Logo
Stampa questa pagina
04 Mag

Dominik "Domme" Paris, un campione del mondo di sci e la musica metal In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Abbiamo avuto l’occasione di avere con noi Dominik “Domme” Paris, campione del mondo di Super-G, nonché grande sciatore, ma anche cantante metal, con i suoi Rise Of Voltage. Ecco cosa ci ha raccontato.

 

AAM: Ciao Domme il 2019 è stato molto proficuo per te dal punto di vista sportivo. Prima la medaglia d’oro al mondiale in Super-G, poi la coppa del mondo di Super-G, senza contare tutta una serie di vittorie in coppa del mondo, fra cui la mitica Streif a Kitzbuehel. Sei soddisfatto, oppure adesso, a mente fredda, hai qualche rammarico?

DP: Sono molto soddisfatto della stagione.

 

 

AAM: Quanto è importante per te la musica heavy metal e quali sono le tue bands preferite?

DP: Per me è importante la musica Metal perché mi dà un buon equilibrio, mi rilassa e mi carica! Le mie bands preferite sono Pantera, Machine Head, Amon Amarth, Lamb Of God, Mötorhead, Metallica, Rammstein e ce ne sono altre

 

 

AAM: Parlaci dei tuoi Rise Of Voltage per favore, in altre parole facci una presentazione della band per chi ancora non la conosce, formazione, genere suonato, ecc.

DP: La nostra band si chiama Rise of Voltage, una band di Val d`Ultimo e suoniamo Groove/Thrash Metal. Siamo in quattro, chitarra, basso, batteria e voce.

 

 

AAM: So che avete anche realizzato un disco, intitolato “Time”, ti fa di farci una breve descrizione dei pezzi, seguendo la tracklist? A proposito, si tratta forse di un concept album?

DP: Non c’è un concept alla base, abbiamo messo un po’ a caso.

 

 

AAM: Chi ha scelto il titolo del disco? Potremmo dire che la parola “tempo” è fondamentale nella tua vita, sia come atleta che come musicista....

DP: Il titolo “Time” l’abbiamo scelto insieme perché per noi era ora di fare qualcosa di nuovo, fin adesso avevamo fatto solo cover di diversi gruppi o formazioni!

 

 

AAM: Dove avete registrato l’album? Ed hai qualche aneddoto simpatico da raccontarci a riguardo delle sessioni di registrazione?

DP: L’album l’abbiamo registrato al Merano Sound Control Recording Studio! È stata un’esperienza bella per tutti noi, la prima volta che abbiamo registrato un album in studio, é stato molto divertente, è stata necessaria anche tanta concentrazione.

 

 

AAM: Come nasce un brano dei Rise Of Voltage? E’ un lavoro di squadra, oppure si occupa di tutto, sia musica che testi, solo qualcuno di voi?

DP: Le canzoni del primo album sono nate con il chitarrista che ha scritto la musica, poi io ho scritto i testi e, dopo aver provato insieme, abbiamo fatto le ultime correzioni.

 

 

AAM: Molte bands riescono a realizzare anche dei video per la loro musica, voi ne avete realizzato qualcuno o avete in progetto di farlo?

DP: Non siamo ancora riusciti, ci vuole tanto tempo per farlo, e tutti hanno un lavoro nella vita di tutti i giorni, oltre alla passione per la musica; io inoltre sono poco a casa, per quello non abbiamo ancora pensato, forse nel futuro, se ci capita, faremo qualcosa.

 

 

AAM: Con tutti i tuoi impegni in giro per il mondo, riuscite a fare qualche data live con la tua band?

DP: Adesso in estate faremo 3 concerti, di più purtroppo non è possibile a causa dei miei impegni.

 

 

AAM: Quanto è importante l’amicizia per tenere unita una band come la vostra, soprattutto quando i tuoi impegni sportivi ti portano dall’altra parte del mondo?

DP: L’amicizia é sempre importante in tutti casi! I colleghi della band capiscono la mia situazione e quello é fondamentale

 

 

AAM: Nel mondo dello sci, sai se c’è qualche altro atleta, sia uomo che donna, che ascolta o addirittura suona musica metal?

DP: So che qualcuno ascolta il genere metal, ma non so se fanno musica metal, come me.

 

 

AAM: Se dovessi partire per una gara e potessi portarti solo 3 cd della tua collezione, quali sceglieresti?

DP: Pantera - Far Beyond Driven, Machine Head - Unto The Locust e Pantera - Reinventing the Steel

 

 

AAM: Di solito gli sportivi, come i musicisti, sono molto scaramantici. Tu hai qualche scaramanzia particolare prima delle gare?

DP: No, non ho delle scaramanzie.

 

 

AAM: Una curiosità che ho sempre avuto. Cosa fanno gli sciatori quando cala il buio nelle giornate precedenti una gara?

DP: Niente, io vado a cena e dopo mi metto a letto e mi guardo un film, finendo a dormire presto.

 

 

AAM: Diamo uno sguardo alla sfera di un mago e cerchiamo... cosa pensi preveda il futuro dei Rise Of Voltage? E quello di “Domme” Paris? Adesso hai da difendere un bel po’ di titoli.....

DP: Vediamo cosa ci riserva il futuro, noi proviamo a dare il massimo sul palco e poi vedremo come piace alla gente… e, per quanto riguarda lo sci, provo a dare sempre il massimo!

 

 

AAM: Credo di essermi dilungato anche tanto. Concludo ringraziandoti per la disponibilità e gentilezza e ti lascio uno spazio conclusivo per un tuo messaggio finale ai tuoi fans ed ai lettori di allaroundmetal.com.

DP: Posso dire solo grazie a tutti e forse ci vediamo ad un festival!!

 

 

PS. Si ringrazia Lisa Renner per la fotografia.

Ultima modifica il Sabato, 04 Maggio 2019 18:18
Ninni Cangiano

Keep the faith alive!!

Ultimi da Ninni Cangiano

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan