A+ A A-
 

Un disco strumentale per Demetrio Scopelliti Un disco strumentale per Demetrio Scopelliti Hot

Un disco strumentale per Demetrio Scopelliti

recensioni

titolo
V
etichetta
Fusioncore Records
Anno

TRACKLIST:
1. AfterWorld
2. Devil You Know
3. Deva
4. Divergence
5. Ghost In The Machine
6. The None
7. Euphoria =VIDEO=
8. Inspiria
9. Entropy
10. Aftermath

LINE-UP:
Demetrio Scopelliti - Chitarra, Basso, Batteria & Programmazione

opinioni autore

 
Un disco strumentale per Demetrio Scopelliti 2022-12-21 18:49:58 Piero Pizzorni
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Piero Pizzorni    21 Dicembre, 2022
Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dimitry, all’anagrafe Demetrio Scopelliti è un eclettico polistrumentista italiano, già conosciuto per la militanza in band quali Infection Code e Arcadia. Oggi il musicista è diventato a tutti gli effetti un solista; da anni, infatti si dedica al suo solo project, nonostante di certo non manchino le occasioni per collaborare con artisti internazionali. “V” è il suo quinto lavoro uscito il 12 dicembre 2022 per la Fusion Core Records. Si tratta della versione remastered di alcuni suoi vecchi brani più tre bonus. Inutile dire che ci troviamo di fronte a un musicista in possesso di un’ottima caratura tecnica, pensare di uscire con un album interamente strumentale, senza annoiare non è cosa da tutti i giorni. I rimandi sono quelli ai grandi del passato e presente, facile, anzi doveroso scomodare mostri sacri come Steve Vai e Satriani, anche se, non lasciatevi ingannare, la musica di Dimitry è diversa. Di certo il musicista vuole aggiungere qualche nuova sfumatura, ed è proprio questo che mi ha colpito maggiormente; è riuscito a puntare e centrare l’obiettivo, essere moderno senza aggiungere orpelli allo strumento. Ho parlato di polistrumentista, proprio così, Dimitry si è preso cura di tutto, vi starete giustamente chiedendo cosa dobbiamo aspettarci da quest’album, Conoscete la parola Prog: vuole dire tutto o forse niente. Qui il Progressive esiste, nel vero senso della parola, la scelta di lasciare il segno è forte, grazie anche a riffs granitici, figli dei nuovi giorni, tanta melodia e parecchio gusto nei solos, non manca davvero nulla. Scelta coraggiosa ma altrettanto vincente, questo è un disco consigliabile ai veri musicisti/ascoltatori, specie a coloro che, sono alla ricerca di nuove sonorità, imbracciando comunque saldamente la sei corde. Supportiamo gli artisti di casa nostra, non è assolutamente vero che la buona musica non abita più qui, anzi… Bisogna solamente provare a cercarla!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I tanti fans del Doom/Death melodico non dovranno farsi scappare i Counting Hours
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sempre su livelli discreti anche questo terzo album dei Surgery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album più maturo e complesso per gli irlandesi Vircolac
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Amaranthe raggiungono l’apice della loro essenza con “The Catalyst”
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arcane Tales: ci si tuffa all'interno di un viaggio di purissimo Symphonic Power Metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla