A+ A A-
27 Gen

DESTRUCTION: il batterista Vaaver lascerà la band a marzo! Confermati al Rock the Castle. In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
DESTRUCTION @ Antwerp Metal Fest 2017 DESTRUCTION @ Antwerp Metal Fest 2017 Bianca Berger

Brutte notizie per i fan dei thrasher tedeschi DESTRUCTION. Il batterista Vaaver, unitosi alla band nel 2010, ha deciso di abbandonare il gruppo per motivi familiari.

Vaaver dichiara: "Non è mai facile prendere decisioni così difficili, ma per me è venuto il momento di lasciare i DESTRUCTION dopo quasi dieci anni assieme. Questi ragazzi sono i miei fratelli, i miei compagni e degli ottimi musicisti e ho suonato ottime performance con loro. Otto anni di DESTRUCTION sono difficili da descrivere a parole. Abbiamo condiviso il palco più di cinquecento volte e viaggiato in lungo e in largo. Ora, però, devo dedicarmi alla famiglia e i DESTRUCTION devono esplorare nuovi territori e affrontare nuove sfide. Ringrazio Schmier e Mike per avermi dato l’opportunità di fare parte dei DESTRUCTION. Ho fatto del mio meglio per arricchire il suono della band. Ho assistito alle reazioni dei fan in tutto il mondo durante i concerti e le signing session: avevano le lacrime agli occhi nel trovarsi al cospetto della band che ascoltavano dall’inizio degli anni ’80.  Sono esperienze indimenticabili. Auguro alla band il meglio: so che verrà trovato il degno sostituto che potrà dedicarsi anima e corpo al gruppo. Non smetterò di suonare, cambierò solo vita. Spero di rincontrarvi prima o poi… Grazie Schmier e Mike…!"

Fino a marzo Vaaver suonerà i concerti programmati dai DESTRUCTION. Poi Randy Black, che l’aveva già sostituito dopo la nascita del figlio, siederà dietro le pelli finché la band non sceglierà il nuovo batterista.

Schmier aggiunge: "Non c’è molto da dire in questo momento di profonda tristezza. È davvero difficile separarsi dalle persone cui teniamo per ragioni che vanno oltre il nostro controllo. Dobbiamo accettare che la famiglia venga prima di tutto. Vaaver non è solo stato il migliore batterista che abbiamo mai avuto, anche se non voglio sminuire i suoi predecessori, ma è stato anche un grande amico. Ciò fa male, ma egli farà sempre parte della grande famiglia DESTRUCTION! Grazie per i begli anni trascorsi assieme: le nostre strade si rincontreranno, ma nel frattempo ti auguriamo il meglio per il tuo futuro, Vaavski!".

I DESTRUCTION saranno tra i protagonisti del Rock The Castle, il boutique festival targato Vertigo.

29.06. - 01.07. Verona - Rock the Castle

https://www.destruction.de
https://www.facebook.com/destruction
https://www.nuclearblast.de/destruction

Devi effettuare il login per inviare commenti

releases

Non all'altezza del predecessore, ma l'adrenalina non manca nel nuovo Battle Beast
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Suzi Quatro: la signora del Rock è tornata!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un live album quello dei Quiet Riot capace di trasmettere energia a dosi massicce
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Wretch tirano dritto per la propria strada fatta di heavy classico e us power.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Treatment - rock'n'roll purissimo!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità nella musica dei SEITA.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Quello degli Our Dying World è un EP giovane e "fresco".
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non Est Deus - There is no God
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppa carne al fuoco in un lavoro ancora acerbo per i Brutal Cancan
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto con i fiocchi per i canadesi Backstabber
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo lavoro dei tedeschi Invictus
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto cazzuto per i veneti Kamion
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla