A+ A A-
 

Per gli amanti della frangia più feroce del Black/Death ecco il debutto dei Ritual Death Per gli amanti della frangia più feroce del Black/Death ecco il debutto dei Ritual Death

Per gli amanti della frangia più feroce del Black/Death ecco il debutto dei Ritual Death

recensioni

titolo
Ritual Death
etichetta
Shadow Records
Anno

PROVENIENZA: Norvegia

GENERE: Black/Death Metal

TRACKLIST:
1. Ancient Devil Worship
2. Vermin
3. Lunae =ASCOLTA=
4. Black Metal Terror
5. Morbid Veils of Kharon
6. Salome's Dance
7. Darkness of Death
8. The Pale King
9. Nothingness Without Emptiness Within

LINE-UP:
Wraath - Voce, Chitarre
Nosophoros - Batteria
H. Tvedt -  Synth
Lord Nathas - Basso

opinioni autore

 
Per gli amanti della frangia più feroce del Black/Death ecco il debutto dei Ritual Death 2023-01-22 16:19:09 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    22 Gennaio, 2023
Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dopo sei anni di gavetta, finalmente per i norvegesi Ritual Death è giunto il fatidico momento del debutto con il loro primissimo ed omonimo album. Per chi non conoscesse questa realtà, basti pensare che conta tra le sue fila il chitarrista dei Behexen, Wraath. Si tratta, dunque, di una band che a livello di curriculum vanta non poca esperienza sul campo, ed infatti bastano le prime note del disco per farci capire la qualità nettamente superiore del prodotto. Figlio di sonorità che ritroviamo in gente come Archgoath, Darkthrone, Darvaza, Gorgoroth di metà anni '90, l'omonimo disco dei Ritual Death si presenta in una forma più che smagliante presentandoci un lotto di nove ferocissime tracce, impregnate di tutta la violenza del Death americano (vedasi Triumvir Foul, Teitanblood e compagnia bella) ma contornate dall'aura maligna del Black delle band sopracitate. Il risultato è un album estremamente pesante, grezzo e feroce ma al contempo in grado di regalarci quella vena austera e cangiante, merito sicuramente delle bellissime sezioni di synth che danno a tutta la baracca fierezza e malignità. Non ci vuole molto a capire che qui ci sono dei musicisti veramente esperti, soprattutto se pensiamo che quello proposto dai Nostri sia un pattern compositivo e stilistico comunque noto ma che tuttavia non sfocia mai nel "già sentito" o in soluzioni prevedibili e basilari. Al contrario ogni traccia sa essere a modo suo unica, da quelle più lente, cadenzate e funeree a quelle più tirate e lanciate come un treno merci. Probabilmente l'aggettivo migliore per descrivere l'album è "compatto", con tutte le accezioni del caso. Un plauso alla band per questo signor debutto che sicuramente ha dato il via ad una carriera non poco rosea per il quartetto norvegese.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed metal roboante che viaggia su ritmi infernali per i Seax
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo full-length per gli abruzzesi A Vintage Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i fans del classico US Death Metal, il quarto album dei Faithxtractor
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ritorno in grande stile per gli Xandria, con una band quasi del tutto rinnovata
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al secondo album registriamo un netto miglioramento per i Sanguisugabogg
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli Act of Impalement un Death/Doom della vecchia scuola: semplice ed efficace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dai Just Before Dawn un EP di UK Death Metal sulla Guerra del Vietnam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins of Shadows, forse qualche minuto in meno avrebbe giovato
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Termination Force e la nostalgia del passato
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera, ancora un centro pieno!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tragico, epico, atmosferico: EP di debutto per Druids of Eld
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince proprio del tutto la nuova vita Death/Doom degli americani Invertia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla