A+ A A-
 

Un interessante esordio Prog da Palermo: arrivano i Silver Nightmares Un interessante esordio Prog da Palermo: arrivano i Silver Nightmares Hot

Un interessante esordio Prog da Palermo: arrivano i Silver Nightmares

recensioni

titolo
Apocalypsis
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. SapHiens
2. Nefertiti
3. Etemenanki
4. Sea of Sikelia
5. Scorns of Time
6. Wizards, witches and sorcerers
7. The Awakening =VIDEO=
8. 8
9. The Blue Light of a Star =VIDEO=
10. The Weird Black Cross =ASCOLTA=
11. Intangible

LINE UP:
Michele Vitrano - voce
Mimmo Garofalo - chitarre, ukulele, sitar
Emanuele Lo Giudice - chitarre, basso
Gabriele Esposito - basso
Gabriele Taormina - tastiere, cori
Alessio Maddaloni - batteria, tromba, arpa, cori

opinioni autore

 
Un interessante esordio Prog da Palermo: arrivano i Silver Nightmares 2023-03-13 15:41:21 ENZO PRENOTTO
voto 
 
3.5
Opinione inserita da ENZO PRENOTTO    13 Marzo, 2023
Ultimo aggiornamento: 13 Marzo, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I palermitani Silver Nightmares, nati non molti anni fa, si erano già distinti per un interessante EP intitolato "The Wandering Angel". Dopo due anni arriva finalmente il vero e proprio debutto a nome "Apocalypsis", una sorta di concept album che dimostra delle capacità non indifferenti che potrebbero portare a risultati concreti. La band basa la propria musica principalmente sul Progressive Rock/Metal però lo infarcisce con parecchi elementi sia del passato che dal periodo più moderno. Il disco ha due anime. La prima è quella più legata alla scena Progressive Rock settantiana (sia italiana che generalmente europea) grazie al massiccio utilizzo sia di strumenti etnici (il flauto alla Jethro Tull nella fiabesca “Wizards, Witches and Sorcerers”), che per l’eleganza degli arrangiamenti (la dinamica “The Awakening”). La seconda è a sua volta suddivisa fra l’Hard Rock e l’Heavy/Power Metal e merita degli approfondimenti più specifici. Le bordate metalliche elaborate nell’opener “SapHiens” richiamano molto gli Angra grazie ad un uso mirato di arrangiamenti Folk, assolo degni di nota e funambolismi tecnici (mai comunque fini a sé stessi). “Sea of Sikelia” spara un furente riff Hard Rock “spacca montagne” infarcendolo con melodie dai toni eroici. Entrano poi in campo molte atmosfere e dettagli come il mood esotico/cinematografico di “Etemenanki”, che sfrutta molto bene i cori e le vocals femminili, il Jazz/Funky di “8”, atmosfere battagliere nell’aggressiva “The Weird Black Cross”, ma soprattutto i richiami ai maestri Diamond Head per il mix di squarci acustici ed elettrici ed i Pink Floyd per le melodie chitarristiche soliste (“Scorns of Time”). Non tutto però funziona a dovere a partire da una produzione un po’ altalenante che diverse volte stordisce l’ascoltatore per sbalzi di volumi oppure per una resa plasticosa nei suoni (“Nefertiti”). La voce del vocalist Michele appare anonima, per quanto intonata, faticando ad imporsi come dovrebbe ed anche la pronuncia inglese appare forzata e necessita di miglioramenti. Nel complesso il disco lascia comunque una più che buona impressione nonostante qualche caduta di tono (la fin troppo ingarbugliata semi-ballad “The Blue Light of a Star” ed il pasticciato finale “Intangible”) e mostra un gruppo dalle molte qualità che con le dovute accortezze potrebbe davvero impressionare un pubblico più vasto. Un bellissimo esordio, magari grezzo e dai mezzi limitati, ma che piacerà sicuramente agli appassionati di Prog sia Rock che Metal di derivazione europea.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed Limit: un EP di sei brani per festeggiare i 40 anni di attività
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ad Patres: altra buona prova per la Death Metal band transalpina
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fractal Generator: brutale Blackened Death e sprazzi di gelidi synth
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dreamgate, un altro debut album col botto!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nightmare: semplicemente mastodontici
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 "Winds of Disdain", ottimo ritorno per i Trail of Tears
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Rötual: debut EP per la band canadese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Moral Putrefaction: sound classico e buona tecnica in un buon debutto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shivered, il lato molto profondo della sua sfera interiore
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan:  l’assalto continua…
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Water Sunset, un meraviglioso tributo ai Control Denied
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla