A+ A A-
10 Nov

Singolo degli Othismos

Vota questo articolo
(0 Voti)

OTHISMOS: presentano il nuovo singolo "Canto dell'Estinzione"!

Gli OTHISMOS presentano oggi il nuovo singolo "Canto dell'Estinzione" tramite il popolare magazine statunitense Indy Metal Vault. Il brano è l'opener del nuovo album "Separazione", in uscita a dicembre.

"Separazione” è il secondo disco degli OTHISMOS, attivi dal 2009, inizialmente come band punk-hardcore, e poi evolutisi in un ibrido tra hardcore, crust e sonorità metalliche con il debut album "L’Odio Necessario" (2015). La band sfugge alle facili categorizzazioni ed è stata in precedenza paragonata a Cripple Bastards, Nasum, Negazione, ma anche High On Fire e Celeste. Il nuovo album, masterizzato da Brad Boatright presso gli Audiosiege Studios di Portland (Full Of Hell, From Ashes Rise), presenta una ennesima evoluzione rispetto alle precedenti release, sottolineando ulteriormente le influenze crust e black metal.

La pubblicazione è prevista per il 7 dicembre 2018.

Il gruppo dichiara:

"'Separazione' è esattamente il disco che volevamo fare a questo punto del nostro percorso: compatto, veloce, aggressivo. Abbiamo lavorato duramente in sala prove e in studio e abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, cioè creare un album oscuro, opprimente, che fin dalla prima nota sia capace di sorprendere l’ascoltatore, aggredendolo senza lasciare respiro. Non ci piace parlare di generi, non ci siamo mai chiusi in uno ‘stile’ piuttosto che in un altro, non ci è mai interessato essere catalogabili. Quello che speriamo è che la nostra musica sappia trasmettere a chi la ascolta le sensazioni che volevamo suscitare: rabbia, odio, disperazione, senso di vuoto. 'Separazione' è il monumento di supremo disprezzo che lasciamo a questa umanità che sta terminando di autodistruggersi".

Tracklist:

01. Canto dell’Estinzione
02. Black Star
03. Hymn of Victory
04. Madre
05. The Fangless Beast
06. 100 Years Demise
07. The Plague
08. Tale of a Righteous Man


Line-up:

Filippo “Caino” Masina – basso, voce
Luca Migliorucci – chitarra, voce su “Madre”
Tommaso Dringoli – chitarra
Shmulik Froilich – batteria


Credits:

Registrato e mixato da Emanuele “Bio” Ferrari & Othismos presso il B-Side Studio Recordings, Chianciano (Italy), marzo-giugno 2018.
Batteria registrata da qualche parte in Israele nel febbraio 2018.
Mastering a cura di Brad Boatright presso gli Audiosiege Studios, Portland (US), giugno 2018.
Cover artwork: Sara Sostini – Savageartworks.

facebook.com/Othismosrock
othismos.bandcamp.com

 

Ninni Cangiano

Keep the faith alive!!

Devi effettuare il login per inviare commenti

releases

Wake the Nations: melodic hard rock moderno con poca personalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Self Disgrace: una buona attitudine, ma qualcosa ancora da limare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Classic hard rock capace di graffiare quello proposto dai Come Taste The Band
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla