A+ A A-
 

Lord Of The Lost: impatto melodico e moderno davvero ben riuscito! Lord Of The Lost: impatto melodico e moderno davvero ben riuscito! Hot

Lord Of The Lost: impatto melodico e moderno davvero ben riuscito!

recensioni

titolo
Blood & Glitter
etichetta
Napalm Records
Anno

TRACKLIST:
1. Blood & Glitter =VIDEO=
2. Leave Your Hate In The Comments =VIDEO=
3. Absolute Attitude
4. The Future Of A Past Life (feat. Marcus Bischoff)
5. No Respect For Disrespect
6. Reset The Preset (feat. Andy LaPlegua)
7. Destruction Manual
8. Dead End
9. Leaving The Planet Earth
10. Forever Lost
11. Save Our Souls (feat. Ally Storch)
12. One Last Song
13. The Look (Roxette Cover) (feat. Blümchen)

LINE UP:
Chris Harms – Voce, Chitarre
Pi Stoffers – Chitarre
Class Grenayde – Basso
Gared Dirge – Piano, Synths, Percussioni, Chitarre
Niklas Kahl – Batteria

opinioni autore

 
Lord Of The Lost: impatto melodico e moderno davvero ben riuscito! 2023-01-11 11:27:07 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    11 Gennaio, 2023
Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Moderni e melodici ed un tocco teutonico evidente fin dai primi secondi dell'ascolto; i Lord Of The Lost si presentano con il nuovo “Blood & Glitter” pochi giorni prima di Capodanno (l'uscita ufficiale è stata il 30 Dicembre) rischiando di passare in sordina. Ma il loro mix di Hard Rock/Glam anni '80 e arrangiamenti moderni, cantato dalla voce particolare del singer Chris Harms - che come approccio potrebbe ricordare Till Lindemann dei Rammstein -, merita le attenzioni del popolo Rock e Metal. Insomma l'ottavo album in studio della band Dark Metal potrebbe essere una sorpresa per chi avesse il tempo e la voglia di andare oltre la pessima copertina e tuffarsi all'ascolto di una tracklist scoppiettante composta da tredici song. L'opener “Blood & Glitter” colpisce fin da subito con melodie indovinate, mentre la successiva “Leave Your Hate In The Comments” mostra arrangiamenti elettronici ed un coro moderno e dark dove trova spazio anche una voce filtrata simil growl. Ma andando avanti con l'ascolto i brani esaltanti, potenti ed iper melodici si susseguono uno dopo l'altro; con “Absolute Attitude” e “Destruction Manual” il salto temporale fino agli anni '70 è immediato con tastiere e synth che ci accompagnano attraverso melodie sdolcinate che fanno subito breccia, mentre la voce calda di Chris con gli arrangiamenti moderni di “The Future Of A Past Life” ci portano alle sonorità tanto care ai Depeche Mode e lo special guest al growl è niente meno che Marcus Bischoff degli Heaven Shall Burn. I ritmi scoppiettanti di “No Respect For Disrespect” sono irresistibili, mentre la possente “Destruction Manual” farebbe esaltare chiunque anche in sede live. La melodica, malinconica e decadente “Forever Lost” piace eccome fin dai primissimi passaggi, così come l'impatto melodico di “One Last Song” prima che la chiusura ufficiale sia affidata alla cover dei Roxette “The Look”.
Un disco moderno e dall'impatto altamente melodico; “Blood & Glitter” dei Lord Of The Lost è un lavoro da spararsi a tutto volume per un godimento assicurato!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fathomless Ritual: i veri eredi spirituali dei Demilich
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I tanti fans del Doom/Death melodico non dovranno farsi scappare i Counting Hours
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sempre su livelli discreti anche questo terzo album dei Surgery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album più maturo e complesso per gli irlandesi Vircolac
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo album di Ace Frehley non soddisfa a pieno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Amaranthe raggiungono l’apice della loro essenza con “The Catalyst”
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla