A+ A A-
Raffaele Acampa

Raffaele Acampa

Non ammiro il cavaliere dallo sguardo fiero, con l'armatura scintillante, ma quello dallo sguardo stanco, sporco di sudore e sangue...

URL del sito web: www.axiom-bnad.com Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nuovo studio report per i milanesi Cyrax

Domenica, 07 Settembre 2014 14:36 Pubblicato in News

Novità in casa Cyrax: disponibile un nuovo studio report dai Rec Lab Studios (MI)

https://www.youtube.com/watch?v=_ck45j2nAUs&feature=youtu.be

Si rende nota anche la tracklist provvisoria del nuovo album: 1) Cyrax 2) 7th Seal 3) Cockroach 4) These Greenvalleys 5) Oedipus Rex 6) Shine Through Darkness (suite in three parts) 7) Funkrax

Officina Dei Sogni bissa: nuovo tributo alla Strana Officina

Mercoledì, 21 Maggio 2014 20:00 Pubblicato in News

Dopo il successo del primo tributo alla Strana Officina, Loud n' Proud (programma radiofonico condotto da Claudio Pino e Luca Guiotto, in onda ogni mercoledì su Radio Diffusione Pistoia) ci riprova: 2 cd con ben 22 band che si cimentano nella rivisitazione dei successi del famoso combo italiano. A differenza del primo capitolo, che vedeva la partecipazione di sole band toscane, Officina Dei Sogni 2 vede la partecipazione di realtà del panorama italiano e straniero.  Ecco track list:

 

CD 1:

01. Renegade (IT) – Gamblin’ Man
02. Avenger (UK) – King Troll
03. Devil’s Mojito (IT) – Beat The Hammer
04. Zarpa (SP) – Autostrada dei Sogni
05. Silver Horses (IT) Featuring Morby (IT) – Falling Star
06. Smelly Boggs (IT)- Sole Mare Cuore
07. Benedictum (US) – Gone Tomorrow
08. Darking (IT) Featuring Jack Starr (US) -The Ritual
09. Revenge (IT) – Black Moon
10. Game Over (IT)- Profumo Di Puttana
11. The Black (IT) – Officina

 

CD 2:

01. Crying Steel (IT) Featuring Rick Hughes (CA) – Metal Brigade
02. Tygers of Pan Tang (UK)- War Games
03. Sledge Leather (US) – Burning Wings
04.
Death Dealer (CA) – Don’t Cry
05. L’Impero Delle Ombre (IT) – Guerra Triste
06.
Rod Sacred (IT) – Kiss of Death
07. Holocaust (UK) – Non Sei Normale
08. In. Si. Dia (IT) – Viaggio In Inghilterra
09. Eldritch (IT) – Unknown Soldier (Bonus track)
10. Dark Quarterer (IT)- Luna Nera (Bonus track)
11.
Ancillotti (IT)- Officina (Bonus track)

 

Sabato 24 e domenica 25 maggio il doppio album sarà presentato in anteprima all’Acciaio Italiano Festival che si terrà al Palabam (Mantova). Restate sintonizzati!

 

Rats: presentazione nuovo album

Martedì, 26 Marzo 2013 21:51 Pubblicato in News
I Rats hanno reso disponibile sui propri canali una preview di Tieniti Forte, primo estratto dal nuovo album http://www.soundcloud.com/baganarockagency/rats-tieniti-forte-preview. La band presenterà il nuovo lavoro venerdì 17 maggio al VOX di Nonantola (MO).
 
Ulteriori informazioni sulla pagina ufficiale della band www.ratsmusic.it e sulla pagina Facebook www.facebook.com/rats2008
 
 
 

A cura di Raffaele "Axiom" Acampa

 

 

E’ una verità innegabile: l’Italia ha una grande tradizione prog-metal e tutt’oggi lo dimostra con nuove band che si affacciano sul mercato con lavori pregni di tecnica e fantasia compositiva. Cominciamo subito con questa intervista ai Soul Secret per cercare di capire qualcosa in più su questa nuova ondata di gruppi prog-metal.

 

 

AAM: ciao Antonio, benvenuto su All Around Metal. In breve, chi sono i Soul Secret?

 

Antonio: Ciao Raffaele e grazie per questa intervista! I Soul Secret sono una band Progressive di Napoli con due dischi all’attivo (Flowing Portraits, 2008 – ProgRock Records / Closer To Daylight, 2011 – Galileo Records) e numerosi live alle spalle di supporto a band di rilevanza internazionale.

 

 

AAM: ho avuto il piacere di ascoltare e recensire il vostro nuovo lavoro, e ne sono rimasto positivamente colpito. Pur non essendo un cd di facile ascolto, tutto risulta dosato nel modo giusto. Ovviamente la tecnica va a discapito di facili melodie e viceversa. Secondo il vostro modo di comporre musica, quanto questo può influenzare la riuscita di un cd?

 

Antonio: Bene, hai fatto centro! Crediamo vivamente che all’interno di un brano ci sia spazio per tutti e quindi crediamo fermamente che la melodia debba essere funzionale alla tecnica e viceversa, nelle nostre composizioni non troverai mai tecnicismi sterili propri di tante altre band di questo genere. Personalmente di molti brani ricordo i ritornelli e le strofe, solo di alcuni ricordo all’istante parti strumentali che dalla loro sono per forza di cose meno immediate.

 

 

AAM: Closer To Daylight prende il meglio del prog europeo degli ultimi anni, tenendo sempre ben presente la tradizione dei maestri americani ed elaborando un mix sulla falsa riga di altre già famose band italiane. E’ stata una scelta voluta o una naturale evoluzione in fase compositiva?

 

Antonio: Grazie per queste tue parole, sono lusinghiere! Questo disco ha subito mille rielaborazioni anche in relazione ai cambi di line up. Il punto è che suoniamo Progressive ma siamo una band con una forte influenza passionale e quindi sovente troverai parti “latine” o parti molto dolci e rifinite. Il lavoro principale è stato fatto in arrangiamento dei brani poiché la composizione era finita già da tempo…è stato importante lavorarci sopra in modo da capire ancor di più che direzione volevamo dare al disco e al sound futuro dei Soul Secret.

 

 

AAM: la Galileo Records è ormai una fucina di nuove e promettenti realtà nel panorama progressive. Ci volete (potete) raccontare qualcosa su come siete venuti in contatto con questa label e quanto sia stata vantaggiosa tale collaborazione?

 

Antonio: Il contratto con la Galileo è frutto del lavoro del nostro manager Davide Guidone e della sua personale conoscenza con Patrick Becker. A lui il disco è piaciuto subito e, dopo il contratto, abbiamo avuto la fortuna di averlo come spettatore durante due serate in Svizzera. Grazie a loro abbiamo suonato di spalla ai Vanden Plas e abbiamo ricevuto una discreta promozione.

 

 

AAM: il cd è diventato ormai un oggetto da collezionisti e sono sempre meno le persone che lo acquistano. Eppure i canali digitali, nel panorama metal, non hanno avuto grande successo come invece lo è stato per la musica di “largo consumo”. Da musicisti, ma soprattutto da amanti della musica, che ricetta avete per far si che un ottimo lavoro come il vostro non sia realizzato solamente per una soddisfazione personale?

 

Antonio: Il presupposto nel 2012 per far musica è la soddisfazione personale. Non ci si arricchisce e non si pareggiano nemmeno i conti, almeno per una realtà piccola come la nostra. Certo, se vendi 5000 dischi e hai 100 persone ad ogni live forse riesci a pagarti le spese e guadagnarci un minimo…ma è sempre troppo difficile pensare a questo “hobby” come un lavoro o una fonte di guadagno. Per quanto riguarda i canali digitali ti devo dire che, in controtendenza, nel nostro caso sta andando molto forte il download legale di Closer To Daylight con cifre a 4 zeri in 6 mesi…!

Da quando nel 2004 è iniziato il progetto Soul Secret abbiamo fatto un patto…se il cd ci piace molto lo facciamo uscire, anche solo per ascoltarlo noi 5…Se credi fermamente nel tuo lavoro e riesci ad osservarlo con un minimo di critica ed oggettività di sicuro troverai qualcuno a cui piacerà. L’importante è investire molto in tempo e passione, ma soprattutto non smettere mai di sognare e portare il cuore avanti ai conti che spesso sono in rosso!

 

 

AAM: una domanda (cattiva) che irrimediabilmente rende felici alcuni e scontenti altri: quali sono i nomi underground del panorama italiano, che secondo il vostro gusto e metro di misura, meritano il grande salto?

 

Antonio: E’ una domanda non solo cattiva ma difficilissima…nel senso che dovrei prima conoscere tutte le realtà italiane per poterti dire chi va in paradiso e chi no…ma a malapena conosco una decina di gruppi italiani! Posso dirti solo che mi hanno particolarmente impressionato una band di Siena chiamata Profusion, mi piacciono anche i lavori dei cari amici DGM con Mark Basile alla voce! Certo se potessi scegliere dal profondo del cuore vorrei sulla cresta dell’onda gli AreA e la PFM che ammiro in maniera smisurata, d’altronde sono i capostipiti del prog italiano!

 

 

AAM: oggi realizzare un videoclip non è più un investimento costoso come qualche tempo fa. Molte band accompagnano il loro cd di esordio con video di un certo livello. Pensate di realizzarne uno anche voi?

 

Antonio: Certo, anche noi ne abbiamo realizzato uno, pubblicato sul nostro canale YouTube come trailer di Closer To Daylight, grazie al nostro caro amico Andrea Caprio. Abbiamo già in mente alcuni video ma il nostro sogno sarebbe filmare un paio di brani live…ci stiamo già organizzando in tal senso.

 

 

AAM: com’è stato il riscontro del pubblico? Il commento che più vi ha dato soddisfazione?

 

Antonio: Il riscontro del pubblico è stato buono, in coerenza con quanto mi aspettassi. Ad oggi però noto un trend in crescita dei fan e di persone che ascoltano la nostra musica e parlano di noi.

Il commento più bello l’ho ascoltato da un ragazzo ad un concerto, dopo la nostra performance e prima degli headliner ci disse: “ora vado via, il concerto l’ho ascoltato già”…non ti dico, una soddisfazione enorme!

 

 

AAM: progetti imminenti?

 

Antonio: Il progetto principale sarà la realizzazione del terzo disco…la cui composizione è quasi ultimata…collateralmente con Luca Di Gennaro e Claudio Casaburi registrerò il progetto solista del cantante Arno Menses (ex Sieges Even, Subsignal). Sarà un disco dalle sonorità AOR e la cosa mi fa molto felice visto che è un genere che adoro!

 

 

AAM: grazie per la disponibilità ragazzi. In bocca al lupo per il futuro. A voi i saluti!!!

 

Antonio: Grazie a te e crepi il lupo!!!

releases

Un concept album sulle piaghe alla base del secondo lavoro degli svedesi Mordenial
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Nights, buona la prima!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prog/Thrash particolare quello degli italiani Anticlockwise
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard Rock, Heavy melodico e tanta eleganza per i Mean Streak!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un Rock molto influenzato dal Pop quello di Stefanie
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

Snøgg - Qivitoq
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per gli italo-americani Antipathic
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo EP dei romani Asphaltator promette bene
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dante's Theory: una piacevole scoperta dalla lontana Asia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hypocras: Un ep con in mente gli Eluveite e...la musica dance
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Dimonra e la poliedricità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

Login

Sign In

User Registration
or Annulla