A+ A A-
Daniele Ogre

Daniele Ogre

URL del sito web: Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DON BROCO: pubblicano il nuovo video di 'Greatness'

Martedì, 12 Giugno 2018 16:40 Pubblicato in News

I DON BROCO hanno annunciato un importante tour in Inghilterra per il prossimo anno, che includerà quello che sarà il loro più grande show, alla Wembley Arena di Londra - a seguito dell'uscita dell'ultimo album "Technology". Per celebrare l'annuncio, la band ha anche lanciato il video del nuovo singolo, 'Greatness'.

Guarda il video di 'Greatness' qui: https://youtu.be/rpnzmvp-VTg
Ordina subito "Technology" qui: http://geni.us/DonBrocoTechnology

'Greatness' è il quinto di una serie di video surreali che i DON BROCO hanno creato con la casa produttrice americana Dominar Films. Questo ha fatto sì che la band espandesse la formula tradizionale dei propri video in vere e proprie opere cinematografiche spettacolari, come per 'Everybody''Pretty''Technology' e 'Come Out To LA'.

Le incredibili e super divertenti riprese di 'Greatness' hanno visto la band coinvolta in duelli stile Mad Max, con scene drammatiche di lotta, un pizzico del Trono di Spade e una sensazionale coreografia. Il tutto girato in un'apocalittica Los Angeles.

Il cantante Rob Damiani spiega, "Il nostro video di ‘Greatness’ ha luogo 10 anni dopo quello che accadde in ‘Come Out To LA’ & ‘Technology’. Il mio io cyborg è stato sepolto nel deserto e la Terra è stata decimata dagli alieni ma fortunatamente è rimasto un mio alleato che mi protegge in questo mondo post-apocalittico..."

Maggiori info:
www.donbroco.com | www.facebook.com/donbroco | www.sharptonerecords.co/artist/don-broco

Il 6 luglio gli IMMORTAL pubblicheranno il loro attesissimo nuovo album “Northern Chaos Gods”. La leggenda del black metal norvegese, cantante e chitarrista Demonaz ci parla degli esordi del gruppo e di che cosa l’abbia spinto a fondare una band nella scena metal underground dei primi anni ’90.
 
“Sono sempre stato addentro al lato oscuro della musica: prima heavy metal, thrash metal, poi nacquero le band black e death metal underground. Ho voluto fondare il gruppo definitivo nel 1990. Avevo in testa il nome IMMORTAL e una visione ben chiara. Non ho mai pensato che appartenessimo a una scena. Adoravo i primi album di CELTIC FROST, VENOM e BATHORY, che mi hanno ispirato nel realizzare musica oscura e fredda. Il nostro primo vinile è stato un 7" nel 1991, cui è seguito il primo album ‘Diabolical Fullmoon Mysticism’ l’anno successivo.
 
L’ispirazione nel dare l’avvio agli IMMORTAL mi è venuta dall’ambiente in cui sono cresciuto: il freddo inverno, le foreste scure, le imponenti montagne e i ghiacciai.  Volevo qualcosa di unico che unisse testi e musica. Ho creato Blashyrkh, che significa ‘il reame di tutta l’oscurità e il gelo’.
 
Il lato della natura rigido, freddo e oscuro è un’ispirazione senza fine; una parte della misteriosa forza che ci circonda e lentamente cancella tutto. È senza tempo, senza regole né vincitori. È la profonda fascinazione e il rispetto per la natura costruiti sull’istinto. Vedo l’orgoglio, la potenza e la grandezza da una prospettiva oscura.
 
Sono devoto agli esordi del black metal: le notti nei boschi ad abbracciare l’oscurità, sputare il fuoco, ossessionati dalla luna invernale. Tutto ciò ha tenuto vivo il mio spirito. Mi ha ispirato a scrivere riff, testi e musica e sta alla base della nostra musica. Le canzoni del nuovo album non fanno eccezione. Ogni riff, linea, parola e canzone degli IMMORTAL negli anni sono stati nelle mie orecchie e nella mia testa, dalle profonde foreste fino alle gelide cime dei monti.  
 
Anche i primi album dei BATHORY ‘Under The Sign Of The Black Mark’ e ‘Blood Fire Death’ sono stati un’enorme fonte di ispirazione. Quorthon rimane tuttora uno dei maestri per me e mi ha ispirato anche dal punto di vista lirico. Nel 1997, mi è stata diagnosticata la tendinite nel braccio sinistro. Non potevo più esibirmi dal vivo, ma non ho mai smesso di suonare o comporre. Nonostante ciò, abbiamo continuato a lavorare sulla musica come prima. Sono stato ricoverato per un intervento al braccio nel 2014 e ho iniziato a scrivere i primi riff per il nuovo album ‘Northern Chaos Gods’ nel 2015. È stato un sollievo concentrami di nuovo sulla musica ed entrare in studio per registrare le chitarre per il nuovo disco, oltre che cantare i miei testi.
 
Non scenderò mai a compromessi - per nessuna ragione al mondo - a discapito della mia originaria visione di condurre i fan attraverso il regno ghiacciato di Blashyrkh con la musica definitiva, truce, fredda, oscura e senza tempo”.

www.immortalofficial.com
www.facebook.com/immortalofficial
www.nuclearblast.de/immortal

LOWBURN: pubblicano il nuovo video; al lavoro sul nuovo album

Martedì, 12 Giugno 2018 16:36 Pubblicato in News

Gli stoner rockers finlandesi LOWBURN pubblicano il nuovissimo videoclip del pezzo “The Power It Holds”, canzone contenuta nel recentissimo EP “Sleeping Giant”.
 
“The Power It Holds” è il primissimo passo della band finlandese con la nuovissima formazione: Tomi Mikkanen (chitarra & voce), Henri Vahvanen (batteria), Tommi Lintunen (chitarra) e Antti Vesikko (basso). Nato in origine per fare parte del loro debut album “Doomsayer”, il brano è stato infatti interamente ri-registrato mentre la band è alle prese con i ritocchi finali del prossimo lavoro.
 
Il videoclip di “The Power It Holds” è disponibile in anteprima su RIFF RELEVANT a questo indirizzo:
 
https://www.riffrelevant.com/2018/06/01/exclusive-the-power-it-holds-video-premiere/
 
INFO:
www.argonautarecords.com

Il 29 giugno i PARADISE LOST pubblicheranno una nuova versione del loro ottavo album in studio “Believe In Nothing”, originariamente uscito nel 2000. La band non è mai stata del tutto soddisfatta della produzione e dell’artwork del disco, così ha affidato a Jaime Gomez Arellano il compito di remixare e rimasterizzare le dodici tracce. La copertina è stata invece rielaborata da Branca Studio.
 
Oggi la band pubblica il terzo trailer dell’album, in cui il cantante Nick Holmes e il chitarrista Greg Mackintosh parlano delle ragioni per cui la loro musica un po’ pop in “Host” e “Believe In Nothing” era cos’ oscura e di come hanno creato quel suono dolceamaro che rende entrambi gli album così speciali.

www.paradiselost.co.uk
www.facebook.com/paradiselostofficial
www.nuclearblast.de/paradiselost

releases

Attitudine e passione sono i maggiori ingredienti del quarto album dei War-Head
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un terzo album pessimo per i Trash Heaven
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancillotti e l'heavy metal che scorre nelle vene!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Soddisfacente il debut album dei norvegesi Féleth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Warrior Within: tra luci ed ombre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Killitorous: come fare i cazzoni suonando musica impressionante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Angel Grinder debuttano con un Death/Thrash old school impressionante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annotatevi il nome dei Breaking The Silent!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Solar Flare: nulla da salvare
Valutazione Autore
 
0.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

Login

Sign In

User Registration
or Annulla