A+ A A-

NIGHTWISH: il primo trailer di “Decades”

Martedì, 13 Febbraio 2018 12:41

Diciamo la verità: non sono necessarie parole esagerate per presentare questa band eccezionale al mondo là fuori, perché i NIGHTWISH sono i pionieri indiscussi del metal sinfonico e le icone di un intero genere. Il loro virtuosismo è la pura perfezione, la loro ispirazione nasce dalla passione! I NIGHTWISH sanno veramente come affascinare e incantare in pochi secondi. Fin dall'inizio della loro carriera, che è nata in una mite notte estiva nel luglio 1996, sono stati considerati l'epitome dell'arte musicale compositiva più esigente nonché avventurieri di un suono innovativo.

È arrivato il momento di guardarsi indietro e rivivere gli ultimi vent’anni. A supporto del loro tour mondiale i NIGHTWISH pubblicheranno un eccezionale best of intitolato “Decades” il 9 marzo su Nuclear Blast. Esso racchiude in due CD le loro canzoni più importanti. I musicisti Suomi meritano riconoscimento per il loro eccitante viaggio di scoperta e, come tributo, questa uscita presenta un fenomenale spaccato della loro carriera attraverso la lente della loro grandiosa evoluzione!

Oggi la band pubblica il primo trailer in cui il mastermind Tuomas Holopainen parla delle canzoni e delle ragioni per cui le ha scelte per comporre “Decades”.

Link al video: https://youtu.be/CeWMrytEH7I

Tuomas commenta: "In realtà per me questo non è un 'best of' perché credo che sia più corretto parlare delle canzoni ‘essenziali’ della band [...] Chi non ha mai ascoltato i NIGHTWISH prima d’ora, attraverso ‘Decades’, può farsi un’idea di ciò che è la band e di ciò che è stata negli ultimi vent’anni. Questa è la filosofia sottesa alla scelta di questi brani”.

I pre-ordini di “Decades” sono attivi
http://nblast.de/NightwishDecades
https://shop.nightwish.com

L’uscita sarà accompagnata da un tour di nove mesi in tutto il mondo. Dopo le prime trentaquattro date in Nord America, il viaggio proseguirà attraverso i festival estivi europei e culminerà con un tour da headliner nelle arene d’Europa. L’unica data italiana è fissata il 4 dicembre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (MI). Durante questo tour i NIGHTWISH proporranno una setlist speciale, con materiale raro risalente agli esordi. Saranno eventi davvero speciali non solo per i fan ma anche per la band stessa.

http://www.nightwish.com
https://www.facebook.com/nightwish
http://www.nuclearblast.de/nightwish

Pubblicato in News

AURI: pubblicano il video di "Night 13"

Giovedì, 01 Febbraio 2018 23:53

Echi di un altro mondo risuonano dalle profondità della leggendaria tana del coniglio. Musica che si diffonde, accompagnata da momenti di silenzio e sequenze di un sogno escapista, che trascende il tempo e la presenza terrena.

Gli AURI hanno preso vita attraverso tre persone, unite dal bisogno comune di ascoltare un tipo di musica che non può essere descritto solo a parole. Un suono magico da ascoltare quando si cade nella tana del coniglio di Alice.

La cantante finlandese Johanna Kurkela ha prestato la sua voce unica, mentre Troy Donockley e Tuomas Holopainen dei NIGHTWISH hanno lanciato i loro incantesimi con vari altri strumenti. Con ospiti selezionati scelti tra musicisti ed amici, l’album prende definitivamente forma sotto la direzione del tecnico del suono Tim Oliver all’interno dello splendore pastorale dei Real World Studios nell’Inghilterra meridionale.

Lo scorso venerdì  gli AURI hanno pubblicato il loro primo singolo in digitale, "Night 13", il cui video è stato reso disponibile: https://youtu.be/fYVmmWNskjs

Gli AURI sono:
Johanna Kurkela: voce e viola
Tuomas Holopainen: tastiere e cori
Troy Donockley: chitarra acustica ed elettrica, bouzouki, uilleann pipes, low whistles, aerofono, bodhran, tastiere, voce

Tracklist “Auri”:
01. The Space Between
02. I Hope Your World Is Kind
03. Skeleton Tree
04. Desert Flower
05. Night 13
06. See
07. The Name Of The Wind
08. Aphrodite Rising
09. Savant
10. Underthing Solstice
11. Them Thar Chanterelles

*****

Tutto è iniziato con una visione. Un’immaginazione virtuosistica di buon auspicio che si libra in aria, composta di frammenti multi sfaccettati e idee che via via diventano più concreti e prendono lentamente forma, per poi finalmente fuoriuscire dalla mente dei loro creatori nelle vesti di un nuovo progetto.
Completamente inatteso, è stato un processo naturale. Questo è ciò che è accaduto con questi tre eccezionali musicisti che hanno creato una gemma musicale sotto forma degli AURI, che brilla più luminosa della Stella Polare nel cielo notturno. Johanna Kurkela, Tuomas Holopainen e Troy Donockley – i carismatici protagonisti che si celano dietro agli AURI – portano il loro debutto omonimo in un viaggio fiabesco attraverso il tempo e lo spazio, lontano da qui, ricordandoci le avventure di “Alice Nel Paese Delle Meraviglie”.
Ci aspettano cascate sonore, piene di momenti magici e surreali che toccano tutti i sensi; a volte è struggente e sognante, poi è di nuovo eccitante e intenso. Gli AURI celebrano una specie di etno-pop epico-romantico che sembra fluttuare in sfere pittoresche che sono intangibili, ma liberano un manto dai suoni sfaccettati, pieni di potenti immagini. Queste cascate sonore si basano su suoni tradizionali celtici, sequenze di sogni cinematograficamente atmosferici, melodie melanconiche e un tocco di misticismo trasfigurato; la bellissima strumentazione ha una profondità insondabile.
Gli AURI sono il risultato di una passione condivisa. Tutti sono coinvolti in ogni aspetto. Tuttavia Tuomas Holopainen non vuole svelare troppi dettagli sulle canzoni e sulle storie sottese “poiché l’ascoltatore dovrebbe portare la propria storia nelle canzoni ed è proprio questo che rende il disco così bello. Esso prende vita dall’immaginazione di ogni singola persona!”, spiega il compositore. “Ma ciò che posso dirvi è che parte del contenuto e dei testi sono ispirati ai libri di Patrick Rothfuss. Forse chi conosce quei libri e quelle storie coglierà alcuni paralleli e scenari, ma nel disco c’è molto di più”.
Se Tuomas descrive “Auri” con parole sue, non può evitare di sorridere. “Qualche giorno fa, nella band abbiamo discusso del modo migliore in cui definire il disco. Ci sono venuti in mente due termini: Rabbit Hole Music e Celestial Metal. Ovviamente potrete sentire influenze di musica folk, celtica, colonne sonore… insomma tutta quella musica che amiamo e adoriamo, ma categorizzare lo stile è davvero impossibile. Spetta agli ascoltatori farlo!”. Al momento non c’è alcun tour in previsione ma una cosa è certa: “Questo è un album unico!”. Quindi mettetevi comodi, chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare in profondità. Un mondo di sorprese e di miracoli vi attende al di là dello specchio.

Pubblicato in News

releases

I catalani Teratoma segnano il loro ritorno dopo 15 anni con questo EP
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Paroxysm of Hatred" dei Rapture: quaranta minuti di cattiveria sonora figlia dei 90's
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Syn Ze Sase Tri - Zăul Moș
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Visigoth e l'epic metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Us metal vario e complesso nel riuscitissimo disco targato Mike Lepond's Silent Assassins
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

SI SVEGLIA IL METAL CON I MILLENNIUM
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il female fronted symphonic melodic metal dei Rite Of Thalia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un bel concentrato di power/heavy granitico con gli spagnoli SnakeyeS
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprendente il lavoro degli olandesi Morvigor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una vera e propria prova di forza dei finlandesi Abhordium in questo loro secondo album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla