A+ A A-
Ninni Cangiano

Ninni Cangiano

Keep the faith alive!!

URL del sito web: Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Metal for Emergency 2017: ecco il manifesto ufficiale

Giovedì, 25 Maggio 2017 22:06 Pubblicato in News
Pubblicato oggi il manifesto ufficiale del Metal for Emergency.
 
il festival aprirà i battenti alle 17.30  di sabato 5 Agosto . 
 
Questo il programma definitivo:
 
Eluveitie
Nanowar of Steel
Furor Gallico
Sound Storm
NorsemeN
 
INGRESSO GRATUITO 
 
DOVE:
via Locatelli 1
FILAGO – Bergamo – Italy
 
INFO:
https://www.facebook.com/MetalForEmergencyFestival/
http://www.metalforemergency.it
https://www.filagostofestival.it/
https://www.facebook.com/filagosto/

A settembre quattro eventi live a Milano

Giovedì, 25 Maggio 2017 22:04 Pubblicato in News

 

Siamo solo a metà dell'8* edizione del Rock In Park e già, al Legend Club Milano, si buttano le basi per una 9* edizione stre-pi-to-sa dal sapore, ancora una volta, internazionale! Il direttore artistico, in data 23 maggio, con somma soddisfazione, ha annunciato chiusura data per le seguenti bands:
  • 19 Settembre / collab. con TRUCK ME HARD - SERIOUS BLACK
  • 24 Settembre / collab. con BARLEY ARTS - EVERGREY
  • 27 Settembre / collab. con VERTIGO - AVATARIUM
  • 30 Settembre / collab. con HUB music factory - ARCANE ROOTS
I Serious Black sono una band melodic power metal formata da all stars del genere, della scena mondiale
Gli Evergrey sono una band progressive/power metal formata a Göteborg, Svezia
Gli Avatarium sono una band doom metal formata a Stoccolma, Svezia
Gli Arcane Roots sono un gruppo alternative math rock formatosi a Londra, UK
 
Cogliamo l'occasione per ricordarvi l'evento più importante
dell'8* edizione del Rock In Park

 
vi aspettiamo presso l'ALCATRAZ di Milano
Mercoledì 7 Giugno 2017
biglietti disponibili sul circuito TicketOne
oppure ad esaurimento in cassa il giorno dell'evento

 
 

Porto Antico Progfest

Giovedì, 25 Maggio 2017 21:56 Pubblicato in News

                PORTO ANTICO PROGFEST 2017

 

Ci siamo. Anche per l’estate 2017 avremo grande, grandissima musica rock progressive a Genova grazie alla collaborazione tra  PORTO ANTICO e BLACK WIDOW RECORDS con l’aggiunta di ERNYALDISCO, infatti, dopo il festival del 14-15 Luglio, il 16 la tre giorni si concluderà appunto con  la Fiera del Disco, quindi una bellissima occasione anche per chi viene da fuori per passare un fine settimana all’insegna della grande musica in una location stupenda come quella del porto antico di Genova.

Ma veniamo al programma del festival, eccolo al completo

VENERDI 14

PALCO MILLO

17,15-18, 00 Jus Primae Noctis 

 

PIAZZA DELLE FESTE

18,30 - 19,00  MELTING CLOCK

19,15 - 20,00 MAD FELLAZ

20,15 - 21,00  IL CERCHIO D’ORO (con Pino Ballarini de IL ROVESCIO DELLA MEDAGLI e Paolo Siani e Giorgio Usai della Nuova Idea )

21,15 - 22,15   DELIRIUM IPG ( plays Delirium III-Viaggio negli arcipelaghi…)

22,30 - 24,00  GENS DE LA LUNE (con F. Decamps ex ANGE)

 

SABATO 15

PALCO MILLO

17,15-18,00  Flower Flesh

 

PIAZZA DELLE FESTE

18,30 - 19,00  PANTHER & C.

19,15 - 20,00  MR.PUNCH (Tributo ai Marillion)

20,15 - 21,00  THE MUGSHOTS

21,15 - 22,15   ARABS IN ASPIC

22,30 - 24,00  NIK TURNER (Co-fondatore degli Hawkwind)

 

Genova è ben rappresentata con gli Jus Primae Noctis,  dai giovani Melting Clock, dai Panther & c. che presenteranno il loro secondo album prima di suonarlo al PROGSUD in Francia, i Mr.Punch col loro stupendo tributo ai Marillion ed i mitici DELIRIUM (International Progressive Group) che suoneranno il completo terzo album “Viaggio negli Arcipelaghi del Tempo” del 1974, considerato il loro capolavoro progressivo adorato specialmente in Giappone ed in Sud America.

Altre bands italiane presenti sono i brillanti MAD FELLAZ , i savonesi FLOWER FLESH ed IL CERCHIO D’ORO (con Pino Ballarini de IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIE ed i due membri della NUOVA IDEA , Paolo Siani e Giorgio Usai come special guests) ,  i THE MUGSHOTS una delle più eccitanti sorprese dell’anno col loro heavy dark prog dai tratti orrorifici con tanto di make-up tra Alice Cooper, Blue Oyster Cut ed IQ.

La presenza straniera è di altissimo livello con i francesi GENS DE LA LUNE, band guidata dal mitico Francis Decamps, ex tastierista degli ANGE, una delle bands caposcuola del prog francese e mondiale. Questo gruppo stà raccogliendo entusiasmanti riscontri con i loro albums ma soprattutto con le eccezionali esibizoni dal vivo come quella durante il prestigioso festival di Loreley dove hanno scatenato il numeroso pubblico che gli ha tributato  ovazioni impressionanti.

Poi dalla fredda Norvegia arrivano gli ARABS IN ASPIC ma loro sono caldissimi infatto presentano un Hard Prog dalla caratteristiche psichedeliche che rimanda a grandissime bands come Pink Floyd, Focus, Uriah Heep e Deep Purple tra gli altri.

Questa band è già ben conosciuta in Italia avendo suonato al 2 Days Prog di Veruno, quindi averli a Genova è un privilegio ed una occasione da non lasciarsi scappare anche perché dopo il loro set suoneranno anche assieme al leggendario NIK TURNER ex Hawkwind e membro co-fondatore di questa band conosciuta da sempre come signori assoluti della Space Rock.

NIK suonerà alcuni classici degli Hawkwind come Master of the Univers,  Brainstorm, oltre ad una Silver Machine dedicata all’amico Lemmy, più alcuni pezzi dal nuovo album come “Chromium Hawk Machine” in uscita per la Black Widow Records.

Direi che il programma è ricco e di grande livello quindi speriamo che Genova e  ed i fans della musica progressiva rispondano  a questa proposta che vuole portare grande musca e grande spettacolo nella nostra amata città .

Buon divertimento e PROG ON.

 

Prezzo del biglietto giornaliero 20 €

Per i due giorni 35 €

 

PRE-VENDITA BIGLIETTI

Tramite happyticket

PER LE DUE SINGOLE SERATE

http://www.happyticket.it/rassegne/215-porto-antico-prog-fest.htm

PER LE DUE SERATE ASSIEME

http://www.happyticket.it/prodotti/acquista/134-porto-antico-prog-fest-abbonamento-2-serate.htm

 

oppure a Genova da:
BLACK WIDOW RECORDS-Via del Campo, 6 r - Tel 010 2461708 / 010 2544500

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DISCO CLUB-Via S.Vincenzo, 20 r- Tel. 010 542422

ERNYALDISCO-Via Galata, 106 r- Tel. 010 541361

INTO THE MUSIC (strumenti musicali)- P.zza 5 Lampade, 63 r – Tel. 010 2477392

 

 

Video dei Desert Wizards

Giovedì, 25 Maggio 2017 21:54 Pubblicato in News

Desert Wizards, disponibile il nuovo video del brano “The Man Who Rode The Time”

 

E' finalmente disponibile il video del brano “The Man Who Rode The Time”, primo singolo dei Desert Wizards estratto dal nuovo album Beyond The Gates of The Cosmic Kingdom, in uscita con la Black Widow Records. Il disco racchiude otto brani complessivi.

 

Il link del video:

 

https://www.youtube.com/watch?v=1ivPoL7lOqw

 

Queste le prime dichiarazioni dei Desert Wizard:

 

"L'idea di girare un video aleggiava all'interno della band già da un pò. Ai tempi del nostro secondo Lp, "Ravens", nel 2013, ne era già stata presa in considerazione l'opportunità, ma poi visti i tempi stretti di uscita le cose ci sfuggirono un pò di mano e decidemmo di rimandare al futuro, e il futuro ci è cascato in mano con questa "The Man Who Rode The Time" cioè "L'uomo che cavalcò il Tempo", primo singolo estratto dal nostro nuovo lavoro  " Beyond The Gates Of The Cosmic Kingdom", in prossima uscita con Black Widow. Il pezzo fa parte di un lavoro più ampio dalla gestazione lunga e travagliata. Da principio eravamo un pò indecisi se utilizzare proprio questo pezzo per il videoclip, un pò per la sua durata non indifferente, un pò per la difficoltà del tema trattato. Quasi sei minuti per brano che parla di un viaggio spaziotemporale ci sembrava una bella montagna da scalare, tuttavia questo pezzo ce lo sentivamo addosso e rappresentava alla perfezione l'essenza dell'album, così abbiamo portato questa montagna ad Angelo Pariano che è lo sceneggiatore e regista del clip il quale, innamoratosi del pezzo al primo ascolto, ci chiese un pò di tempo per ragionare sul come poter renderne al meglio il concetto in uno stile che ci contraddistinguesse. Quando lo reincontrammo aveva le idee molto chiare sulla direzione da prendere e a noi queste idee piacquero subito. Si presentò successivamente il problema dell'attore, e non era un problema da poco visto che avrebbe coperto la maggior parte della clip. La scelta è ricaduta su Alessandro Baldassari che, oltre ad essere un attore cimentatosi già in diversi cortometraggi per il cinema indipendente locale, era legato alla band da un rapporto di stretta amicizia. Alessandro accettò immediatamente il ruolo immergendosi a capofitto nella parte. La location del video è stata scelta senza indugi, si tratta del luogo in cui i Desert Wizards sono cresciuti, gli ambienti delle estenuanti jam, del primo Demo, del sudore e delle fatiche, la casa in cui in una notte a cavallo tra due concerti adiacenti venimmo derubati di tutti i nostri averi musicali, insomma i luoghi della nascita morte e resurrezione band stessa. Un luogo molto simbolico ed evocativo per noi."

releases

Wind Rose sempre più viking
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non solo Canada: dall'Italia un buon album Progressive Death grazie ai Mesosphera
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un heavy/rock progressivo molto cupo e moderno che non ci convince per i Badass
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock adrenalinico per il ritorno dei Warrant
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

Dante's Theory: una piacevole scoperta dalla lontana Asia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hypocras: Un ep con in mente gli Eluveite e...la musica dance
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Dimonra e la poliedricità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Chasing The Serpent devono scegliere una strada precisa
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urskog: one man band direttamente dalle foreste svedesi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Grit, quando la passione non basta
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

Login

Sign In

User Registration
or Annulla