A+ A A-

Full stream del nuovo album dei Dark Hound

Venerdì, 19 Gennaio 2018 15:34

E' disponibile in full stream sul profilo Soundcloud della band l'ultimo album dei Dark Hound (Heavy/Progressive Metal da Nashville), "Dawning".

Potete ascoltare "Dawning" a questo link.

Pubblicato in News

Visigoth: ascolta la nuova "Outlive them All"

Venerdì, 19 Gennaio 2018 15:23

L'Heavy Metal band americana Visigoth ha lanciato un nuovo singolo tratto da "Conqueror's Oath", il loro prossimo album in uscita per Metal Blade il prossimo 9 febbraio.

Potete ascoltare la canzone "Outlive them All" a questo link.

https://www.facebook.com/visigothofficial

Pubblicato in News

Visigoth: il video di "Warrior Queen"

Giovedì, 11 Gennaio 2018 23:14

L'Heavy Metal band di Salt Lake City Visigoth ha lanciato il primo singolo estratto dal nuovo album, "Conqueror's Oath", in uscita il prossimo 9 febbraio per Metal Blade.

Si tratta del pezzo "Warrior Queen", il cui video è visibile a questo link.

https://www.facebook.com/visigothofficial

Pubblicato in News

Online lyric e play-through video dei Murkocet

Mercoledì, 10 Gennaio 2018 22:21

L'Heavy Metal band americana Murkocet ha lanciato un lyric video ed un playthrough video di due nuovi singoli, che seguono di un anno l'album "Digging Mercy's Grave".

I video dei due nuovi pezzi sono visibili ai seguenti link:
Lyric video di "Hustlin' Hate": https://youtu.be/raYfm5GB0CE
Guitar play-through video di "Spiders": https://youtu.be/c2J2rBInimc

I singoli sono disponibili sulle maggiori piattaforme digitali (Spotify, iTunes, ecc. ecc.)

Pubblicato in News

Tour Europeo con una data in Italia per i RAM

Venerdì, 01 Dicembre 2017 13:37

Gli svedesi RAM saranno gli healdiner del Roadkill 2018, tour europeo che li vedrà in compagnia dei connazionali Portrait e Trial. Il tour farà tappa anche in Italia, il 18 febbraio all'Arci Tom di Mantova.

Di seguito tutte le date del Roadkill 2018

Roadkill 2018
Presented by Deaf Forever, Legacy, Slam, Guitar, Rock It, metal.de, Beer of the Gods
RAM
+ PORTRAIT
+ TRIAL (swe)
09/02/18 t.b.a.
10/02/18 DE - Essen - Turok
11/02/18 DE - Berlin - Musik & Frieden
12/02/18 DE - Magdeburg - Fabrik
13/02/18 NL - Nijmegen - Merleyn
14/02/18 DE - Frankfurt - Nachtleben
15/02/18 DE - Karlsruhe - Alte Hackerei
16/02/18 CH - Aarburg - Musigburg
17/02/18 CH - Chur - Palazzo Chur
18/02/18 IT - Mantua - Arci Tom
19/02/18 DE - München - Backstage Club
20/02/18 DE - Jena - F-Haus
21/02/18 DE - Köln - Jungle
22/02/18 DE - Kassel - K19 Goldgrube
23/02/18 DE - Hamburg - Headcrash
24/02/18 SE - Gothenburg - Belse-Boat

Pubblicato in News

L'ultimo album dei Gwar, "The Blood of Gods", è uscito lo scorso 20 ottobre. Il giorno prima, la band americana ha rilasciato tramite il sito dell'Howard Stern Show la premiere del video di "I'll be your Monster".

https://www.howardstern.com/news/2017/10/18/exclusive-video-gwar-ill-be-your-monster-premiere-blood-gods-tour-wrap-show/?utm_source=facebook&utm_medium=social&utm_content=CSTCO

Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

"Attenzione Feccia Umana! Mancano solo quattro giorni all'uscita del nuovo capolavoro dei GWAR, 'The Blood of Gods'. Fino ad ora i vostri padiglioni auricolari sono stati devastati dal rovente sound di 'Fuck this Place' ed 'El Presidente'. Oggi i vostri Signori Alieni portano tutto ad un nuovo livello con il lancio del loro ultimo trionfo sonico: 'I'll be your Monster'. Infatti GWAR hanno fatto team con Nerdist per un'esclusiva premiere della canzone, che potete ascoltare qui".

Ricordiamo che "The Blood of Gods" uscirà il prossimo 20 ottobre via Metal Blade Records.

Pubblicato in News

RAM: il video di "On Wings of no Return"

Giovedì, 12 Ottobre 2017 22:28

L'Heavy Metal band svedese RAM ha pubblicato il video di "On Wings of no Return", secondo singolo estratto dall'album "Rod", in uscita per Metal Blade il prossimo 3 novembre.

Il video è visibile a questo link

 

'Rod' tracklist
1. Declaration of Independence
2. On Wings of No Return
3. Gulag
4. A Throne at Midnight
5. Ramrod the Destroyer, Pt. 1: Anno Infinitus
6. Ramrod the Destroyer, Pt. 2: Ignitor
7. Ramrod the Destroyer, Pt. 3: The Cease to Be
8. Ramrod the Destroyer, Pt. 4: Voices of Death
9. Ramrod the Destroyer, Pt. 5: Incinerating Storms
10. Ramrod the Destroyer, Pt. 6: Ashes

RAM line-up:
Oscar Carlquist: Vocals
Morgan Pettersson: Drums
Harry Granroth: Guitar
Martin Jonsson: Guitar
Tobias Petterson: Bass

http://ram-metal.com
https://www.facebook.com/RAMheavymetal 

Pubblicato in News

È sempre bello poter intervistare una band giovane e raccogliere i pareri sulla scena musicale moderna. Per questo è stato un piacere intervistare Juuso Soinio dei Battle Beast, chitarrista tra i membri fondatori, al Circolo Colony lo scorso 8 marzo. Buona lettura!

D. Ciao Juuso e benvenuto su Allaroundmetal.com! La prima cosa che volevo chiederti è: come va il vostro tour da headliner? Vi trovate bene con i Majesty e i Gyze?
R. Assolutamente, è un tour molto duro per date e viaggio, ma abbiamo già diversi concerti in sold out... Una cosa davvero sorprendente per noi! Oltretutto stiamo trovando sempre nuovi fan, sempre più calorosi sia per i Majesty che i Gyze che... Beh, per noi! *ridiamo*
D. È bello vedervi headliner: la prima volta che vi ho visti eravate di spalla a Sabaton e Delain. Com'è, oggi, essere la band più attesa e come sta rispondendo il pubblico ai pezzi del nuovo disco?
R. In realtà questo è il nostro secondo tour da headliner, il primo lo abbiamo fatto con Unholy Savior, ma devo confessarti, che paragonato a quello, questo è molto meglio! Abbiamo un po' più di cianfrusaglie tecniche rispetto all'ultima volta, e anche il budget è più grosso. Tutte queste cose, inclusa la crew, sono molto meglio: sommato anche il fatto che molti show sono sold-out direi che per noi è tutto un buon segno.

D. Penso anche che molto sia dovuto a Bringer of Pain, che ho trovato un disco davvero eccellente sotto molti punti di vista. Cosa è cambiato per voi dopo l'ultimo album, oltre, ovviamente, al chitarrista solista?
R. Si, il nostro chitarrista è cambiato, ma anche il songwriting e tutta la struttura della band è cambiata: ognuno di noi ha fatto qualcosa per questo album, Janne, il nostro tastierista, ha finalmente aperto il suo studio personale dove registriamo le nostre cose, con una qualità molto alta perché ora è un vero professionista. Secondo me la produzione è migliorata parecchio rispetto ai nostri album precedenti: ognuno di noi è riuscito a mettere qualcosina in più di sé stesso. Non dovrei dirlo, ma in quando musicista sono felicissimo del nostro lavoro!
D. Penso anche io che il disco sia molto bello, soprattutto perché si sente come vi siate divertiti a scriverlo. Ma cosa ha portato in più Joona al sound dei Battle Beast?
R. Tantissimo. Penso che sia comunque la persona che ha più preparazione in termini tecnici dal punto di vista musicale. In Finlandia è addirittura diplomato in una delle migliori università su questo tema! Ne sa parecchio, ma ha anche una grande esperienza maturata insieme ai Brymir, l'altro gruppo che ha insieme a Janne. Quindi è un ottimo elemento sia per quanto riguarda la registrazione di un disco che per tutto il resto: sicuramente ci ha portato moltissima conoscenza e preparazione in tutti gli strumenti. Molte delle canzoni che ci sono sul disco nascono dai suoi riff, quindi penso che il suo ingresso nella band sia stato assolutamente positivo.

D. Un'altra cosa che ho notato di Bringer of Pain è che non vi vergognate assolutamente di essere pop: avete addirittura messo una canzone come Dancing With The Beast verso la fine del disco! Per questo volevo chiederti: pensi che a volte i metallari si prendano troppo sul serio con menate tipo "Aaaah il metal deve rimanere trve e poco contaminato"? *ridiamo*
R. Penso che in qualunque campo o ideologia alcune persone prendano le cose troppo seriamente. Noi invece pensiamo che sia meglio la via di mezzo, soprattutto nell'arte dove ci vuole sempre un riciclo di idee. Parlando appunto di Dancing with the Beast: ti assicuro che ci abbiamo pensato parecchio prima di decidere se metterla o meno, ma penso che alla fine abbiamo fatto bene perché come traccia ci sta benissimo. Insomma, mettendo solo pezzi metal durissimi gli altri non avrebbero svettato così... Con pezzi come King for a Day o come Dancing with the Beast almeno gli altri pezzi sembrano ancora più duri! *ridiamo* Quindi, in breve, se c'è gente che si prende troppo sul serio sono affari loro: noi facciamo così!
D. Avete rilasciato due video, uno di questi mi ha particolarmente colpito: ci parli di Familiar Hell e del perché l'avete resa in quel modo?
R. La canzone è scritta da Janne, e il testo è un po' politico... Nel senso che spesso capita che le persone camminino attraverso la loro vita con gli occhi chiusi, senza vedere cosa c'è all'esterno. Il senso è che la protagonista del video, prima di svegliarsi, vive la sua vita secondo degli standard a cui è attaccata e che le sembrano sicure: vive un familiar hell quando all'esterno potrebbe esserci un outer heaven. Poi il concetto è rimarcato da come molti si rifugino nella vita sui social. Alla fine del video la protagonista, che poi sarebbe Noora, rompe le catene e comincia una nuova vita.

D. Dal tuo punto di vista come chitarrista, cosa è stato per voi avere firmato un contratto con la Nuclear Blast?
R. Questa è una bella domanda: con il mercato di oggi molti si affidano allo streaming e pubblicano loro stessi la loro musica, senza curarsi di avere un'etichetta, che diventano via via sempre più... Indefinite. Ma, per noi, come molte metal band, l'etichetta è importante per questioni come la stampa del disco, i contatti e l'organizzazione dei tour con le altre band... Ma soprattutto per il marketing per cui hanno un bel budget. Secondo me è su questo che avere l'etichetta è importante: i nostri canali di marketing sono piccolini, ma con loro ora ci conoscono in tutto il mondo! Dal punto di vista della produzione loro ci hanno semplicemente dato il budget e ci hanno detto "Fate un bel disco" *ridiamo* Alla fine gli abbiamo mandato il master ed eravamo tutti preoccupati... Quando ci hanno risposto "Bel lavoro" eravamo felicissimi. La NB si comporta molto bene con noi, ci aiuta a lavorare e ci lascia campo libero sul songwriting!
D. Ultima domanda: i Battle Beast sono una band "giovane", quale sarebbe il palco su cui più di tutti vorresti suonare?
R. Se ci penso così al volo l'unica cosa che mi viene in mente è la Wembley Arena di Londra! O il Rock in Rio... Sarebbe la cosa più bella che posso immaginarmi ora. Oh insomma, la più grande che ci sia! *ridiamo*
D. Ti ringrazio Juuso, spero che il vostro sogno di suonare in una arena gigante si possa avverare!
R. Ci spero anche io, grazie mille!

Potete leggere il report della serata a cura del nostro Federico cliccando qui.
Gallery fotografica del concerto cliccando qui.

Pubblicato in Interviste

Heavy Thrash Night alla CG di Busto Arsizio

Venerdì, 17 Marzo 2017 17:01

Irukandji Booking Live Promotion e CG - Comunità Giovanile Busto Arsizio presentano:

HEAVY THRASH NIGHT

Il 18 Marzo ci verranno a trovare i Crying Steel, storica band del panorama Metal Italiano attivi dal 1982 hanno suonato insieme alle più importanti bands della scena Metal estera e noi avremo l'onore di ospitarli in CG, ad accompagnarli troveremo i nostri amici MadHour capitanati da UlTeo ex Longobardeath che ci faranno scapocciare ed ad aprire le danze ci saranno gli Snarlin' Dogz Heavy Metal band attiva dal 2005, come sempre tutto all'insegna di tanta musica ottime birre ed ottimo cibo, Supportate gente supportate \m/

Link all'evento facebook.

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2

releases

Epica oscurità nel sound dei finlandesi Desolate Shrine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Anvil: l'incudine regna ancora!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Sonic Prophecy non strappano la sufficienza
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Magnum. Semplicemente inossidabili.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dal Sud Tirolo ecco una band massiccia e letale: i Kings Will Fall
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Blaspherion dovranno fare più di così per emergere dalla massa
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un groove metal dritto come un pugno tra i denti! South Of No North - Stubborn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il virtuosismo non è tutto! Progetto strumentale per Luca Negro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco pessima porta alla stroncatura del debut album degli Svarthart
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In Grind We Trust, One day In Fukushima non la mandano a dire!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

Login

Sign In

User Registration
or Annulla