la testa: ottimo l'EP dei Bound to Prevail
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brutalità ragionata ma potente! - Divination degli HELSLAVE
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla