A+ A A-
 

Gli Onyria mostrano di saperci fare con buone composizioni e la voce splendida di Elena Gli Onyria mostrano di saperci fare con buone composizioni e la voce splendida di Elena Hot

Gli Onyria mostrano di saperci fare con buone composizioni e la voce splendida di Elena

recensioni

gruppo
titolo
Feed The Monster
etichetta
Autoproduzione
Anno

LINE UP:
Elena Pinna - Voce
Simon J. Gillman - Chitarre
Valérian Fourmy - Basso

TRACKLIST: 
1. Denial =VIDEO=
2. Living The Lie =ASCOLTA=
3. No Obedience
4. Be Yourself =VIDEO=
5. Drowing
6. Insane
7. Little Man
8. Blind Nation
9. Stile Here
10. Prime of Souls =VIDEO=

opinioni autore

 
Gli Onyria mostrano di saperci fare con buone composizioni e la voce splendida di Elena 2023-01-17 14:28:00 Celestial Dream
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Celestial Dream    17 Gennaio, 2023
Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Moderno e alternativo l'impatto musicale firmato Onyria, progetto nato nel 2012 dalla mente del chitarrista e compositore Simon J. Gillman e della cantante Elena Pinna, inizialmente situati in Italia ma ora spostatisi in Francia. Se il debutto del 2015 “Break The Silence” mostrava sonorità più sinfoniche prendendo spunto in primis da Evanescence e Within Temptation, questo nuovo “Feed The Monster”, disco autoprodotto, continua con genuinità e potenza spostandosi maggiormente verso territori maggiormente gotici e moderni. Già dall'opener “Denial” si notano sonorità contemporanee con arrangiamenti moderni e la voce che si muove sofferta e squillante con disinvoltura ad opera della brava Elena. Riff potenti ed atmosfere gotiche e malinconiche che aleggiano per tutto l'ascolto e continuano con la grigia e tormentata “No Obedience”, con sonorità in cui la band - con personalità - riesce a dare il meglio di sé. La più canonica “Be Yourself” infatti attira meno le nostre attenzioni a differenza della rotonda e piena “Drowning”, in cui ancora la singer italiana mostra una grande interpretazione. I ritmi più scroscianti di “Insane” lasciano spazio alla dinamica “Blind Nation”, prima della melodica e radiofonica “Still Here”, brano perfetto per appassionare gli ascoltatori al primo impatto. Infine la muscolosa e sinfonica “Prime of Soul” chiude le danze con riff profondi ben assestati ed un refrain che ricorda qualcosa dei primi Lacuna Coil, altra band che è senz'altro stata di ispirazione per Simon. Gli Onyria mostrano di saperci fare con buone composizioni e la voce splendente di Elena, cercando così di attirare le attenzioni dei seguaci di queste sonorità anche grazie al web (le loro cover di “One More Light” dei Linkin Park e di “My Heart Will Go On” di Celine Dion hanno avuto molte visualizzazioni su YouTube e Spotify). “Feed The Monster” è la strada giusta da seguire e, continuando così, i risultati potranno certamente crescere.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed metal roboante che viaggia su ritmi infernali per i Seax
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo full-length per gli abruzzesi A Vintage Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i fans del classico US Death Metal, il quarto album dei Faithxtractor
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ritorno in grande stile per gli Xandria, con una band quasi del tutto rinnovata
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al secondo album registriamo un netto miglioramento per i Sanguisugabogg
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli Act of Impalement un Death/Doom della vecchia scuola: semplice ed efficace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dai Just Before Dawn un EP di UK Death Metal sulla Guerra del Vietnam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins of Shadows, forse qualche minuto in meno avrebbe giovato
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Termination Force e la nostalgia del passato
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera, ancora un centro pieno!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tragico, epico, atmosferico: EP di debutto per Druids of Eld
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince proprio del tutto la nuova vita Death/Doom degli americani Invertia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla