A+ A A-
13 Gen

A giorni l'album dei The Mutual Admiration Society

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sterling Ball, John Ferraro, Jim Cox e un cast stellare: ecco "The Mutual Admiration Society"

Il seme della Mutual Admiration Society è stato piantato molto tempo fa, nel lontano 1972. Sterling Ball (chitarra e basso) e John Ferraro (batteria) erano a scuola insieme al liceo e in quel periodo hanno iniziato a suonare, conoscendo successivamente Jim Cox. Negli anni i loro percorsi si sono divisi e ricongiunti diverse volte fino ad arrivare a questo disco che vede la collaborazione di ospiti eccezionali: Steve Lukather (Toto), Steve Morse (Deep Purple, Dixie Dregs, Kansas), John Petrucci (Dream Theater), Albert Lee e Steve Vai, oltre ai talenti di produzione di Jay Graydon, Bill Evans, Rich Mouser e Robert Vosgien.

L'album, in uscita il prossimo 19 gennaio, si intitola proprio "The Mutual Admiration Society", titolo che sintetizza bene la filosofia del disco: un gruppo di amici musicisti che accomunati dalla stima e passione reciproca per il proprio lavoro decide di spassarsela suonando insieme. Non a caso molte delle collaborazioni di questo disco sono nate proprio tra jam session e situazioni conviviali tra i vari artisti che compongono questo cast stellare. Un album che è già un must di questo 2018!
Ninni Cangiano

Keep the faith alive!!

Devi effettuare il login per inviare commenti

releases

Felskinn hard rock potente dal tocco moderno
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una raccolta del materiale 2013-2015 per i canadesi Human Compost
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Angerot ed il culto dell'Old School Swedish Death
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discreto esordio per i greci Sense Of Fear
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Burden Of Grief: la formula perfetta per l'album perfetto
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Emerald Sun ed il loro piacevole power metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dagli States lo spietato Blackened Death dei Blood of the Wolf
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un post grunge/rock gotico e malinconico per i Thelema
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
SPLENDIDO DEBUTTO PER I MILANESI SLABBER!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un hard rock maturo, ben composto e suonato con i Rhino Proof
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un tuffo negli Eighties con i Groupie High School
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla