A+ A A-
 

Inner Urge, un progetto sicuramente molto interessante Inner Urge, un progetto sicuramente molto interessante Hot

Inner Urge, un progetto sicuramente molto interessante

recensioni

titolo
"Consume and waste"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. I’ll overcome
2. I am inside
3. Liberate your mind
4. Stand strong
5. A matter of time
6. Never forsaken
7. Chosen one
8. Fight for every breath
9. Relentless quest

LINE UP:
Matt Whitehead – tutti gli strumenti
Berzan Önen – voce

opinioni autore

 
Inner Urge, un progetto sicuramente molto interessante 2022-12-31 18:22:21 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    31 Dicembre, 2022
Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dietro il nome degli Inner Urge c‘è il polistrumentista canadese Matt Whitehead che ha trovato nel turco Berzan Önen (conosciuto su YouTube) il cantante per il proprio progetto musicale. Gli Inner Urge hanno esordito nel mese di ottobre autoproducendosi questo “Consume and waste”, disco composto da nove tracce per la durata totale di quasi 52 minuti. Come al solito, i paragoni effettuati in sede di presentazione del disco sono del tutto fuorvianti; gli Inner Urge, infatti, non hanno sostanzialmente molto a che spartire con Queensryche, Iron Maiden e Dream Theater, dato che praticamente suonano un piacevole Power Metal con diversi accenni al Prog, che potrebbe ricordare in alcuni passaggi i nostri Vision Divine ed i Secret Sphere così come anche, per uscire dall’Italia, i primi Voyager o i Theocracy. Qualcosa insomma di non immediata orecchiabilità e tutt’altro che ruffiano, ma un sound sicuramente affascinante ed elegante, arricchito dalla voce del cantante turco che dimostra di essere molto versatile ed espressivo, con un’ugola calda e roca (ascoltate “Liberate your mind”, a titolo esemplificativo). A livello prettamente strumentale Matt Whitehead dimostra di saperci fare eccome sia con la chitarra, che con basso e batteria, senza però dare evidenti segni di preferenze per uno o l’altro; è però soprattutto il songwriting a sorprendere in positivo, dato che i pezzi sono effettivamente tutti interessanti e convincenti, senza eccezione di sorta e nonostante un minutaggio non proprio breve (tutti i brani si assestano sopra i 5 minuti di durata). C’è molto di valido insomma in questo “Consume and waste” che, lo ricordiamo, è solo il debut album degli Inner Urge. Se queste sono le premesse, possiamo annoverare questo progetto tra quelli più interessanti, talentuosi e promettenti; non resta che sperare che qualche label più attenta si accorga del loro valore… Ad maiora!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed metal roboante che viaggia su ritmi infernali per i Seax
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo full-length per gli abruzzesi A Vintage Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i fans del classico US Death Metal, il quarto album dei Faithxtractor
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ritorno in grande stile per gli Xandria, con una band quasi del tutto rinnovata
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al secondo album registriamo un netto miglioramento per i Sanguisugabogg
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli Act of Impalement un Death/Doom della vecchia scuola: semplice ed efficace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dai Just Before Dawn un EP di UK Death Metal sulla Guerra del Vietnam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins of Shadows, forse qualche minuto in meno avrebbe giovato
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Termination Force e la nostalgia del passato
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera, ancora un centro pieno!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tragico, epico, atmosferico: EP di debutto per Druids of Eld
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince proprio del tutto la nuova vita Death/Doom degli americani Invertia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla