A+ A A-
 

Strana proposta per i francesi Dead Tree Seeds! Strana proposta per i francesi Dead Tree Seeds! Hot

Strana proposta per i francesi Dead Tree Seeds!

recensioni

titolo
Back To The Seeds
etichetta
M.U.S.I.C. Records
Anno

TRACKLIST:
1. 1796 =VIDEO=
2. Set The Fire
3. Torture And Rage
4. Homage To Thrash

LINE UP:
Alex Prudent - batteria
Aurèlien Gonzalez - chitarre
Sidi Assila - basso
Frank Vortex - voce
Francois Odonnet - chitarre

opinioni autore

 
Strana proposta per i francesi Dead Tree Seeds! 2023-01-23 22:20:22 Francesco Noli
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Francesco Noli    23 Gennaio, 2023
Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 2023
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ritornano i thrashers francesi Dead Tree Seeds, questa volta con un EP che sinceramente ci lascia un pochino con l'amaro in bocca e non ci soddisfa tantissimo, forse perché non si riesce a dare un senso a questa uscita che consta di un inedito più tre canzoni dal loro debut “Seeds Of Thrash” del 2013 (“Set The Fire”, ”Torture And Rage” e “Homage To Thrash”), qui riregistrate per l’occasione e, francamente parlando, almeno un inedito ancora era lecito aspettarselo. Lasciando da parte queste mie elucubrazioni maniacali e venendo alla musica che è quella che più conta, l’inedito "1796" non è malaccio: un Thrash cazzuto pieno di cambi di tempo con voce sguaiata ma gradevole e riffs spaccasassi che faranno la gioia di tutti gli aficionados del Thrash della Bay Area, Megadeth in primis. Gli altri tre pezzi possono essere il giusto viatico per far conoscere la band per coloro che ancora fossero ignari della suddetta e, come già scritto, sono pezzi non inediti, gradevoli al punto giusto, gustosi soprattutto negli assoli (quello di “Torture And Rage” è magistrale nel suo genere per chi scrive) che si fanno ascoltare senza fatica. Avrebbero preso sicuramente un mezzo voto più alto se avessero messo almeno un altro pezzo inedito ma tant’è, li perdoniamo e li aspettiamo al varco con quello che sarà il terzo platter per questi thrashers francesi che comunque sanno il fatto loro. E vi rimando anche all’ascolto sia del debut già citato poche righe fa, che al secondo lavoro “Push The Button” del 2020.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed metal roboante che viaggia su ritmi infernali per i Seax
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo full-length per gli abruzzesi A Vintage Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i fans del classico US Death Metal, il quarto album dei Faithxtractor
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ritorno in grande stile per gli Xandria, con una band quasi del tutto rinnovata
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al secondo album registriamo un netto miglioramento per i Sanguisugabogg
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli Act of Impalement un Death/Doom della vecchia scuola: semplice ed efficace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dai Just Before Dawn un EP di UK Death Metal sulla Guerra del Vietnam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins of Shadows, forse qualche minuto in meno avrebbe giovato
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Termination Force e la nostalgia del passato
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera, ancora un centro pieno!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tragico, epico, atmosferico: EP di debutto per Druids of Eld
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince proprio del tutto la nuova vita Death/Doom degli americani Invertia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla