A+ A A-
06 Nov

Dream Theater: i dettagli del nuovo album In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

I Dream Theater, leggenda vivente del Progressive Metal mondiale, pubblicheranno il loro quattordicesimo album, "Distance Over Time" il prossimo 22 febbraio 2019 su InsideOutMusic/Sony Music. "Distance Over Time" è stato prodotto da John Petrucci, mentre il mixing è stato opera di Ben Grosse (Marilyn Manson, Disturbed, Depeche Mode) ed il mastering di Tom Baker (The Rolling Stones, The Who, David Bowie, Santana). L'artwork, visibile di seguito, è di Hugh Syme (Iron Maiden, Megadeth).

"Quando mi metto ad ascoltare l’album mi torna in mente il periodo in cui abbiamo ci siamo trovati a scrivere, quello che ci ha ispirato e tutto quello che sta dietro a ogni canzone. Come produttore il mio intento è stato quello di creare il miglior album dei Dream Theater di sempre, con gli accorgimenti migliori e il sound migliore. Volevo che il prodotto finale rispecchiasse lo spirito, la gioia e la passione che ognuno di noi stava contribuendo a portare. Penso che l’obiettivo sia stato raggiunto e spero che i fan apprezzino ciò che abbiamo fatto e spero la pensino alla stessa maniera" (John Petrucci)

"E' stato come ritornare al campo estivo. Stare tutti insieme tutto il tempo rende tutto un'esperienza più profonda. Credo che le canzoni riflettano l'energia. E' stato molto divertente avere una situazione così potente a questo punto della carriera" (Jame Labrie)

Devi effettuare il login per inviare commenti

releases

Aor purissimo per un tuffo negli anni 70 con Billy Sherwood
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quasi due decadi, con un breve EP tornano i padri del NY Hardcore: i Cro-Mags
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i baschi Hex un Doom/Death con poche accelerazioni ma dall'impatto decisamente buono
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai tedesco-olandesi Burial Remains un buon disco per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
i Diviner possono ancora migliorare
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

A distanza di tredici anni tornano i thrashers americani Motive
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda fatica per i lussemburghesi Feradur: un signor melodic death!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ragnhild propongono un insolito Viking Metal made in India
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano feroci come bestie i canadesi Concrete Funeral
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla