A+ A A-
 

Buon ritorno per i finnici Bloodride! Buon ritorno per i finnici Bloodride!

Buon ritorno per i finnici Bloodride!

recensioni

gruppo
titolo
Idiocracy
etichetta
Great Dane Records
Anno

TRACKLIST:
1. Rapid Fire
2. Burn Perfection
3. Stranger Roots
4. Hate Of Hatred =VIDEO=
5. Fleshless
6. Preaching To The Choir
7. Inviting Darkness
8. Limited
9. Thoughts & Prayers
10. Bow To Disorder
11. Zombie Walk
12. Cast Out From Idiocracy =VIDEO=

LINE UP:
Esa Pennala - basso
Petteri Lammassaari - batteria
Teemu Vahakangas - chitarre
Jyrki Leskinen - voce
Simo Partanen - chitarre

opinioni autore

 
Buon ritorno per i finnici Bloodride! 2023-01-23 21:37:22 Francesco Noli
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Francesco Noli    23 Gennaio, 2023
Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 2023
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Bloodride vengono dalla Finlandia e nel settembre del 2021 hanno rilasciato il loro quarto full-length dal titolo “Idiocracy”, che niente cambia e niente aggiunge alla proposta dei Nostri, ovvero un Thrash/Death molto fisico e becero - nel senso buono del termine -. Nessuno spazio concesso quindi alla melodia (se non nell’arpeggio centrale molto bello di “Stranger Roots”), chitarre selvagge tritasassi, batteria in doppia cassa forsennata e cantante sguaiato il giusto come necessita la proposta. Non c’è riposo in queste dodici tracce, dove si passa dalle furenti “Rapid Fire” e “Burn Perfection”, Thrash vecchio stile che rimanda agli anni '80 ma al contempo attuali che ricordano vagamente band come gli Exodus, al Death Metal di “Fleshless”, in cui Jyrki Leskinen dimostra di avere buona padronanza della sua voce passando dal pulito al gutturale (non proprio growl, ma comunque catarroso quanto basta). Le chitarre fanno bella mostra di sé, scambiandosi soli e ritmiche (“Limited”, “Bow To Disorder”) e la sezione ritmica pesta che è un piacere senza tanti fronzoli, merito anche di una formazione che non è quasi mai cambiata (solo due cambi, il primo di Simo Partanen, la seconda ascia che si è unita al gruppo dieci anni fa e la seconda è stata l’aggiunta sporadica nel 2014 di una terza chitarra, ma presto fatta fuori). Prendete i primi Sodom e Slayer, un pizzico di Destruction e Exodus ed avrete un mix di questo album esplosivo che si lascia ascoltare con piacere. Ovviamente, la proposta è indirizzata ai thrashers più devoti a queste sonorità e anche se a volte si cade nel già sentito, non importa niente alla fine della fiera, perché questo "Idiocracy” risulta essere lavoro onesto fatto da persone che ci credono - essendo loro stessi fans del genere - in questa musica. Date loro una chance.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed metal roboante che viaggia su ritmi infernali per i Seax
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo full-length per gli abruzzesi A Vintage Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i fans del classico US Death Metal, il quarto album dei Faithxtractor
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ritorno in grande stile per gli Xandria, con una band quasi del tutto rinnovata
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al secondo album registriamo un netto miglioramento per i Sanguisugabogg
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli Act of Impalement un Death/Doom della vecchia scuola: semplice ed efficace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dai Just Before Dawn un EP di UK Death Metal sulla Guerra del Vietnam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins of Shadows, forse qualche minuto in meno avrebbe giovato
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Termination Force e la nostalgia del passato
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera, ancora un centro pieno!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tragico, epico, atmosferico: EP di debutto per Druids of Eld
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince proprio del tutto la nuova vita Death/Doom degli americani Invertia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla